Vulnerabilità sismica del Liceo Cotugno all'#Aquila, la sentenza del TAR

Stato della segnalazione:
open
Descrizione:

La Camera di Consiglio - con l’intervento dei magistrati Antonio Amicuzzi, Presidente, Paola Anna Gemma Di Cesare, Consigliere, e Lucia Gizzi, Primo Referendario, Estensore - ha giudicato la domanda cautelare istruita dagli avvocati Luciano Dell’Orso e Rosario Panebianco “fondata” e, come tale, da accogliere. Il Tribunale Amministrativo, “ad un sommario esame, alla luce della relazione depositata dal verificatore”, ha disposto a carico dell’Amministrazione provinciale il “riesame del provvedimento gravato - datato 8 marzo 2017 - previa effettuazione delle verifiche necessarie a valutare l’effettivo grado di conformità o non conformità dell’edifico sito in L’Aquila, via Leonardo da Vinci n. 8, ospitante il Convitto Nazionale D. Cotugno, alle norme tecniche di cui al DM 14.1.2008”. Dunque, il Tar Abruzzo (Sezione Prima), ha accolto la domanda cautelare e per l’effetto: ha sospeso l’efficacia del provvedimento gravato nei termini di cui in motivazione; ha fissato per la trattazione di merito del ricorso la seconda udienza pubblica di maggio 2018. Insomma, il provvedimento della Provincia che aveva deciso di riaprire - seppure parzialmente - l’Istituto è stata sospeso e, al momento, i ragazzi non potrebbero tornare a scuola; l’Ente dovrà effettuare ulteriori verifiche per valutare l’effettivo grado di conformità dell’edificio, considerato che la perizia depositata dal ‘verificatore’, il delegato del vicecapo del Dipartimento nazionale di Protezione civile che, alla fine di maggio, aveva preso il posto del tecnico indicato dal direttore generale della Direzione per gli interventi in materia di edilizia scolastica del Miur che aveva fatto un passo indietro, non ha chiarito affatto le perplessità sulla idoneità statica e l’agibilità sismica dell’edificio.

Link Fonte:
Link:
Creato:
25 luglio 2017, 18:12:32
Aggiornato:
26 luglio 2017, 07:11:46