Brigate Solidarietà Attiva: raccolta beni per chi vive situazioni di disagio nelle aree del cratere

Brigate della Solidarietà Attiva, presenti nelle zone terremotate fin dallo scorso agosto, stanno raccogliendo beni da destinare a chi nelle aree del cratere sta vivendo una situazione di grande difficoltà soprattutto dal punto di vista economico e lavorativo. Come scrivono su Facebook, “In alcune zone, sopratutto nella zona di Amatrice, non ci sono ancora negozi aperti: non esiste cioè, se non a grandi distanze, un luogo dove fare la spesa. Inutile dire che la viabilità è ancora un grosso grosso problema, tra strade dissestate e macerie che stanno per compiere il primo anno di vita, ancora in gran parte abbandonate. Oltre a questo, se per qualcuno l’emergenza piano piano cessa, per altri invece non cessa mai: parliamo di coloro che hanno perso il lavoro a causa del terremoto, ma anche di coloro che, già prima delle molteplici scosse, vivevano in dissesto economico. Una difficoltà che il terremoto ha solo, ulteriormente, ampliato. Mentre pensiamo e proviamo a organizzare coi comitati locali strutture permanenti di solidarietà e mutuo soccorso da far vivere oltre e al di là della nostra presenza, chiediamo a tutti coloro che possono, un ultimo sforzo. Chi ha la possibilità di attivare raccolte di beni, ci contatti alla email magazzinibsa@gmail.com: riceverete tutte le istruzioni utili, la lista dei beni utili e vi sarà indicato un referente al quale fare riferimento per ogni necessità. Siamo una associazione che vive di auto finanziamento, possediamo ( e sempre e solo grazie a tutti voi) 3 furgoni e poco altro: per questo chiediamo a chi deciderà di aiutare la popolazione del cratere, di occuparsi anche del trasporto dei beni (e in conseguenza, di raccogliere quanto si è in condizione di trasportare, per evitare lunghi stoccaggi che deprimerebbero i beni): i nostri mezzi sono infatti impiegati ogni giorno nella distribuzione e nei rifornimenti dei nostri campi.

11/06/2017

Cercasi nuova sistemazione, anche transitoria nel centro-nord Italia

Nel centro/nord Italia (preferibilmente, ordine di opportunità logica e funzionale al mio lavoro, Marche, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia), cerco in affitto transitorio o similare ( poiché in caso diverso perderei i diritti di eventuale rientro sull’immobile attuale dopo il ripristino), o meglio ancora in cambio di lavori di sistemazione, appartamento / immobile tipo casa di campagna o similare con : - Abitazione senza mobili o solo parzialmente arredata con bagno, 1 camera , 1 zona studio/uffico (per le mie attività professionali) e 1 zona cucina/ soggiorno /pranzo con spazio per eventuali ospiti su divano letto, (usualmente circa 60/80 mq) + - Zona laboratorio/magazzino/deposito/garage/annesso agricolo (purché chiuso e sano) per un totale minimo di 100/150 mq per tutte le attezzature, materiali, documenti, libri etc. di cui ancora dispongo. Molto riguarda direttamente o indirettamente il mio lavoro ovvero la sostenibilità ambientale, il riciclo, il recupero dei materiali e le tecnologie innovative per il risparmio energetico (ho materiali, attrezzature e libri tecnici di cui vorrei poter continuare ad usare per i miei lavori ed esperimenti, poiché in parte sono oramai introvabili) + - Minimo giardino/spazio recintato o simile per il cane (buono ma di grossa taglia), eventuale orto e lo spazio per parcheggiare in zona privata la roulotte che mi hanno prestato finché non la riprendono o la riporto (in zona Torino). Sono disponibile a valutare tutte le possibili soluzioni, anche di abitazioni “abitabili” ma da ristrutturare radicalmente, potendo occuparmi personalmente dei lavori (impiantistica elettrica e idraulica, riscaldamento, falegnameria, muratura etc.) accordandomi in merito con i proprietario, eventualmente anche cogliendo l’occasione per implementare soluzioni innovative.

22/02/2017