Segnalazioni Aperte

Un padre di famiglia di Camerino ha contattato la nostra associazione Amore per Amore per Camerino per sapere se ci fosse la disponibilità di un fasciatoio per la loro bimba nata subito dopo le scosse di ottobre 2016. A Luglio 2016 hanno acquistato una casa, chiedendo un mutuo alla banca, per venire ad abitare a Camerino. Il 20 agosto erano pronti ad entrarci, ma il sisma del 22 agosto già aveva lesionato tutta la loro abitazione. Da ottobre non sono più riusciti ad entrarci. Se qualcuno può aiutarli, l’associazione farà da tramite.

Data:
21/07/2017
Indirizzo:
Link:

L’associazione Amore per Amore di Camerino propone una raccolta fondi per il progetto Coccinella, che vuole donare una Piccola Biblioteca Libera ai cittadini che vivono Camerino. Nella cittadina, dopo gli eventi sismici di fine 2016 che hanno colpito il centro Italia, non può vivere più. Nel suo centro storico, che è completamente zona rossa e sorvegliato h24 dai militari, non c’è molta possibilità di incontrarsi e di ritrovarsi. Il creare una Piccola rete di Casette dove le persone possano prendere o portare libri gratuitamente potrebbe dare vita a nuovi luoghi di incontro. Il nome del progetto nasce proprio dalle coccinelle che sono presenti in tutto il mondo con moltissime specie, con livree vistose a colori contrastanti, inducendo un atteggiamento di simpatia e considerate dei portafortuna. Allo stesso modo la Piccola Biblioteca Libera sarà formata da molte piccole casette con livree vistose a colori contrastanti in modo che le persone possano subito riconoscerle. Auspichiamo che inducano anche simpatia e vengano considerate dei portafortuna in modo da creare nuovi punti di aggregazione. Aiutateci a realizzare questo progetto!

Data:
20/07/2017

Serve materiale per attrezzare il locale cucina di A.I.P.S. associazione Insieme per Sant’Angelo, che resta al momento l’unico punto di riferimento della comunità. Qualsiasi tipologia di attrezzatura possa andare in un locale cucina è ben accetta: abbiamo bisogno di una cucina con fuochi e poi scaffalature, pentolame, stoviglie, frigo… Contattare Vanessa Piccari: 3926462066. Grazie per l’immensa disponibilità.

Data:
19/07/2017
Indirizzo:
SP20, Capovilla, Amatrice, RI, Lazio, Italia

Al via le iscrizioni per i CRI Summer Camp 2017, i campi estivi dedicati ai ragazzi dei Comuni colpiti dal sisma organizzati dai Comitati della Croce Rossa Italiana. Una settimana di svago, relax, divertimento e formazione per lasciarsi alle spalle la paura e ripartire verso il futuro. Sono quindi aperte le iscrizioni ai campi estivi (termine di scadenza il 30 luglio 2017), dedicati ai ragazzi dei 131 Comuni del cratere sismico. Oltre 300 giovani tra gli 8 e i 20 anni avranno così la possibilità di vivere un’esperienza significativa, partecipando gratuitamente ai progetti attivati in tutta Italia: da Sondrio a Caltanissetta sono infatti oltre 10 i campus in programma. I CRI Summer Camp sono dedicati a tematiche diverse: si potrà così scegliere di approfondire, accompagnati da professionisti del settore, i corretti comportamenti da adottare in caso di calamità e di emergenza, o si potranno conoscere più da vicino le attività del mondo del volontariato in Croce Rossa, che molti bambini e ragazzi hanno già incontrato nei difficili giorni successivi al sisma. Altri temi: la donazione del sangue, la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, la corretta alimentazione. I campi inizieranno il primo agosto ed andranno avanti fino alla metà di settembre. Per informazioni: cri.it/summercamp

Data:
19/07/2017

Si è riunito lunedì, 17 luglio, il Comitato dei Garanti, istituito con Decreto del Capo Dipartimento della Protezione civile , che ha il compito di monitorare i progetti che saranno realizzati grazie al contributo degli italiani che hanno donato attraverso il 45500 e il conto corrente dedicato all’emergenza terremoto centro Italia. Durante l’incontro di ieri sono stati approvati 17 progetti presentati dal Commissario per la ricostruzione e dalle Regioni interessate dal terremoto. Diversi progetti saranno dedicati all’adeguamento di edifici scolastici o alla realizzazione di nuove scuole visto che la terza raccolta fondi 45500, aperta dal 31 dicembre al 14 febbraio, è stata interamente dedicata alla ripresa delle attività scolastiche. In questa occasione sono stati raccolti oltre tre milioni di euro. I progetti sono stati tutti approvati ad esclusione di un’iniziativa illustrata dalle Marche per la quale il Comitato ha chiesto al Commissario e alla Regione ulteriori approfondimenti. Al link il dettaglio dei progetti regione per regione.

Data:
19/07/2017

Saranno consegnate domani 19 luglio le prime case Sae (Soluzioni abitative di emergenza) destinate alle famiglie di Accumoli (Rieti) sfollate dal sisma della scorsa estate. La consegna delle chiavi riguarderà i cittadini di Accumoli capoluogo e precisamente i lotti I, II e III per complessivi 71 alloggi. Alla consegna, ha annunciato il Comune di Amatrice, saranno presenti, insieme al sindaco Stefano Petrucci, anche il Commissario straordinario alla ricostruzione, Vasco Errani, il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. “La consegna delle Sae - dichiara il sindaco Petrucci - è il primo e fondamentale passo per la ricostruzione, perché il nostro territorio è fatto di persone e da loro dobbiamo ricominciare per tornare a vivere come comunità”.

Data:
18/07/2017

CASTELLUCCIO DI NORCIA – La solidarietà nei confronti delle persone duramente messe alla prova dal sisma, non conosce sosta. Questa nuova testimonianza di affetto, vicinanza e generosità, è stata raccontata dalla onlus Per la vita di Castelluccio di Norcia tramite la propria pagina Facebook e vede come protagonista Augusto Coccia. La consegna Il 15 luglio il ‘regalo’ del benefattore (che, come spiega la Onlus, vuole restare anonimo) è stato consegnato. “Auguriamo ad Augusto – affermano dalla Onlus – che con questa piccola nuova stabilità possa guardare con fiducia al futuro”.

Data:
18/07/2017

Sostenere il recupero della produttività delle imprese operanti nell’Area del Cratere Sismico. E’ questo l’obiettivo del bando pubblicato sul BURL del 1° giugno e finanziato con 2,5 milioni di euro di fondi destinati all’agevolazione di investimenti produttivi per il rilancio delle microimprese danneggiate, e al sostegno di investimenti anche di microimprese di nuova costituzione, favorendo la riqualificazione produttiva dell’area. Una riserva di 1,5 milioni è destinata al sostegno delle imprese già operanti nell’Area del Cratere Sismico al 24 agosto 2016. Beneficiari: Il bando è rivolto alle microimprese (compresi i liberi professionisti) con sede operativa nei 15 Comuni del “Cratere sismico”, iscritte al Registro delle Imprese o titolari di Partita IVA, esistenti o di nuova costituzione.

Data:
18/07/2017

Nei prossimi sei mesi un gruppo di ricercatori delle 4 università marchigiane studieranno possibili “Nuovi sentieri di sviluppo per le aree interne dell’Appennino Marchigiano”. Il progetto, voluto e finanziata dal consiglio regionale, coinvolgerà tutti i portatori di interesse a livello locale, attraverso interviste e “scouting”. L’obiettivo è evitare che il sisma comporti un ulteriore depauperamento sociale, demografico ed economico nei comuni appenninici del “cratere”. Giovedì 22 giugno il Campus dell’Università di Camerino (UNICAM) è stato scelto per la presentazione del progetto di ricerca “Nuovi sentieri di sviluppo per le aree interne dell’Appennino Marchigiano”, un lavoro che nei prossimi sei mesi coinvolgerà tutti i 4 atenei della regione. Oltre a Camerino, sono coinvolgi infatti l’Università Politecnica delle Marche di Ancona, l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e l’Università di Macerata, su indicazione e incarico del Consiglio regionale delle Marche.

Data:
18/07/2017

Parte in Umbria la ricostruzione di un consistente patrimonio culturale danneggiato dal terremoto, a partire dalle Chiese, per un importo complessivo di oltre 20 milioni di euro. L’auspicio è che per le Chiese oggetto degli interventi, le si possa restituire al culto entro la fine dell’anno”. E’ quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nel corso della conferenza stampa svoltasi questa mattina a Perugia, a Palazzo Donini, convocata per fare il punto sugli interventi di messa in sicurezza e restauro dei beni culturali mobili danneggiati dagli eventi sismici. “Con le ordinanze ‘23’ e ‘32’ potranno partire subito – ha affermato Marini – lavori di ricostruzione di ben 38 Chiese, la maggior parte delle quali ubicate nell’area del cratere, per un importo complessivo di 11 milioni di euro. Si tratta di strutture che non hanno subito danni gravissimi e per questo rapidamente riparabili, per poterle restituire al culto il prima possibile. C’è poi l’altro programma di primi interventi per opere pubbliche danneggiate dal sisma, per 9 milioni di euro”.

Data:
18/07/2017

Online fino al 31 ottobre 2017 la campagna “La buon strada - ripartiamo dal cibo”, lanciata da Slow Food a sostegno di agricoltori e allevatori colpiti dal terremoto del Centro Italia. Un furgone attrezzato per vendere al pubblico i prodotti delle aziende agricole locali e delle altre regioni colpite dal sisma, che raggiungerà ogni giorno Cittareale, Accumoli, Amatrice e Cascia e le loro frazioni. Un caseificio mobile dotato di tutte le attrezzature necessarie che permetta a una ventina di allevatori abruzzesi di riprendere la produzione, lavorando direttamente il proprio latte. Un Mercato della Terra (i mercati agricoli di Slow Food) e un negozio mobile a Comunanza, nelle Marche, per favorire l’approvvigionamento e la distribuzione dei prodotti locali a sostegno dei contadini e degli allevatori dell’area colpita dal terremoto, servendo più Comuni e in alcune occasioni la zona costiera. Questi gli obiettivi della raccolta fondi online che punta a raggiungere la somma di 180 mila euro. Al link tutte le indicazioni per donare

Data:
17/07/2017

Stiamo cercando dei volontari per proseguire con i lavori delle mobilhouse vicino a Scai, frazione di Amatrice, per il weekend del 20 luglio. Vitto e alloggio a carico dell’associazione Feltre per Norcia e dintorni. Per contatti vedi link Facebook o email movimentoperlaterra@gmail.com e feltrepernorciaedintorni@gmail.com. Grazie.

Data:
16/07/2017
Indirizzo:
SP19, Montereale, RI, ABR, Italia

Buongiorno, cerco una roulotte per una mia amica di Cornillo Nuovo, frazione di Amatrice che vuole tornare nella sua terra, io grazie al buon cuore di una famiglia l’ho trovata ma è piccola e non posso ospitarli, qualcuno ci può aiutare? Grazie. Cristiana Bellini

Data:
14/07/2017
Indirizzo:
Link:

Approvazione del Protocollo di intesa fra il Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione, Vasco Errani, la Guardia di Finanza e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco per l’effettuazione dei controlli a campione sulle perizie giurate relative alle schede Aedes. Al link il testo completo.

Data:
13/07/2017

Associazione Mam Beyond Borders cerca volontari! Falegnami, idraulici, elettricisti e manodopera varia. Dopo lunghe settimane di stop sono ripresi i lavori per il completamento delle mobil house (casette mobili) destinate alle famiglie di Amatrice! Ci sono alcuni cambiamenti sostanziali sia nel progetto che nella squadra di coordinamento. Abbiamo lavorato per superare le difficoltà organizzative e stabilire un sistema di lavoro più metodico ed in linea di massima affinché si evitasse il ripresentarsi dei problemi riscontrati da diversi volontari scesi per lavorare alle mobil house. Possiamo dire che ci sono ora i giusti presupposti per poter chiedere di nuovo il vostro supporto, se già prima il vostro aiuto come falegnami volontari era molto utile, ora diventa più che mai essenziale! Aiutiamo questi amici a ripartire? Ci aiutate a dare una mano? Dai, dai, dai, lo sappiamo che ci siete ancora ! Contattateci! Al link Facebook tutte le info.

Data:
13/07/2017
Indirizzo:
Piazza Cacciatori del Tevere, Casalene, Amatrice, RI, LAZ, Italia

Venerdì 14 Luglio, presso La Reggia Hotel di Cascia verrà presentata alla stampa e alla comunità la “Cooperativa Agricola Città di Cascia” che si è formata dall’unione delle aziende di questo piccolo comune della Valnerina. Un gruppo di imprenditori, dopo il sisma che li ha colpiti il 30 ottobre 2016, uniti dall’amore per la propria terra hanno deciso di mettere a disposizione le proprie competenze per qualificare, sostenere e promuovere le eccellenze del territorio.

Data:
13/07/2017

Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi quattro bandi di gara d’appalto del valore complessivo di oltre 10 milioni di euro per la Valnerina. I bandi affideranno, con procedura aperta accelerata, i lavori necessari al ripristino della transitabilità sulla strada provinciale 209 Valnerina, in prossimità del confine umbro-marchigiano, nel comune di Visso, in provincia di Macerata.

Data:
13/07/2017

Le domande di indennità una tantum di 5 mila euro a favore dei titolari di aziende colpite dal sisma potranno essere presentate tramite pec entro il 21 luglio 2017. Per l’Umbria i comuni del perimetro del sisma sono i seguenti: Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Vallo di Nera. Al link maggiori dettagli.

Data:
13/07/2017

Cercasi a Casa Coletti - Norcia una commessa per pizzeria, disponibilità mezza giornata.

Data:
13/07/2017
Indirizzo:
Piazza San Benedetto, Casa Coletti, Norcia, PG, UMB, 06046, Italia

Domenica 16 Luglio alle ore 17,00 l’associazione InteroCre@ vi invita a partecipare all’evento “Capire il terremoto - Prevenzione, emergenza, ricostruzione” nel Teatro comunale di Sant’Agostino (Antrodoco). L’evento è il primo di una serie di incontri organizzati con l’obbiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sul sisma e la sua gestione. Proveremo a mettere in luce complessità e criticità dell’evento sismico evidenziando il ruolo essenziale della cultura della prevenzione dai diversi punti di vista

Data:
13/07/2017
Indirizzo:
Strada Statale 4 Via Salaria, Borgo Velino, RI, LAZ, Italia

I cittadini residenti o abitualmente dimoranti presso i territori dei comuni di Accumoli, Cittareale, Posta, Borbona, Leonessa, Antrodoco (Comunità Alto Velino) chiedono con una petizione su Change.org la delocalizzazione dell’ospedale “F. Grifoni” lungo la via consolare Salaria (Ss4). Il nosocomio risulta inagibile e in via di demolizione dal terremoto del 24 agosto 2016. E’ nata e si è rafforzata la consapevolezza di tutti i cittadini residenti ed anche in tutti coloro che frequentano i territori della comunità montana Alto Lazio, della assoluta necessità di avere un ospedale zonale che provveda ai fabbisogni sanitari del popolo già logisticamente penalizzato, e contemporaneamente si è rafforzata la consapevolezza che tale opera pubblica, necessariamente debba essere collocata al centro del cratere sismico per servire i bisogni di tutti i cittadini. Al link il testo completo della petizione che sarà consegnata al presidente della Regione Lazio.

Data:
13/07/2017

La nostra associazione ha eseguito una raccolta fondi da destinare a qualche iniziativa afferente a scuola e ragazzi. Siete in grado di indirizzarci verso una organizzazione o progetto da valutare? Grazie. Presidente Nicola Testa

Data:
12/07/2017
Indirizzo:
Link:

Chiedo un aiuto per far ripartire la mia attività colpita dal terremoto del 24/08/2016. Io e mio marito viviamo e lavoriamo a Montefortino (Fm) e abbiamo sia la casa che il luogo dove lavoriamo inagibili. Abbiamo, infatti, una stazione di servizio carburanti IP con servizi di gommista, equilibratura, convergenza assetto ruote, cambio oli e filtri motori, autoaccessori auto e autolavaggio. Gran parte delle attrezzature sono andate distrutte e abbiamo bisogno almeno di smontagomme, equilibratrice gomme e un container per spostare il materiale e riprendere un pò l’attività. Sono attrezzature che utilizziamo quotidianamente ma al momento sono spese molto costose da dover affrontare. Non riusciamo ad avere nessun aiuto dalla Regione. Non sappiamo più a chi rivolgerci per poter continuare tenere aperta la nostra attività, unico reddito della nostra famiglia. Speriamo voi troviate il modo per darci una mano. Grazie! Barelli Lucia.

Data:
11/07/2017
Indirizzo:
Link:

Prende ufficialmente il via “Solidali per l’Umbria nell’emergenza sisma”, il progetto che verrà realizzato da Amesci (capofila), Arci Servizio Civile, Acli, Cooperativa Sociale Acrl, INACConfederazione Italiana Agricoltori e Comune di Spoleto, nelle zone del Centro Italia duramente colpite dal terremoto. L’opera di aiuto 125 giovani tra i 18 e i 28 anni saranno impegnati per i prossimi 12 mesi in una forte azione di solidarietà con l’obiettivo di facilitare il superamento dell’emergenza che stanno vivendo le popolazioni di diversi Comuni dell’Umbria, tra i quali Norcia e Cascia. Nei territori interessati direttamente dagli eventi sismici e nelle zone costiere che offrono ospitalità agli sfollati, i giovani del Servizio Civile scenderanno in campo per accelerare il ritorno alla normalità. Il lavoro nel dettaglio Introduzione di nuove forme di socialità che promuovano una maggiore coesione, orientamento degli utenti rispetto al sistema complessivo dei servizi, sono solo alcune delle azioni che vedranno impegnati i volontari, per offrire sostegno alle comunità locali e favorire il rilancio del tessuto economico, sociale e turistico. Un’esperienza di impegno, ma anche un’opportunità di formazione che permetterà ai giovani coinvolti nel progetto di acquisire competenze tecniche, cognitive, sociali, di sviluppo, importanti per muovere i primi passi nel mondo del lavoro e accrescere la propria professionalità.

Data:
11/07/2017

NORCIA – Un progetto coltivato da un anno, che a causa del terremoto ha rischiato di non vedere mai la luce. Grazie alla tenacia, alla forza d’animo e al grande lavoro della famiglia Coccia, quell’idea è diventata realtà. Sabato 1° luglio, a Norcia, ha aperto i battenti un nuovo negozio, gestito dal giovane imprenditore Giovanni Coccia. Quella di sabato scorso è stata una bella festa, alla quale hanno partecipato tanti amici della famiglia Coccia. Presente all’inaugurazione anche il vicesindaco nursino, Pietro Luigi Altavilla, che con tanto di fascia tricolore, ha tagliato il nastro del nuovo esercizio. Visto che lo scorso weekend, la città del Patrono d’Europa ha ospitato la preapertura di Umbria Jazz 2017, Giovanni e famiglia hanno potuto contare su un padrino d’eccezione come il mitico Renzo Arbore, presente a Norcia sia in veste di presidente di Uj che come artista, visto che ha incantato il centro storico con lo spettacolo della sua Orchestra Italiana. “Il progetto di aprire questo negozio di souvenir – spiega Giovanni – era stato partorito quasi un anno e mezzo fa. Dopo l’arrivo del sisma abbiamo dovuto interrompere tutto. Appena il locale è tornato agibile e utilizzabile, abbiamo colto la palla al balzo e abbiamo deciso di arrivare fino in fondo”.

Data:
11/07/2017

“Alcune storie sono belle da raccontare. Altre sono bellissime. Oggi abbiamo l’onore di raccontare una di quelle bellissime”. Così i volontari de “La via del sale onlus” introducono nella loro pagina facebook la toccante storia della signora Claudia, “una dolcissima signora di Camerino”, affetta dal morbo di Parkinson, alla quale l’associazione aveva donato una casetta su ruote il 3 gennaio 2017. Qualche giorno fa non ne ha avuto più bisogno in quanto ha ricevuto dallo Stato il MAPRE, il modulo abitativo provvisorio per gli allevatori. Claudia ha quindi chiamato i volontari per riconsegnare la casetta in modo da destinarla ad una famiglia sfollata ancora priva di un alloggio. Una, in particolare, ha colpito i responsabili della onlus: quella dell’unico medico di base residente ad Amatrice, che in seguito al terremoto ha perso casa e ambulatorio e che era costretta a fare la spola da L’Aquila tutti i giorni. “Non c’è stato molto di cui discutere, confrontandoci con Claudia, abbiamo deciso subito di portare la casetta appunto al medico di base di Amatrice, in maniera tale che potesse tornare ad esercitare in maniera efficiente la sua professione. Abbiamo pensato che fosse un progetto che andava al di là della solidarietà verso la singola famiglia, ma avrebbe beneficiato l’intera comunità amatriciana. In più ci piaceva l’idea che un paziente aiutasse un medico, come se fosse una sorta di chiusura del cerchio…”. E qualche giorno fa la casetta è stata consegnata al medico di Amatrice dai membri dell’associazione. Non prima però di aver degustato come ospiti della signora Claudia, alle cinque del mattino, due vassoi di pasticcini e dei panini col ciauscolo fatto in casa. “Siamo fieri, onorati, felici, di esser stati parte di un gesto d’amore che ha attraversato gli Appennini da Camerino ad Amatrice”.

Data:
11/07/2017

Donazione di 15 porte in legno tanganica anno 1983, in ottimo stato (con ferramenta): 9 porte dim. 80x212, 4 porte con inserto in vetro dim. 73x214, 1 porta con inserto in vetro 80x214, 1 porta dim. 168x78. Bruno

Data:
10/07/2017
Indirizzo:
Link:

Serve urgentemente un condizionatore a Bolognola, presso un modulo abitativo provvisorio (container) dove vive una famiglia con dei bambini piccoli e con un caldo davvero afoso ed elevato, specialmente per poter stare all’interno del modulo abitativo durante la giornata. La richiesta arriva su segnalazione di una persona di Bolognola (vedi profilo Facebook segnalato), con la quale sono in contatto. Per informazioni più dettagliate e per poter donare e consegnare il condizionatore, rivolgersi ad uno o a tutti i recapiti specificati in questa richiesta. Grazie. Christian

Data:
09/07/2017
Indirizzo:

Dopo quasi 11 mesi, montata e consegnata a Castelsantangelo sul Nera (Macerata) la prima stalla per le mucche rimaste senza un tetto dopo il terremoto. Lo annuncia il sindaco Mauro Falcucci, che continua a lamentare i tempi lunghi della ripresa, dovuti all’'’errore politico di considerare tutti i comuni del cratere sullo stesso piano: da quelli devastati, come il nostro, a quelli con danni contenuti’’. La stalla comunque, assegnata ad Angelo Stazi, una famiglia di allevatori storici, è un primo segnale positivo. ‘‘Altre sono in via di montaggio’’ dice il sindaco.

Data:
08/07/2017

La messa in sicurezza dei cimiteri di Amatrice e frazioni gravemente danneggiati dalle scosse e il ripristino di una degna sepoltura per i nostri defunti sono considerati fin dall’inizio dell’emergenza come una priorità”. E’ quanto scrive in una nota il ‘Comitato civico 3 e 36‘ esprimendo “profonda preoccupazione e rammarico rispetto alle modalità con cui il Comune di Amatrice sta gestendo” la messa in sicurezza dei Cimiteri danneggiati dal terremoto della scorsa estate. A seguito di diverse ordinanze – prosegue il Comitato -, negli ultimi giorni sono in atto in alcuni cimiteri del territorio demolizioni a tappeto, le salme vengono allocate in strutture aperte dove le bare, inserite in casse metalliche con segnato il nome del defunto, sono esposte a vista. Era stato assicurato che, sebbene i familiari non potessero direttamente partecipare alle operazioni di recupero delle salme, sarebbe stato loro consentito di incaricare delle ditte di fiducia. Di fatto – prosegue il Comitato 3 e 36 – i recuperi stanno avvenendo senza che i parenti siano avvisati. Questo modo di operare è vissuto da tutti noi come un atto di estremo non rispetto. Chiediamo – conclude la nota – che sia consentito di restituire ai nostri defunti una degna sepoltura”.

Data:
08/07/2017

Promuovere in Italia e sui mercati esteri i prodotti artigianali e agroalimentari dei Comuni laziali del cratere sismico, contribuendo così a sostenere la produzione e a far ripartire l’economia delle aree colpite dal terremoto. È questo l’obiettivo della “Manifestazione di interesse per la partecipazione a iniziative promozionali sul territorio regionale e sui mercati esteri” pubblicata sul sito di Lazio International, tramite la quale la Regione Lazio, attraverso Lazio Innova, raccoglierà le disponibilità delle aziende produttrici del settore agroalimentare e del settore artigianale dei territori colpiti dal sisma del 2016 a partecipare a iniziative e manifestazioni di promozione. L’iniziativa è rivolta alle imprese che hanno sede nei 15 Comuni del cratere sismico: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rieti e Rivodutri. Le aziende interessate possono compilare, entro e non oltre il 28 luglio prossimo, le schede di adesione qui http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=134 oppure direttamente presso il camper della Regione Lazio che è presente a rotazione nei vari Comuni e nei territori dell’area del sisma.

Data:
08/07/2017

Ogni martedì e giovedì lo sportello mobile di Enel si mette a disposizione dei cittadini di Accumoli. L’iniziativa messa in campo dall’azienda energetica si è resa possibile grazie alla collaborazione instaurata con il Comune del reatino e vuole garantire massima vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma. Dalla prossima settimana, dunque, lo sportello sarà a disposizione dei cittadini ogni martedì e giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16, presso il Centro Operativo Comunale di Accumoli, in via Salaria Km 141600. Oltre allo sportello Enel mobile di Accumoli, si potrà sempre fare riferimento agli altri canali di contatto: il call center di Enel Energia (800.900.860) o di Servizio Elettrico Nazionale (800.900.800) e i punti fisici presenti sul territorio come i Punto Enel di Ascoli Piceno, L’Aquila, Rieti e Teramo o i Punto Enel Negozio Partner di Grottammare, San Benedetto e Martinsicuro.

Data:
08/07/2017

Nella giornata di ieri, 7 luglio 2017, è stata aggiudicata una gara per 400 mila euro che permetterà la rimozione delle macerie private e una seconda gara per un importo complessivo di 10 milioni ha avuto il parere dell’Anac e sta per essere pubblicato il bando. “Dopo la chiusura della prima fase in cui sono state rimosse le macerie sulle aree pubbliche per un totale di circa 93 mila tonnellate e con un impiego di 5,4 milioni di euro inizia quindi la seconda fase per la rimozione delle macerie private”. Mercoledì scorso, intanto, sono state consegnate 30 SAE (Soluzioni Abitative di Emergenza) ad Accumoli centro e altre 22 in altre frazioni che si aggiungono alle 14 consegnate il mese scorso (per un totale di 66 casette). Per il 20 luglio è prevista una ulteriore consegna di 38 Sae, ed entro il 30 luglio saranno consegnate la quasi totalità di Sae ad Accumoli. Sono in fase di chiusura, inoltre, i lavori del centro commerciale, realizzato con la collaborazione di Confcommercio, che ospiterà undici attività commerciali. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Data:
08/07/2017

E’ stato approvato il progetto esecutivo dell’area Le Cortine del Comune di Camerino, per 132 casette destinate ad ospitare gli sfollati del terremoto. Il progetto è stato suddiviso in tre lotti, per accelerare i tempi di realizzazione: lotto 1 Zona Ovest per un importo di gara di 2.539.643; lotto 2 Zona Centro per 3.345.887 euro: lotto 3 Zona Est, per un importo di gara di 3.492.885 euro. Le Marche hanno anche trasmesso al commissario Errani l’elenco dei primi 15 interventi che autorizzano la collocazione in appartamenti in sostituzione delle Sae e degli alloggi con contributi Cas. Si tratta di 50 appartamenti di proprietà pubblica che verranno ristrutturati dai Comuni e messi a disposizione dei terremotati: a Montegallo 9, Roccafluvione 3, Amandola 16, Montefortino 6, Bolognola 10, Muccia 4, Pioraco 2. “I progetti partiranno a breve con le ristrutturazioni - spiega Cesare Spuri, direttore dell’Ufficio della ricostruzione -, un lavoro importante che permetterà di recuperare diversi immobili”.

Data:
08/07/2017

La strada provinciale 477 che collega Norcia a Castelluccio sarà riaperta domani mattina, sabato 8 luglio, a partire dalle ore 10. Non sarà, invece, attivato il servizio navetta come accaduto nella scorsa fine settimana: chi vorrà raggiungere il borgo di montagna distrutto dal sisma potrà quindi farlo soltanto con i propri mezzi. Nell’annunciarlo all’ANSA, l’assessore comunale Giuseppina Perla spiega che è stato sciolto anche il nodo parcheggi: non avendo la Comunanza agraria messo a disposizione terreni per la sosta delle auto, “sarà possibile lasciare i mezzi nel parcheggio del fontanile, davanti al maneggio sul Pian Grande e lungo la strada che porta a Pretare, e questo grazie a un accordo con il Comune di Arquata del Tronto”. “La strada che porta al versante marchigiano - spiega Perla - domani e domenica resterà chiusa al traffico e quindi potrà essere utilizzata come parcheggio”.

Data:
07/07/2017

Offriamo una stanza singola a Pisa in un appartamento per studentesse non fumatrici in Largo Duca d’Aosta (zona porta a Lucca), quinto piano di un bel condominio, luminosa e ben riscaldata. La casa, ristrutturata di recente, è composta da: ampio bagno, due stanze singole, cucina e soggiorno. Gli interni sono nuovi e ben arredati, è dotata di lavatrice e adsl. È una zona ben servita: supermercato, farmacia, negozi, ecc. vicinissimi e fermata dell’autobus sotto casa. Il contratto verrà regolato con un comodato d’uso e l’unica spesa sarà un contributo forfettario alle spese (acqua, energia elettrica, riscaldamento, gas, internet) di 75 euro al mese. Per un contatto scrivere a Anna: avaccarelli@gmail.com.

Data:
05/07/2017
Indirizzo:
Via Gian Paolo Gamerra, Porta a Lucca, Pisa, PI, Tuscany, 56123, Italia
Link:

Metto a disposizione una casa a Fiuminata (MC) in frazione San Cassiano. l’abitazione è inserita in un’ampia corte recintata ove è presente un’altra abitazione. Al piano terra sono presenti: un bagno con predisposti allacci per la lavatrice, un sottoscala, una cucina abitabile con caminetto ed una camera da letto matrimoniale (potrebbe essere anche arredata a soggiorno). al piano superiore sono presenti: due ampie camere da letto. C’è poi un sottoscala con la caldaia e le scale interne per l’ampia soffitta. dal sottoscala del piano terra (usato come disimpegno per dispensa e scarpiera) tramite una porta interna si accede al garage. dal garage si accede alla seconda parte della casa: un cucinino con un camino con forno a legna. da questo cucinino si accede tramite una porta di ferro alla legnaia e al cortile interno. l’abitazione è dotata d’impianto autonomo di riscaldamento. è nella posizione più alta del paese quindi sempre soleggiata.

Data:
04/07/2017
Indirizzo:
Link:

Alessia, titolare a Norcia di un’azienda di allevamento di ovini con 92 capi e di un caseificio aziendale per la lavorazione del latte, ha perso il fabbricato principale e tutto ciò che conteneva, con gravi danni economici. Ha ottenuto 5000€ dalla campagna di Legambiente “La rinascita ha il cuore giovane” ed ha aperto un progetto di crowdfunding in bitcoin sulla piattaforma Helperbit. Nell’immediato ha bisogno di un pettine per la raccolta imminente delle lenticchie ed i primi fondi che raccoglierà tramite Helperbit saranno utilizzati proprio per l’acquisto di tale macchinario.

Data:
04/07/2017

Non è una cifra astronomica ma è un segnale, una strada indicata a chi potrebbe fare di più e, invece, pensa a fantomatici progetti al momento inutili: la Camera di Commercio di Macerata, una di quelle che saranno soppresse per volere e lungimiranza della Regione Marche, che accorperà tutte le camere locali in un’unica camera regionale, ha stanziato 763.835 Euro da destinarsi, a fondo perduto, per la riparazione e il ripristino di impianti, attrezzature, macchinari e di scorte di materie prime, prodotti finiti e semilavorati che sono stati danneggiati dal terremoto che ha colpito i paesi della provincia. Si tratta di un piccolo ma significativo aiuto, il 20% delle spese per il ripristino dei beni strumentali e il 40% di quanto speso per le scorte. Non è tantissimo ma è un aiuto concreto. Sono 37.415 le aziende colpite dal terremoto con circa 63.000 addetti. Farle ripartire o aiutarle a farlo è fondamentale per far rinascere questa terra e l’iniziativa della CCIAA va esattamente in questa direzione, dimostrando quanto le Camere di Commercio locali abbiano un contatto molto più diretto col territorio rispetto a quanto si possa avere con un ente ipercentralizzato. Le domande si potranno presentare agli uffici della CCIAA entro il 31 dicembre prossimo.

Data:
03/07/2017

Le associazioni A2O-Altra Ancona Ora, ORA - Organizzazione Ragazzi per Ancona e Spazio Comune Heval organizzano una conferenza sul tema del drammatico sisma che ha colpito il centro Italia lo scorso anno. Alla conferenza interverranno: ▻ Pier Francesco Berardinelli, portavoce del progetto “La terra trema, noi no!” e presidente di A2O-Altra Ancona Ora, che ripercorrerà tutta l’esperienza vissuta dalle tre associazioni in seguito al sisma: dalla raccolta beni di prima necessità agli interventi diretti sul campo, dall’emergenza neve alla raccolta fondi avvenuta tramite la vendita della maglietta “La terra trema, noi no!”. ▻ Marianna Lombardi, rappresentante del progetto di crowdfunding #ilBiochenontrema, grazie al quale sono stati raccolti e donati oltre 10.000€ ad un’azienda agricola di Monte San Martino. ▻ Giovanni Angeli, allevatore e coltivatore dell’Az. Agr. Delizie dei Fratelli Angeli di Pieve Torina, che racconterà la propria esperienza personale in relazione alle enormi difficoltà riscontrate dal tessuto aziendale in seguito alle scosse. ▻ Claudio Ciabochi, autore del libro “Adesso che fai? Vai via?”, fotoracconto del patrimonio storico-artistico dei Comuni colpiti dal sisma. ▻ Gianluca Pasqui, sindaco di Camerino eletto rappresentante di tutti i sindaci dei Comuni di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio colpiti dal sisma dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani, con cui ci confronteremo sulle problematiche attuali e sulle prospettive future. L’incontro, dal titolo “La terra trema, noi no!”, si terrà martedì 4 luglio, ore 21.30, all’Hotel City di Ancona. L’ingresso è gratuito. L’intera cittadinanza è invitata a partecipare!

Data:
03/07/2017
Indirizzo:
Via Giacomo Matteotti, Cardeto, Adriatico, Ancona, AN, Marche, Italia

Calendario degli sportelli legali che terremo a Luglio sia ad Amatrice che a Norcia. Prima dello sportello si terranno assemblee pubbliche nelle quali tratteremo temi specifici per informare la popolazione sui diritti ad essa riconosciuti e che devono essere tutelati. Servizio a cura di Alterego-Fabbrica dei diritti. E’ richiesta la prenotazione per quanto riguarda il servizio di sportello legale. I giorni a disposizione sono: Norcia 3 e 18 luglio, Amatrice 11 e 25 luglio, dalle ore 15:30 alle 18:30.

Data:
03/07/2017

Gli interventi agevolativi dedicati all’area di crisi complessa del Piceno gestiti dalla Regione Marche saranno finalizzati a promuovere: -programmi di investimento produttivo di dimensioni inferiori a 1,5 mln€ per sostenere lo start up, sviluppo e la continuità di impresa di Micro e PMI, anche cooperative, con particolare riferimento agli ambiti prioritari di interesse regionale; -progetti di innovazione organizzativa per le filiere produttive di eccellenza del territorio regionale (imprese artistiche e culturali); -l’avvio di attività imprenditoriali di tipo extra agricolo nelle aree rurali e la cooperazione nei settori del turismo, della cultura e delle filiere corte, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese. La Regione, inoltre, attiverà ulteriore strumentazione agevolativa sull’intero territorio regionale, con ricaduta anche nell’area di crisi, finalizzata a promuovere: -l’innovazione delle MPMI, l’industrializzazione dei risultati della ricerca, anche per GI, e la R&S; -la riqualificazione delle strutture ricettive e dei servizi nelle PMI turistiche, culturali, dell’artigianato artistico e del commercio; -l’efficientamento energetico; -la cooperazione nel settore agroalimentare. Gli interventi saranno attivati tramite avvisi pubblici, nell’ambito dell’operatività del POR FESR 2014-2020 e del PSR 2014-2010 della Regione Marche, in regime di esenzione o «de minimis», secondo i principali regolamenti comunitari in materia di aiuti alle imprese, anche nell’ambito del settore agricolo e dello sviluppo rurale, con meccanismi di premialità correlati all’occupazione dei lavoratori provenienti dal bacino occupazionale specifico della regione e agli ambiti prioritari selezionati.

Data:
03/07/2017

24 agosto, 26 ottobre, 30 ottobre, 18 gennaio. Per chi abita nelle zone dell’Appennino Centrale non sono solamente puntini in un calendario, sono i momenti in cui tutto è cambiato. Relazioni, lavoro, affetti, abitudini, tutto stravolto dai quei pochi minuti in cui la terra ha tremato. Sono passati mesi ma la situazione non accenna a migliorare, decine di migliaia di persone hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni e intere comunità si sono disgregate. Come altri settori produttivi, anche quello turistico rischia di subire un colpo definitivo anche a causa della pessima gestione comunicativa di quanto è accaduto e anche le strutture che fortunatamente non hanno subito danni rischiano di desistere definitivamente. Per questa ragione come Terre in Moto, una rete di realtà sociali che dalle prime ore post sisma sta seguendo la situazione dal basso, abbiamo deciso di organizzare un festival proprio nel cuore dell’Appennino marchigiano (sulle rive del lago di Fiastra, sui Sibillini, in provincia di Macerata). Un festival di 4 giorni, dal 20 al 23 luglio, per rilanciare il settore turistico, il tessuto sociale ed economico, per riportare le persone nei paesi dell’entroterra e per dare un segnale di speranza ad un territorio che si sente sempre più abbandonato. Il Festival è interamente autofinanziato, per non togliere ulteriori risorse ai piccoli comuni e a chi cerca di resistere sul territorio abbiamo deciso di intraprendere questa sfida: organizzare interamente dal basso questo evento. Per questa ragione, oltre che invitarti nelle Marche a vivere le atmosfere magiche dell’Appennino e a condividere con noi sentieri, musica e relazioni, ti chiediamo di sostenere la nostra sfida e di contribuire alla realizzazione del Festival. La tua donazione ci aiuterà a coprire le spese tecniche e a donare alla zona del cratere 4 giorni che possano andare anche oltre la tanta agognata normalità, 4 giorni in cui vivere e immaginare il futuro delle terre della Sibilla.

Data:
03/07/2017
Indirizzo:
Strada Provinciale 47 Fiastra - Bolognola, Fiastra, MC, Marche, Italia

RIETI - «Tra pochi giorni ci sarà per noi che abbiamo vissuto sulla nostra pelle il dramma del terremoto una tappa importante, simbolica, molto attesa». Lo ha detto il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, annunciando per il prossimo 10 luglio l’inizio della consegna dei prefabbricati per i terremotati. Complessivamente, entro i primi giorni di agosto, saranno assegnate 200 casette per circa 450 abitanti di Accumoli. La consegna degli alloggi prefabbricati, ha sottolineato il sindaco Petrucci a Siena, dove è ospite del primo cittadino Bruno Valentini, che lo ha invitato ad assistere al Palio, è «un primo passo verso la ricostruzione del tessuto economico e sociale, che è la più difficile ma è quanto mai necessaria. Sappiamo che la ricostruzione delle nostre case sarà lunga - ha spiegato Petrucci - ma l’arrivo dei prefabbricati ci consentirà di far ripartire la vita sociale ed economica. È un passaggio importante, dopo dieci mesi di frammentazione, di morale a terra e di sofferenze psicologiche non ancora superate».

Data:
03/07/2017

Cicloturistica all’interno del parco nazionale del Gran Sasso e Mnti della Laga nel comune di Arquata del Tronto. Lungo il percorso saranno predisposti dei punti di ristoro con bibite e prodotti tipici del luogo. La prima sosta è prevista presso la splendida chiesa della madonna dei santi (Mt.1128 S.l.m.). Alla seconda sosta che è prevista nei pressi del Monte Comunione (Mt 1696 s.l.m) seguiranno 12Km di puro divertimento in discesa. Al termine doccia e pranzo lungo le sponde del fiume Tronto presso Trisungo. La prenotazione è obbligatoria per consentire l’accesso in zona rossa. Inviare email di conferma a infoproloco@gmail.com

Data:
30/06/2017
Indirizzo:
Piazza Umberto I, Arquata del Tronto, AP, Marche, Italia

Pagamenti in arrivo da luglio per un totale di 4,2 milioni di euro destinati a 1.000 borse lavoro over 30 nelle aree del sisma. A queste si aggiungono altre 800 borse lavoro, per un totale di 3,1 milioni di euro che saranno assegnati alla luce delle attività istruttoria effettuata dai Servizi territoriali. La giunta regionale delle Marche ha approvato su proposta dell’assessore al Lavoro Loretta Bravi una convenzione con l’Inps per l’avvio, con carattere di urgenza, delle procedure di collaborazione per permettere l’erogazione delle indennità, anche per chi percepisce ammortizzatori sociali, dal mese di luglio.

Data:
29/06/2017

È in arrivo un miliardo di euro destinato a famiglie e imprese per la ricostruzione privata nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto. Per erogare le risorse il Mef ricorre ad un prestito della Banca europea per gli investimenti (BEI) che ha il vantaggio di essere più conveniente in termini di tassi di interesse. In particolare, la struttura dell’operazione prevede una serie di passaggi: - la BEI finanzia per un miliardo la provvista che CDP, in base a una convenzione già firmata con l’Associazione bancaria italiana (ABI) a novembre dello scorso anno, mette a disposizione delle banche che operano sul territorio; - famiglie e imprese si rivolgono agli organi preposti per far certificare il danno subito e relativo ammontare; quindi presentano allo sportello bancario il documento che attesta la necessità dei lavori e il relativo importo; - la banca riceve da CDP l’ammontare indicato e, in base agli stati di avanzamento dei lavori, eroga le somme direttamente a professionisti e ditte incaricate della progettazione ed esecuzione delle opere; - le banche, al momento della restituzione del prestito, ottengono un credito di imposta dallo Stato per pari importo, che riscuoteranno su base 25ennale.

Data:
27/06/2017

Le chiese interessate dagli interventi sono: San Cristoforo, Moscufo (Pescara); San Donato Martire, Castiglione Messer Raimondo (Teramo); San Nicola di Bari, Ofena (L’Aquila); Santi Pietro e Paolo, Fano Adriano (Teramo); Santissima Annunziata, Teramo; San Leonardo, Rocca Santa Maria (Teramo); San Michele Arcangelo, Tossicia (Teramo); Cattedrale di Santa Maria Assunta, Atri; San Massimo, Isola del Gran Sasso (Teramo); Madonna delle Grazie, Torano (Teramo); Sant’Andrea, Pretoro (Chieti); Santa Maria della Neve, Montereale (L’Aquila); San Marco, L’Aquila; San Giovanni Battista, L’Aquila; San Pietro Celestino, San Pio delle Camere (L’Aquila); Sant’Eutizio, Montereale (L’Aquila); Santa Maria Maddalena, L’Aquila; Madonna del Rosario, Navelli (L’Aquila); Santa Maria Assunta, L’Aquila; San Donato, L’Aquila; San Vito, Valle Castellana (Teramo); San Pietro in Col Pagano, Civitella del Tronto (Teramo); San Cipriano, Colonnella (Teramo); Santa Margherita di Melegnano, Atri (Teramo); San Paolo Apostolo, Colledara (Teramo); Trasfigurazione, Cortino (Teramo); Sant’Andrea Apostolo, Cortino (Teramo); San Paolo Apostolo, Torricella Sicura (Teramo).

Data:
27/06/2017

Ad, oggi, la solidarietà dei trentini ha permesso alla Caritas di raccogliere in provincia 483 mila euro, destinati alle popolazioni dell’Umbria colpite dal terremoto durante la scorsa estate. Il denaro verrà investito in progetti di ricostruzione edilizia e rilancio di attività lavorative come quelle legate all’allevamento, settore fondamentale per quanto riguarda l’economia locale, duramente danneggiato dal sisma. Ora l’impegno della Caritas nei territori della Valnerina proseguirà con iniziative a sostegno dei commercianti e degli imprenditori-artigiani locali, il cui lavoro è di prima importanza per la ripresa economica ma anche sociale della zona. Grazie ai fondi della colletta nelle chiese del Triveneto è stato costruito anche un Centro di Comunità, inserito nel campo di Caritas locale, situato nella spianata di Madonna delle grazie, che funge da centro di ascolto per la comunità. Qui vengono infatti ospitati i numerosi volontari, che svolgono vari servizi di assistenza per la popolazione, dalla visita alle persone in stato di bisogno, alla gestione dei vari interventi. Questo spazio sarà anche al centro di un’iniziativa che vede coinvoli dei giovani trentini. Si tratta di un campo di servizio, che si terrà a Norcia dal 21 al 28 luglio, per giovani maggiorenni.

Data:
27/06/2017

Potranno partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese appartenenti al comparto Strutture Ricettive: Alberghi e strutture simili (inclusi gli alberghi diffusi e dimore storiche); Villaggi turistici; Attività ricettive rurali “country house”; Aree di campeggio; Case e residenze per vacanze (con partita IVA) Affittacamere (con partita IVA); Bed & breakfast con partita IVA.

Data:
27/06/2017

Imprenditori agricoli singoli e associati. Possono beneficiare del sostegno previsto dalla presente sottomisura anche gli enti pubblici o associazioni agrarie comunque denominate a condizione che conducano direttamente i loro terreni agricoli di proprietà.

Data:
27/06/2017

Il primo e il 2 luglio sarà attivata la sperimentazione con un servizio navetta (a pagamento) organizzato dal Comune di Norcia per Castelluccio. L’8 luglio la riapertura, a senso unico alternato, della strada provinciale 477. “Sabato e domenica - ha spiegato il sindaco Nicola Alemanno - organizzeremo tre o quattro corse la mattina e altrettante il pomeriggio. Dall’8 luglio la strada sarà riaperta al transito, anche se il nostro invito, in particolare ai turisti, è di usufruire ancora del servizio navetta che il Comune continuerà a garantire per non affollare la piana di Castelluccio”. I dettagli sono stati messi a punto nel corso di una riunione tecnica tra Regione Umbria, Comune di Norcia, Protezione civile, Provincia di Perugia e Parco nazionale dei Monti Sibillini.

Data:
27/06/2017

Tra le disposizioni urgenti per le popolazioni colpite dal sisma, volte a disciplinare gli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica nei territori delle regioni colpite, l’Autorità per l’energia con la delibera 252-2017, in attuazione dell’art. 48, comma 2, del D.L. 189/16, ha definito nuove importanti agevolazioni, prevedendo un ulteriore sospensione dei termini di pagamento delle fatture per la fornitura di energia elettrica, gas e acqua.

Data:
27/06/2017

L’associazione turistica Pro-Camerino (Camerino - Provincia di Macerata), a causa del terremoto , si è trasferita in un container sprovvisto di condizionatore, per affrontare la stagione estiva avremmo bisogno di un condizionatore.

Data:
27/06/2017
Indirizzo:
Piazza Cavour, Camerino, MC, Marche, Italia
Link:

Continua l’opera della Regione Marche per la delocalizzazione delle attività produttive, economiche e commerciali dei Comuni terremotati. Oggi è stata chiusa la programmazione delle attività produttive di Camerino. Complessivamente i Comuni che hanno chiesto di delocalizzare sono 39: per sei di essi che hanno rinunciato sono state trovate soluzioni alternative (affitti e delocalizzazione in altri Comuni). Per i restanti 33 Comuni che hanno chiesto di delocalizzare l’attività il quadro è il seguente: 13 hanno concluso il procedimento con la consegna dei moduli (Corridonia, Gualdo, Bolognola, Montemonaco, Castel di Lama, Montefortino, Pioraco, Smerillo, Tolentino, Valfornace. In modo parziale anche Fiastra, Montecavallo, Amandola e San Ginesio). 16 Comuni hanno avviato le procedure per la predisposizione dei moduli. Gli importi concessi dalla Regione quale base di gara sono: Amandola (199.500 euro), Arquata del Tronto (668.520 euro), Caldarola (313.250 euro), Camerino (3.200.000 euro), Cessapalombo (127.140 euro), Montecavallo (84.000 euro), Muccia (472.560 euro), Pievetorina (466.520 euro), San Ginesio (119.000 euro), Appignano del Tronto (10.500 euro), Castelsantangelo sul Nera (241.500 euro), Ussita (191.000 euro), San Severino Marche (63.000 euro), Penna San Giovanni (42.000 euro) e Sant’Angelo in Pontano (105.000 euro) per un totale di 6.403.490 euro. In totale le attività economiche da delocalizzare sono 268, divise tra Macerata 236, Fermo 6 e Ascoli Piceno 26. Ad oggi, con fondi pubblici e donazioni sono state delocalizzate 56 attività produttive. I fondi a disposizione della Regione per la delocalizzazione ammontano a 10 milioni e mezzo di euro, ne sono già stati spesi un milione e 200 mila. A Camerino, Castelsantangelo sul Nera, Ussita, Pievetorina, Muccia e Caldarola sono state avviate le procedure per la delocalizzazione, che dovrebbero concludersi in autunno. (ANSA).

Data:
23/06/2017

Libri di testo gratuiti, a settembre, per gli studenti delle zone colpite dal terremoto, per un totale di 140 Comuni coinvolti. Lo prevede la convenzione siglata tra il Ministero dell’Istruzione e l’Associazione Italiana Editori (Aie). Nei prossimi giorni sarà inviata alle scuole una circolare con le modalità e le scadenze per accedere all’agevolazione. La distribuzione gratuita dei testi varrà per i prossimi due anni scolastici, il 2017-2018 e il 2018-2019. Il nuovo accordo amplia quello siglato nell’autunno del 2016 per la fornitura di libri alle ragazze e ai ragazzi di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e Acquasanta Terme, allargando l’iniziativa a tutte le alunne e gli alunni delle aree colpite da eventi sismici. Gli istituti scolastici delle aree interessate avranno tempo fino al 15 luglio per trasmettere l’elenco degli studenti a cui assegnare i testi e l’elenco dei libri adottati per il nuovo anno scolastico.

Data:
22/06/2017

200 chilometri di marcia solidale attraversando Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo. 200 chilometri di trekking per ricucire l’Italia ferita dagli eventi sismici degli scorsi mesi con L’Aquila, città cantiere a cielo aperto che a 8 anni dal terremoto sogna ancora, disperatamente, una seconda opportunità. 200 chilometri di cammino attraverso sentieri e itinerari escursionistici, incontrando i protagonisti della ricostruzione e chi si sta impegnando per restituire un futuro ai borghi terremotati. Partirà il 28 giugno da Fabriano e arriverà l’8 luglio a L’Aquila “La Lunga Marcia nelle Terre del Sisma“, l’iniziativa organizzata da Movimento Tellurico, Associazione Proletari Escursionisti (APE) e FederTrek in collaborazione con la Regione Lazio, Action Aid, Legambiente e Un Aiuto Concreto per Castelsantangelo sul Nera. “L’obiettivo è quello di tessere reti di relazioni solidali per dar voce alle necessità, ai progetti e all’impegno di cittadini e associazioni che si sforzano di resistere per ricostruire una nuova prospettiva di vita”, spiegano i promotori. Ma La Lunga Marcia ha altri due importanti missioni: vuole innanzitutto continuare a tenere alta l’attenzione pubblica sulla necessità di procedere a una veloce ricostruzione”.

Data:
22/06/2017
Indirizzo:

ABRUZZO. La Struttura commissariale governativa per il terremoto ha completato ieri la procedura d’esame della proposta di ordinanza contenente il programma straordinario per la riapertura delle scuole nei territori delle regioni interessate dagli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto 2016. Sono in arrivo oltre 24 milioni per 17 scuole abruzzesi, sotto la gestione degli Uffici Speciali per la Ricostruzione di ciascuna regione. Sul sito di riferimento è presente una scheda che riporta i dettagli degli interventi previsti in Abruzzo. Al link elenco dettagliate delle scuole.

Data:
22/06/2017

Due importanti procedure di semplificazione relative alla gestione della ricostruzione post sisma sono state approvate oggi dalla giunta della Regione Marche. In primo luogo, i cittadini che presenteranno i progetti agli uffici per la ricostruzione, potranno presentare contestualmente, negli stessi uffici, anche la documentazione relativa alla normativa antisismica, che fino a oggi andava depositata preventivamente agli uffici del genio civile. Inoltre è stata approvata anche la modifica dell’attuale assetto normativo attraverso l’introduzione di nuovi criteri per la verifica di compatibilità idraulica. Un atto che consentirà, in caso di invarianza delle condizioni relative alla portata dell’acqua dopo gli interventi di trasformazione (invarianza idraulica), di approvare immediatamente le lottizzazioni.

Data:
22/06/2017

Una nuova struttura socio sanitaria per disabili a Force, un Centro Polifunzionale di protezione civile a Comunanza, un’area dedicata allo sport e all’aggregazione ad Arquata del Tronto, tutti nella provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche: sono l’oggetto dei tre protocolli di intesa firmati ieri mattina nella sede del Comitato Nazionale della Croce Rossa Italiana dal Presidente Francesco Rocca e dai rappresentanti dei Comuni interessati, con cui la CRI si è formalmente impegna formalmente alla realizzazione delle strutture. “A Force - spiega la CRI - dopo il sisma del 30 ottobre scorso, la struttura che ospitava 15 persone con gravi disabilità è diventata inutilizzabile costringendo gli operatori, durante l’emergenza a trasferire gli utenti nel centro di prima accoglienza comunale, poi per lungo tempo in uno spazio ricavato in una palestra. Una situazione di gravissima difficoltà che ha spinto Croce Rossa Italiana a decidere di intervenire. Con l’accordo si mette così la prima simbolica pietra per restituire al territorio un presidio socio-sanitario che possa non solo accogliere i 15 ospiti della struttura danneggiata ma diventare un vero e proprio punto di riferimento nella zona”. “Non lontano, a Comunanza, con la sigla del protocollo si anticipa invece la creazione di un Centro Polifunzionale che oltre ad uno spazio di incontro e di aggregazione per la popolazione, sarà il luogo dove lavorare sulla resilienza della comunità grazie a corsi formativi e didattici nell’ambito della prevenzione dei disastri e della risposta collettiva ad eventi come il terremoto, ospitando inoltre una sala operativa dormiente pronta ad attivarsi in caso di emergenza. Sulla resilienza e sulla ricostruzione del tessuto sociale punterà anche il progetto firmato per Arquata del Tronto - spiega ancora la Croce Rossa -. Una struttura polifunzionale ad indirizzo sportivo che sarà realizzata grazie ai fondi raccolti oltre che da CRI, Resto del Carlino e Associazione Io Ci Sono Onlus di Raul Bova e con la collaborazione del CONI che si è impegnato a realizzare programmi specifici per promuovere ed incentivare l’attività sportiva nella zona.

Data:
22/06/2017

Manifestazione organizzata ad Accumoli dai comitati e dai cittadini; coordinamento: coord.accumoli@gmail.com

Data:
22/06/2017
Indirizzo:
Strada Statale 4 Via Salaria, Case Valentini, Accumoli, RI, Lazio, 02011, Italia

L’ISMEA ha disposto una proroga per la presentazione delle domande a valere sul Bando 2017 per l’insediamento dei giovani in agricoltura (scaduto il 12 maggio 2017) esclusivamente per i Comuni interessati dagli eventi sismici del 2016. La nuova data ultima per la presentazione delle domande di partecipazione al Bando è fissata alle ore 12:00 del 29 settembre 2017. Eventuali richieste di chiarimenti sulla procedura possono essere inviate dal 15 maggio al 31 luglio 2017. L’agevolazione consiste in un contributo in conto interessi nella misura massima attualizzata di Euro 70.000 erogabile per il 60% alla conclusione del periodo di preammortamento e dunque all’avvio dell’ammortamento dell’operazione e per il 40% all’esito della corretta attuazione del piano aziendale allegato alla domanda di partecipazione. La dotazione finanziaria destinata a finanziare le operazioni dei comuni citati è pari a euro 5.000.000, per cui si prevede di finanziare almeno 72 domande di aiuto. Beneficiano della proroga tutte le domande di ammissione alle agevolazioni finalizzate all’acquisto di terreni ubicati nei Comuni indicati negli allegati 1 e 2 al D.L. 17 ottobre 2016, n.189, convertito, con modificazioni, dalla L. 15 dicembre 2016, n. 229, che ricadono nel Lotto 3 del Bando. Il soggetto richiedente non deve essere insediato al momento della presentazione della Domanda di partecipazione al Bando. Può insediarsi successivamente e, a pena di decadenza, deve insediarsi entro 3 mesi dalla data di comunicazione della determinazione di ammissione della domanda alle agevolazioni. Il tasso annuale di riferimento massimo applicabile alle operazioni è corrispondente al tasso base vigente al momento della determinazione di ammissione delle domande alle agevolazioni aumentato fino a 220 punti base. Il tasso finale applicabile all’operazione non potrà, in ogni caso, essere inferiore allo 0,50% annuo. La durata del piano di ammortamento dell’operazione può, su domanda del richiedente, essere alternativamente di: • 15 anni (più 2 anni di preammortamento) • 20 anni (più 2 anni di preammortamento) • 30 anni (comprensivi di 2 anni di preammortamento) Maggiori informazioni su questo bando e sulle altre opportunità UE, nazionali e regionali per l’agroalimentare nella nostra guida specifica: “I fondi europei nazionali e regionali per l’agricoltura e l’agroalimentare. Guida pratica per conoscere ed utilizzare le agevolazioni ed i finanziamenti per lo sviluppo del settore primario”.

Data:
22/06/2017

Il 30 giugno a Fiastra (MC), presso il Rifugio Il Tribbio, si terrà “In Cammino sui Monti Sibillini” un’iniziativa promossa da Movimento Tellurico, RicostruiAmo Fiastra, Parco Nazionale dei Monti Sibillini e Legambiente per promuovere gli itinerari percorribili del Parco a seguito degli eventi sismici dello scorso anno. L’evento si terrà in occasione dell’arrivo della “Lunga Marcia nelle Terre del Sisma”, una carovana solidale che porterà oltre 100 camminatori da Fabriano a L’Aquila per dar risalto ai diversi aspetti della ricostruzione, compreso quello ambientale e turistico. L’incontro si realizzerà a Fiastra, una delle porte d’accesso privilegiate per tornare a camminare e a godere della natura del Parco, a cominciare dal Grande Anello dei Sibillini, il principale itinerario escursionistico dell’area protetta. Infatti, proprio il Grande Anello risulta interamente percorribile con brevi interruzioni, in corrispondenza di Visso e Campi, che non creano particolari problemi di circolazione. ingresso gratuito All’iniziativa interverranno: Alessandro Rossetti – Parco Nazionale dei Monti Sibillini Livia D’Andrea – RicostriAMO Fiastra Gianfranco Borgani – Legambiente Marche Maurizio Serafini – Arte Nomade Alberto Renzi – Movimento Tellurico

Data:
22/06/2017
Indirizzo:
Via Monte Coglia, Fiastra, MC, Marche, Italia

Scrivo per conto dell’attività “Il Gatto e la Volpe” di Rossi Patrizia a Fiastra, i proprietari non vorrebbero apparire ma possono essere contattati al n. 3452340620 sig. Franco. L’attività è inagibile dal 26.11.2016 e sarà probabilmente demolita, nel frattempo il Comune ha fornito una struttura prefabbricata posizionata nei pressi del locale. Purtroppo gran parte delle attrezzature non sono recuperabili o inutilizzabili, la proprietà è inattiva da oltre 7 mesi. La richiesta nello specifico è la seguente : -teli laterali per la chiusura di 4 gazebo esistenti, n.4 panchine da giardino , n. 2 tavoli da esterno, n. 1 affettatrice professionale, n.4 fioriere da esterno in legno, n. 20 tovaglie stoffa per tavoli 80x80 .

Data:
20/06/2017
Indirizzo:
Telecom Italia, Strada Provinciale 47 Fiastra - Bolognola, Fiastra, MC, Marche, Italia
Link:

Un solo piano fuori terra, rettangolare, per una superficie complessiva di 266 metri quadri ed un volume di 1.105 metri cubi. Un salone di 170 mq, tre stanze per attività, depositi e servizi. Costo: poco più di 400.000 euro. Tutto antisismico. Sono le principali caratteristiche del Centro di Comunità inaugurato la sera di venerdì 16 giugno, presso il complesso della Madonna delle Grazie (la chiesa è crollata e il vecchio convento dei Cappuccini è da abbattere), progettato e realizzato da Caritas Italiana, col sostegno della delegazione Caritas Nord-Est. La Caritas nelle zone colpite dai terremoti, tra l’altro, interviene con la costruzione di questi centri polifunzionali, di pubblica utilità nelle emergenze, pensati come luoghi per la liturgia e le attività pastorali, sociali, culturali e ricreative.

Data:
20/06/2017

Un nuovo parco giochi in un’area verde di Force, piccolo comune della provincia di Ascoli Piceno duramente colpito dal Terremoto. A donare la struttura alla comunita’ di Force e’ il Comitato di Roseto della Croce Rossa Italiana, che ha promosso una gara di solidarieta’ per raccogliere i fondi necessari. All’iniziativa hanno poi aderito l’associazione ‘Brianza 3.0 Monza’ e il gruppo Facebook ‘Sei di Monza se…’. Sabato alle 15 il taglio del nastro. Nel parco sono stati sistemati uno scivolo, un’altalena, una casetta, un cavallo a dondolo e una struttura d’arrampicata.

Data:
20/06/2017

Le associazioni A2O-Altra Ancona Ora, ORA - Organizzazione Ragazzi per Ancona e Spazio Comune Heval organizzano una conferenza sul tema del drammatico sisma che ha colpito il centro Italia lo scorso anno. L’incontro, dal titolo “La terra trema, noi no!”, si terrà martedì 4 luglio, ore 21.30, all’Hotel City di Ancona. L’ingresso è gratuito. L’intera cittadinanza è invitata a partecipare!

Data:
20/06/2017
Indirizzo:
Piazza Camillo Benso Cavour, Cardeto, Borgo Rodi, Ancona, AN, Marche, Italia

Nei giorni 7 e 8 luglio prossimi, il Gran Sasso Science Institute organizzerà il primo evento rivolto a sviluppatori, visual designer, urbanisti, economisti, giornalisti, professionisti e studenti che si sfideranno a colpi di creatività e inventiva. La “GSSI – Hackathon”, il cui nome letteralmente si riferisce a una hacker marathon, si svolgerà in occasione del Festival della Partecipazione e vedrà protagonisti tutti coloro che si cimenteranno nello sviluppo di progetti, di prodotti, di servizi o rappresentazioni visuali utili, sostenibili e replicabili. I dati di partenza saranno quelli del portale OpenDataRicostruzione, ma non solo: saranno ammesse tutte le idee in grado di generare un impatto significativo nei modi di pensare, vivere e condividere la ricostruzione e le future traiettorie di sviluppo della città dell’Aquila e dei territori del cratere sismico. L’organizzazione della giornata è a cura del GSSI che ospiterà la competizione nei propri locali in Viale Crispi, 7 – L’Aquila. Tutte le informazioni per partecipare sono riportate nel bando. Iscrizioni sul sito: http://opendataricostruzione.gssi.it/hackathonodr Scadenza per l’iscrizione: 1 Luglio 2017.

Data:
20/06/2017
Indirizzo:
Piazza Duomo, Pettino, L'Aquila, AQ, ABR, 67100, Italia

Si chiama “Per Macerata” l’opuscolo, ancora in corso di distribuzione, che contiene una guida al piano comunale di Protezione civile e che l’amministrazione maceratese ha deciso consegnare ai propri cittadini per informarli sulle buone prassi da seguire nelle situazioni di emergenza: cosa fare in caso di terremoto, di abbondanti nevicate o di alluvioni e incendi, dove andare per attendere i soccorsi, quali comportamenti tenere per la tutela personale e della propria famiglia, cosa inserire nella borsa dell’emergenza, e via dicendo.

Data:
20/06/2017

Per tutti i bambini dai 3 anni in poi che vogliono trascorrere dei pomeriggi divertenti insieme a noi vi aspettiamo dal lunedì al venerdì dalle ore 15.30 alle ore 19.30 presso la Tensostruttura dei Vigili del Fuoco COA Norcia (vicino ex Alpino). Per informazioni NorciAgorà: 347/3355027, 348/2460478 .

Data:
20/06/2017

Per arredare le 4 mobil home terminate nelle zone sismiche a Colle Verrico cerchiamo: 4 letti a castello completi dei materassi, 3 letti matrimoniali completi, una scrivania non più larga di un metro e mezzo, 2 tavoli da 4 se allungabili a 6 meglio, 12 sedie, 3 cucine a gas 4 fuochi 60x60, 4 lavabi a una buca x la cucina, 4 wc bidet sanitario unico, 3 piatti doccia 70 x 70, 4 cassette di scarico da incasso, 24 pannelli da copertura tipo sandwich spessore 4 cm da 4mt e 8 da 5,70 mt. Potete scrivere direttamente su Facebook sotto il post indicato nel campo link. Grazie!

Data:
20/06/2017
Indirizzo:
SS266, Montereale, AQ, ABR, Italia

Un’associazione per tutelare i diritti dei terremotati e dare un contributo fattivo: dopo le manifestazioni a Roma, a Camerino è nata “La nostra terra trema, noi no”, frutto della volontà di un nutrito gruppo di persone colpite dal terremoto. “Siamo un gruppo apartitico, la nostra è un’attività senza scopo di lucro, con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita, la tutela della dignità sociale, degli interessi e dei diritti, delle comunità colpite dai sismi del 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016 – spiegano i promotori – dando supporto alle persone in condizioni di disagio, realizzando progetti, attività e manifestazioni per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione dei territori del cratere, promuovendo l’aggregazione e il confronto dei cittadini sulle questioni che riguardano la vita civile, sociale, culturale ed economica delle comunità, sostenendo il dialogo e il confronto con le pubbliche amministrazioni, promuovendo strumenti effettivi di partecipazione e trasparenza, monitorando le fasi della cosiddetta ricostruzione post sisma e in collaborazione con le comunità locali, la tutela e la valorizzazione dei beni comuni, i beni culturali e i beni naturali al fine di restituire luoghi di condivisione e costruzione di identità sociale, la collaborazione con enti e associazioni dalle finalità simili”.

Data:
20/06/2017

Uno sportello comune a più istituzioni, con funzioni di “front office”, sarà attivato a Norcia per supportare cittadini e imprese nella ricostruzione post terremoto del 2016. Lo sportello – denominato Point interistituzionale e a servizio di tutta l’area della Valnerina – verrà attivato presso una struttura individuata a Norcia, in via della Stazione 27, già locata da Cesf e Cassa edile di Perugia e messa a disposizione a titolo gratuito. Sarà aperto al pubblico in giorni e orari da stabilire, in base alle diverse esigenze organizzative e ai bisogni degli utenti.

Data:
20/06/2017

Mi chiamo Mimmo. Sono un insegnante di scienze motorie di ruolo. Mi occupo di pallavolo, pallacanestro, pallamano, tennis, nuoto, training autogeno, ginnastica educativa, atletica leggera, attività ludico-motorie , etc.. MI PIACEREBBE PRESTARE OPERA DI VOLONTARIATO DAL 23 luglio al 2 agosto 2017 in qualsiasi zona colpita dal terremoto. A presto , Mimmo

Data:
17/06/2017
Indirizzo:
Link:

Serve una cucina possibilmente con 4 fuochi, simile a quelle usate nei ristoranti, per poter regolarmente cucinare presso la mensa situata nella Tensostruttura principale di Bolognola, un paese della provincia di Macerata. La richiesta arriva dalla Signora Daniela Cecchini. Per contatti diretti e informazioni relative ad una eventuale donazione, rivolgersi ai recapiti specificati.

Data:
14/06/2017
Indirizzo:

Ancora cantieri Anas lungo le strade dell’Umbria: ricostruzione della Tre Valli dopo il terremoto „Cantieri per ricostruire dopo i danni del terremoto. Anas comunica che, sulla strada statale 685 ‘Tre Valli Umbre’, da oggi saranno attive alcune limitazioni al traffico provvisorie, all’interno del territorio comunale di Norcia, in provincia di Perugia. Nel dettaglio, spiega ancora Anas, dal km 22,400 al km 22,700 fino a mercoledì 21 giugno 2017 sarà istituito il senso unico alternato regolato da impianto semaforico. Il provvedimento si rende necessario per consentire i lavori di ripristino della pavimentazione stradale danneggiata in seguito agli eventi sismici.“

Data:
14/06/2017

Enel informa che, a seguito del terremoto di magnitudo 3,9 registrata nell’aquilano alle 14:15 di oggi, le ricognizioni visive immediatamente effettuate sulle dighe di Campotosto hanno confermato la sicurezza delle opere. Pur trattandosi di un evento sismico inferiore al livello 4 della scala Richter, valore di riferimento per l’attivazione dei controlli, Enel ha già avviato anche le ulteriori misure strumentali e specialistiche richieste per fenomeni di entità maggiore. Tutte le verifiche saranno rese disponibili all’Autorità Nazionale preposta al Controllo Dighe e al Dipartimento di Protezione Civile.

Data:
14/06/2017

TIROCINI AREA SISMA Regione Marche. Aziende clienti cercano disoccupati residenti in area sisma da formare ed inserire come informatici, receptionist, contabili, baristi e camerieri. Ambosessi. Inviare email a fideas@fideas.it.

Data:
14/06/2017
Indirizzo:
Strada provinciale Apirese, Apiro, MC, Marche, Italia

ASCOLI PICENO – Firmati dal vice commissario alla ricostruzione, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, i primi decreti per il via libera ai finanziamenti per progetti della ricostruzione. I progetti sono otto in totale: 7 della provincia di Macerata e uno della provincia di Ascoli Piceno. L’importo complessivo dei contributi approvato oggi è di 594.275,19 euro. Il contributo maggiore è relativo ad un condominio di Tolentino per il quale sono previsti 153,280,75 euro. Prosegue il lavoro sulle Sae (soluzioni abitative di emergenza). La scorsa settimana sono stati approvati i progetti esecutivi di Monte Cavallo e Muccia per l’ area di Massaprofoglio. Nella giornata del 7 giugno al via le gare per i seguenti progetti: – Valfornace – Area Giovanni XXIII per l’importo di € 1.369.385,09. 41 sae per 128 abitanti – Muccia – area Contrada Varano importo lavori € 3.681.569,26. 48 sae per 184 abitanti – Cessapalombo – area Campo sportivo importo € 162.573,83. 7 sae per 26 abitanti.

Data:
12/06/2017

Grazie al contributo dei volontari a Grisciano, frazione di Accumoli, riaprirà l’esercizio alimentare di Agata Fidanza, chiuso a causa del terremoto. Ad annunciarlo la Cna di Rieti. L’inaugurazione ci sarà il 12 giugno alle ore 11.3°, alla presenza di Stefano Petrucci (sindaco di Accumoli), Stefano Frenante (direttore ufficio speciale per la ricostruzione) e Domenico Pompili (vescovo di Rieti).

Data:
12/06/2017

Si possono avviare i programmi di intervento su edifici pubblici ad uso abitativo resi inagibili o inutilizzabili dai terremoti che dal 24 agosto 2016 hanno colpito le regioni dell’Italia centrale. L’ordinanza 27 a firma del commissario per la ricostruzione Vasco Errani pubblicata oggi, stabilisce tempistica e criteri per procedere agli interventi edilizi di ripristino e miglioramento sismico del patrimonio residenziale pubblico, sia statale sia di proprietà di altri enti istituzionali, che devono concludersi entro il 31 dicembre 2018. Entro i prossimi 45 giorni, i presidenti e vicecommissari per la ricostruzione delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, trasmettono al commissario straordinario l’elenco degli edifici con la stima dei costi per realizzare i lavori. Nei 15 giorni successivi, la struttura commissariale, previa deliberazione della cabina di coordinamento, trasferisce sulle contabilità speciali dei presidenti di Regione, il 50% della somma stimata per i lavori. Il resto delle risorse economiche necessarie a finanziare gli interventi, verrà trasferito sulla base di comunicazioni trimestrali. Per gli edifici pubblici non statali, spetta alle Regioni ovvero ai Comuni, effettuare la progettazione e le gare d’appalto per l’individuazione delle imprese esecutrici degli interventi. In 15 giorni, gli Uffici speciali regionali si esprimono sui singoli progetti, previa verifica della fattibilità tecnica, della tempistica di realizzazione e del cronoprogramma. In caso di esito positivo, nei 15 giorni successivi i presidenti di Regione approvano i progetti e subito dopo si possono avviare le gare d’appalto per l’affidamento dei lavori. Per quanto riguarda gli edifici pubblici di proprietà statale, entro 90 giorni dalla definizione degli elenchi, gli Uffici speciali regionali procedono all’elaborazione dei progetti definitivi e esecutivi e ad avviare le gare d’appalto. Trasmettono i progetti al Commissario straordinario che entro un mese provvede alla verifica della fattibilità tecnica dell’intervento. In caso di esito positivo, il commissario straordinario approva i singoli progetti e trasferisce le somme previste per gli interventi di miglioramento sismico sulla contabilità speciale dei presidenti di Regione.

Data:
12/06/2017

Dove: Tensostruttura zona industriale di Caldarola Quando: 17 giugno 2017 Orario: 10.00 - 17.30 Per conoscere lo stato delle cose attuale, elaborare e condividere idee e possibili articolazioni dei progetti, l’Università di Macerata, l’Istituto Storico di Macerata, ActionAid Italia e Cittadinanzattiva con la collaborazione di Save the Children Onlus, l’associazione ONDATA e Cronache Maceratesi intendono organizzare per il giorno 17 giugno 2017 a Caldarola il convegno “CON QUANTE SCUOLE CON QUALI SCUOLE dall’emergenza alla progettazione della ricostruzione”. All’evento sono stati invitati: Ufficio Speciale per la Ricostruzione Post-Sisma 2016 Marche, Comitato Aree Interne, Ufficio Scolastico Regionale Marche, Regione Emilia Romagna - Ricostruzione scuole post-sisma, Sindacati (CGIL,CISL,UIL), rappresentanza dei Sindaci del cratere, Associazioni ed entità di livello nazionale (Con i bambini, SOS-School of Sustainability, Legambiente Onlus), Dirigenti Scolastici e Comitati Locali del cratere.

Data:
12/06/2017
Indirizzo:
Via Durante, Caldarola, MC, Marche, Italia

Ho dei condizionatori che ci hanno gentilmente donato, da far arrivare prima possibile in zona terremotata, per caso vi andrebbe di trasportarli per noi? Per dare indicazioni più precise intendo: carico tra milano e Trieste, consegna va bene qualunque versante perché anche a Roma avremmo qualcuno che potrebbe ritirare e poi preoccuparsi di portare a San Severino Marche, stessa cosa versante Macerata. Grazie mille! Contattatemi via facebook.

Data:
12/06/2017
Indirizzo:

Brigate della Solidarietà Attiva, presenti nelle zone terremotate fin dallo scorso agosto, stanno raccogliendo beni da destinare a chi nelle aree del cratere sta vivendo una situazione di grande difficoltà soprattutto dal punto di vista economico e lavorativo. Come scrivono su Facebook, “In alcune zone, sopratutto nella zona di Amatrice, non ci sono ancora negozi aperti: non esiste cioè, se non a grandi distanze, un luogo dove fare la spesa. Inutile dire che la viabilità è ancora un grosso grosso problema, tra strade dissestate e macerie che stanno per compiere il primo anno di vita, ancora in gran parte abbandonate. Oltre a questo, se per qualcuno l’emergenza piano piano cessa, per altri invece non cessa mai: parliamo di coloro che hanno perso il lavoro a causa del terremoto, ma anche di coloro che, già prima delle molteplici scosse, vivevano in dissesto economico. Una difficoltà che il terremoto ha solo, ulteriormente, ampliato. Mentre pensiamo e proviamo a organizzare coi comitati locali strutture permanenti di solidarietà e mutuo soccorso da far vivere oltre e al di là della nostra presenza, chiediamo a tutti coloro che possono, un ultimo sforzo. Chi ha la possibilità di attivare raccolte di beni, ci contatti alla email magazzinibsa@gmail.com: riceverete tutte le istruzioni utili, la lista dei beni utili e vi sarà indicato un referente al quale fare riferimento per ogni necessità. Siamo una associazione che vive di auto finanziamento, possediamo ( e sempre e solo grazie a tutti voi) 3 furgoni e poco altro: per questo chiediamo a chi deciderà di aiutare la popolazione del cratere, di occuparsi anche del trasporto dei beni (e in conseguenza, di raccogliere quanto si è in condizione di trasportare, per evitare lunghi stoccaggi che deprimerebbero i beni): i nostri mezzi sono infatti impiegati ogni giorno nella distribuzione e nei rifornimenti dei nostri campi.

Data:
11/06/2017
Indirizzo:

Il ristorante “Il Ponticello” è l’unico ristorante ancora aperto ad Arquata del Tronto (AP): ogni giorno cuciniamo per tutte le forze dell’ordine che stanno aiutando il nostro Comune distrutto dal terremoto ma soprattutto cuciniamo per i cittadini arquatani che tornano nelle proprie terre, siamo un punto di incontro per la popolazione. Chiediamo un container o simili per il ristorante, dopo il terremoto e la neve la baracca ad uso magazzino è stata lesionata ed ora ci troviamo a non avere un posto dove poter depositare le scorte. Grazie mille a tutti per il supporto.

Data:
09/06/2017
Indirizzo:
Link:

Salve cerco una casa in affitto zone limitrofe Camerino (MC) siamo in tre, possibilmente al primo piano o secondo, ammobiliato

Data:
06/06/2017
Indirizzo:

Segnali di ripartenza a Ussita, dove diverse zone escono dalla zona rossa. A ridefinire la riperimetrazione della zona rossa è una ordinanza sindacale, la 145 del 29 maggio. Vengono esclusi interamente dalla zona rossa i nuclei abitati di Frontignano, Pian dell’Arco, Cuore di Sorbo, Sant’Eusebio.

Data:
06/06/2017

Pasticceria Braghetti inaugura i nuovi locali. Taglio del nastro mercoledì 7 giugno ore 17.00 in via D’Accorso 6/A

Data:
06/06/2017

Inaugurazione Bar Alimentari “Da Annarella” SCAI, via Roccapassa 124, Domenica 18/06/2017 dalle ore 16:00

Data:
06/06/2017
Indirizzo:
Piazza Cacciatori del Tevere, Casalene, Amatrice, RI, LAZ, Italia

Presso Tendo-struttura Vigili del Fuoco - CESVOL Valnerina - Ci vediamo nuovamente per fare le ultime verifiche e concludere la messa a punto di tutti quei servizi di supporto alle famiglie con figli e quelle iniziative che organizzeremo a partire dalla chiusura delle scuole per il periodo estivo.

Data:
06/06/2017
Indirizzo:
Piazza San Benedetto, Casa Coletti, Norcia, PG, UMB, 06046, Italia

“I Contributi di Autonoma Sistemazione (CAS), formalmente legati alla dichiarazione dello stato di emergenza e pensati per accompagnare le persone fino al loro ritorno a casa, andranno sicuramente avanti fino ad agosto 2017, come deciso con una delle primissime ordinanze. Perché lo stato di emergenza è stato prorogato per altri 180 giorni, con termine 19 agosto prossimo”. Così il direttore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione post sisma 2016 della Regione Marche Cesare Spuri, sentito al telefono.

Data:
06/06/2017

Parrucchiere IGOR STYLE ricerca personale qualificato a Tolentino da inserire part-time a tempo determinato. Mandare curriculum e lettera di presentazione a igorstyle@tiscali.it .

Data:
06/06/2017
Indirizzo:
Piazza della Libertà, Tolentino, MC, Marche, Italia

La Via del Sale Onlus mette a disposizione la cifra di 10.000 Euro per chiunque sia titolare di un’attività commerciale nelle aree del cratere della recente crisi sismica del centro Italia. Possono partecipare alla selezione le ditte individuali, le società di persone, le società di capitali o cooperative regolarmente costituite.

Data:
06/06/2017

Terremoto, Zingaretti: “Dalla Regione 10 milioni per le imprese del cratere. A partire da oggi cominceremo a girare con un camper in tutte le piazze dei comuni del cratere per promuovere le opportunita’ per le imprese, che abbiamo messo in campo. Ci sono fino a 20mila euro a fondo perduto per chi vuole aprire un’impresa, fino a 25mila euro del microcredito, con l’1% di interesse rimborsabile per 8 anni, 10mila euro di anticipo, di liquidita’ per i commercianti che non ce la fanno”. Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2017/06/terremoto-zingaretti-dalla-regione-10-milioni-le-imprese-del-cratere/912549/#Y3WlR3amsEfJWd3c.99

Data:
06/06/2017

Arriva la birra della rinascita: i Benedettini di Norcia lanceranno a partire dal 3 giugno la nuova speciale etichetta ‘I Love Nursia’, fatta con birra imbottiglia dopo Pasqua, ma prodotta prima del terremoto. “Una birra che ha saputo resistere a tutte le scosse”, commenta il priore, padre Benedetto Nivakoff. La birra sarà venduta nel nuovo sito di San Benedetto in Monte. Intanto procedono i progetti per il nuovo birrificio, visto che l’originaria struttura è stata compromessa dal terremoto dello scorso ottobre, e i monaci contano sul fatto che i lavori possano cominciare già ad agosto.

Data:
05/06/2017

Salve, sono un terremotato di Muccia e vivo in roulotte, avrei bisogno di un ombrellone (di quelli grandi) per metterlo davanti alla roulotte come una specie di veranda perché le temperature all’interno sono insopportabili. Grazie

Data:
04/06/2017
Indirizzo:
Muccia, MC, Marche, Italia
Link:

Mi chiamo Mirko ho 30 anni sono il titolare del Saloon di Pieve Torina, Per il momento questa piccola realtà non esiste più, è stata interrotta dagli eventi sismici che hanno interessato questo piccolo paese dell’entroterra maceratese, abbiamo resistito al terremoto del 24 agosto ma il 26 ottobre la scossa è stata talmente forte che ha procurato tantissimi danni e ci ha fatto chiudere poichè ha reso il locale inagibile. Ora che questo centro abitato é a pezzi noi non lo abbandoneremo, risorgeremo con lui e metteremo tutte le nostre forze per aprire al più presto….ma abbiamo bisogno anche del vostro aiuto.. Gran parte delle attrezzature sono rimaste intatte mentre altre le dobbiamo ricomprare insieme a tutta la dispensa alimentare che si é avariata… Al momento siamo in attesa che lo Stato ci fornisca il prefabbriccato per riaprire e abbiamo bisogno di voi, del vostro aiuto e sostegno per l’allestimento di questo nuovo locale. Aiutateci a ripartire, in cambio avrete la nostra pizza speciale che offriremo a chiunque ci dia anche un piccolo aiuto, e avrete per sempre la nostra gratitudine… Facciamo rinascere il Saloon…lungo la via per i Sibillini… Grazie Mirko Talarico

Data:
01/06/2017

Mi offro come volontaria nell’operare sul sociale in zone terremotate, sono una ragazza umbra, e posso esser utile in cucina, in campo agricolo e come assistenza familiare o in allevamenti animali…se pensate che possa esservi utile non esitate a chiedere, vorrei poter fare! disponibilità da subito.

Data:
31/05/2017
Indirizzo:
Corso Cavour, Gabelletta, Orvieto, TR, Umbria, 05018, Italia
Link:

Sto per trasferirmi e svuoto casa, ho così pensato di regalare quel che non uso più o che comunque andrebbe sostituito a chi di voi ne abbia veramente bisogno…parlo di un divano, materassi, capi d’abbigliamento di vario genere e misure, utensileria da cucina …per ogni cosa non esitate a contattarmi!

Data:
31/05/2017
Indirizzo:
Corso Cavour, Gabelletta, Orvieto, TR, Umbria, 05018, Italia
Link:

Organizziamo a Vaiano in Toscana un pranzo di solidarietà per raccogliere fondi che io stessa consegnerò a una rappresentante delle 8 famiglie che ho adottato di Amatrice e dintorni. All’evento parteciperanno delle donne di Amatrice e ci delizieranno con la vera Amatriciana. Il pranzo è solo su prenotazione. Ci sarà anche un piccolo mercatino. Il #PopolodeiTerremotati aderisce e invita tutti a partecipare. Grazie

Data:
30/05/2017
Indirizzo:
Via tettamanti, Fattoria del Bello, Vaiano, PO, TOS, 59021, Italia

In collaborazione con associazione “Io Non Crollo 2.0 evolution” e Movimento per la Terra cerchiamo per una attività commerciale a Scai (nel comune di Amatrice) i seguenti materiali: 1 Lavabo con rubinetteria specifica per disabili, 1 water per disabili, 1 barra di sostegno cm. 60. Materiale elettrico: 1 centralino da parete 24 moduli, 1 interruttore magnotermico 4x63, 5 interruttori magnotermico differenziale 2x25, 3 interruttori magnotermico differenziale 2x16, 15 scatole da parete 3 posti, 5 interruttori, 2 prese interbloccate, 6 prese universali Schuko 16A. Se qualcuno fosse disposto a donare qualcosa ci contatti, grazie.

Data:
30/05/2017
Indirizzo:
SP19, Scai, Italia

Anche chi acquista una casa demolita e ricostruita nelle aree ad alto rischio sismico potrà usufruire del ‘sismabonus’, cioè la detrazione al 75% in 5 anni con tetto a 96mila euro rafforzato con la legge di Bilancio per la messa in sicurezza antisismica. Lo prevede un emendamento del Pd alla manovra, a firma Marchi e riformulato dal relatore.

Data:
30/05/2017

L’associazione NorciaAgorà incontra mercoledì 31, presso la sede di Cesvol Valnerina, le mamme di Norcia per parlare di quali servizi di supporto alle famiglie sono necessari nei prossimi mesi, soprattutto dopo la conclusione dell’anno scolastico, ormai vicinissima.

Data:
30/05/2017
Indirizzo:
Piazza San Benedetto, Casa Coletti, Norcia, PG, UMB, 06046, Italia

Arrivati i primi due progetti sulla ricostruzione pesante. Il primo da Camerino, per la ricostruzione di un agriturismo, l’altro da Ascoli Piceno per un’abitazione singola. Per quanto riguarda i progetti per la ricostruzione breve presentati sono 87 per le abitazioni private, 22 per le attività produttive. Avanti anche con il piano macerie. I Comuni che hanno presentato i piani comunali delle macerie sono 38. Le tonnellate stimate per ora salgono a 390 mila ma i Comuni che devono completare i progetti sono quelli maggiormente colpiti: Visso, Castelsantangelo, Arquata del Tronto, Muccia, Bolognola, Fiastra. Le tonnellate rimosse fino ad ora sono oltre 50 mila. Procede il programma sulle SAE (soluzioni abitative di emergenza – casette). Dopo l’aggiudicazione venerdì delle aree di Pieve Torina questa mattina sono partiti i lavori di urbanizzazione e di fondazione (foto). Nel fine settimana sono stati approvati 4 progetti esecutivi dopo la validazione dei tecnici ERAP per i seguenti aree: - Caldarola (MC) area 1 “Campo Sportivo” per n.104 SAE per 376 persone. L’importo per i lavori di urbanizzazione è euro 3.732.675,00 IVA esclusa. - Serrapetrona (MC) area “Caccamo 1” per n. 16 SAE funzionali per 52 persone. Importo per lavori urbanizzazione di 485.000,00 IVA esclusa. - Montegallo (AP) area 2 “Uscerno” n. 5 SAE funzionali per 16 persone importo base d’asta euro 341.000,00 IVA esclusa - Acquasanta Terme (AP) area “Arli” per n. 7 SAE per 14 persone importo per i lavori di urbanizzazione è di euro 310.226,44 IVA esclusa.

Data:
30/05/2017

Domenica 4 Giugno al Varco sul Mare si terrà una festa dedicata a tutte le famiglie dei paesi terremotati. Il Comune in collaborazione con il Comitato organizzativo #ionondimentico, Youngo e la Società Operaia di Civitanova Alta tutti insieme per una giornata dove il sorriso illuminerà il volto dei tanti bambini. Dalla mattina alle 8.00 ci sarà il Mercatino dei Sibillini con i produttori delle zone terremotate e il mercatino di solidarietà “ionondimentico”. Alle ore 9.00 la Roller Civitanova effettuerà una dimostrazione con tutti i bambini presenti. Dalle ore 15.00 giochi, musica, baby dance, truccabimbi, bolle di sapone, gonfiabili, con la collaborazione di Youngo.

Data:
30/05/2017
Indirizzo:
Via San Marone, Civitanova Marche, MC, Marche, 62012, Italia

Famiglia di agricoltori di Amatrice cerca in regalo una struttura e copertura per realizzare una serra. Grazie.

Data:
30/05/2017
Indirizzo:
Link:

Ad Ancona sono state aggiudicate finalmente le gare per le aree SAE dei seguenti centri: Fiastra (area di Capoluogo e Cerreto-Acquacanina, 50 Sae per 148 abitanti) Visso, Croce e Villa Sant’Antonio, 74 Sae per 240 abitanti Ussita, La Pieve-Capoluogo: 68 Sae per 210 abitanti Pieve Torina, aree di Antico- Casavecchia La Serra – Appennino: 83 Sae per 278 persone. Nella giornata di domani si darà avvio alla procedura di gara per Montegallo, Caldarola, Serrapetrona, Acquasanta Terme. Si tratta, evidentemente di buone notizie che giungono in grave ritardo, a quasi un anno dal primo sisma. Auguriamoci, ora, che almeno i tempi di produzione e installazione siano il più brevi possibile.

Data:
26/05/2017

Gli avvocati dello studio Alterego - Legal Service saranno di nuovo presenti nel cratere DOMENICA 28 MAGGIO con uno sportello aperto al pubblico, in cui offriranno assistenza legale GRATUITA a tutti i cittadini vittime degli eventi sismici. Ascolteranno le problematiche riguardanti emergenza e ricostruzione e illustreranno i decreti del governo affinché tutti possano entrare a conoscenza dei loro diritti e delle tante criticità Questa volta saranno nelle zone colpite del Maceratese. Di seguito luoghi e orari: #CALDAROLA (MC): Tendone vicino al comando dei Vigili Urbani ore 10:30 – 13:00 #MUCCIA (MC): Tensostruttura accanto al Campo Roulotte ore 15:00 – 17:30 Invitiamo tutti i cittadini che hanno subito danni dal terremoto a partecipare!

Data:
26/05/2017
Indirizzo:
Piazza della Libertà, Centro Storico, Macerata, MC, Marche, 62100, Italia

Le macerie rimosse dopo il sisma sono oltre 47 mila tonnellate. La Regione Marche infatti lo scorso 9 maggio ha inviato una lettera ai comuni in cui si precisa che “l’organizzazione della rimozione delle macerie è ben avviata e che per poter proseguire in modo più efficace e per programmare più puntualmente le operazioni di rimozione, è necessario che i comuni censiscano, a livello preliminare, le macerie da rimuovere dal loro comune”. Ad oggi i piani trasmessi dai comuni sono: Montegallo, Visso, Muccia, Camerino, Montalto Marche, Colmurano, Bolognola, Pieve Torina, Roccafluvione, Gualdo, Castorano, Belforte del Chienti, Fiuminata, Offida, Colli del Tronto, Appignano del Tronto, Rapagnano, Amandola. I piani dovranno essere presentati entro il 23 maggio. In merito alle casette nella giornata di oggi aggiudicata provvisoriamente la gara per l’area di Villa San’Antonio, Visso, per 70 Sae. Entro mercoledì saranno approvate le aree di Pian di Pieca di San Ginesio, per 19 Sae, e Vallazza di Ussita per 21 casette. Domani via libera all’area di Piazza Piccinini di Castelsantangelo sul Nera in sostituzione dell’area PN1 Capoluogo per 37 Sae. Per Sarnano approvati i layout lo scorso il 18 maggio per 21 Sae.

Data:
25/05/2017

Sante Corradetti è un ragazzo di Arquata del Tronto che fin dalle prime ore del disastro si è impegnato con tutte le sue forze nei soccorsi e in molti recuperi (è grazie a lui che la storica campana della Torre Civica di Arquata del Tronto è riemersa dalle macerie). Ad oggi continua a spendersi per tenere in vita il suo territorio e l’attenzione su di esso, molte delle iniziative vitali a questo scopo, tra le quali il recente “Picnic nel Cuore del mondo” a Forca di Presta, che ha visto più di 300 partecipanti, sono state possibili grazie al suo aiuto come membro del Gruppo Comunale di Protezione Civile ma soprattutto come persona dotata di un grande animo e di una grande generosità. Sante è sfollato in costa e non sa quando sarà possibile per lui un ritorno a casa, ma la sua presenza nei luoghi a lui cari è essenziale per dargli la possibilità di continuare la sua attività di sostegno e aiuto. Per questo vorremmo che gli fosse messo a disposizione un camper o una roulotte, non necessariamente in donazione, anche in prestito, fino a quando non avrà altra sistemazione. Grazie di cuore

Data:
23/05/2017
Indirizzo:
Link:

Prosegue passo passo il percorso per le Sae da parte della Regione Marche. Aperti oggi i cantieri per la realizzazione delle opere di urbanizzazione e fondazione a Fiastra, Castelsantangelo sul Nera, Pievetorina. A Fiastra, i lavori interessano l’area di Polverina, i lavori sono affidati alla ditta Inveni srl per un importo di 208.085 euro per casette. Lavori iniziati anche nell’area Fiegni, con un’associazione temporanea di imprese per 290.632 euro per 14 Sae. A Castelsantangelo è stato aperto il cantiere per l’area di Gualdo con un’associazione temporanea di imprese per un totale di 494.952 euro per 11 Sae. A Pievetorina sono iniziate le opere di urbanizzazione per l’area Le Piane con la Ditta Eurobuilding spa per un importo di 2,6 milioni di euro per 169 casette. Inoltre nel pomeriggio sono stati approvati i progetti per le aree di Visso, via Cesare Battisti 1 e Borgo San Giovanni 1. Tra 10 giorni l’aggiudicazione provvisoria per l’inizio dei lavori.

Data:
19/05/2017

Vero che con la cultura non si mangia, almeno non direttamente, ma la riapertura del Nuovo Teatro Politeama a Tolentino, il centro più grosso del cratere del terremoto nelle Marche, è un bel segnale di rinascita. Hanno fatto le cose in grande per rimettere in sesto l’edificio liberty del 1927, ingaggiando l’archistar Michele De Lucchi grazie all’impegno della fondazione Moschini. Da oggi il Politeama può contare su una sala polivalente attrezzata per la danza da 200 metri quadri, tre laboratori per prove di musica e teatro, sala audiovisivi e sala grande da 170 posti.Massimo Zenobi, direttore del teatro, spiega che “non sarà più solo cinema e teatro, ma diventerà un centro per le arti e lo spettacolo”. Chiuso dal 1991, non è stato toccato dalle scosse, ma la sua riapertura, in un paese in cui 4mila famiglie su 9mila sono ancora fuori casa a causa del terremoto, testimonia la spinta a ripartire di queste terre toccate così duramente dal sisma. In questo weekend, a partire da venerdì 19, si alterneranno sul palco Arturo Brachetti in Arturo.Doc, show di danza, lo spettacolo di Neri Marcorè con la sua band e la partecipazione di Edoardo De Angelis.Domenica poi suonerà Rossana Casale col suo quintetto e si esibirà Dario Ballantini, il famoso Valentino di Striscia la Notizia. Lunedì, infine, Officine Mattoli dedicherà la giornata al cinema con la proiezione di Amarcord di Federico Fellini in edizione restaurata e di Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade.

Data:
19/05/2017

Entro il 16 giugno prossimo i lavoratori dipendenti impossibilitati a prestare attività lavorativa in tutto o in parte, a seguito degli eventi sismici del 2016 e quelli di gennaio 2017, possono presentare una o più istanze di indennità per il periodo 1 gennaio 2017 – 30 aprile 2017. A disposizione ci sono risorse per 47,4 milioni di euro. E’ quanto hanno concordato, dopo una approfondita discussione e la firma di una Intesa, la Regione Marche, rappresentata dall’assessore al Lavoro Loretta Bravi, e le rappresentanze regionali di Inps, Confindustria, Confartigianato, Cna, CLAII, Confcommercio e Confesercenti. Al link tutte le informazioni.

Data:
18/05/2017

Un vademecum con notizie utili per il cittadini delle zone terremotate del Lazio contenente i provvedimenti emanati dalla Regione e dal governo. È quello che verrà presentato nel corso di un’assemblea lunedì 22 maggio alle ore 10, presso il parco Don Minori ad Amatrice, da Cgil e Spi Cgil. Il sindacato incontrerà i sindaci e la popolazione dei 15 Comuni colpiti dal terremoto (circa 73mila abitanti). “La finalità – si apprende da una nota sindacale – è quella di fornire alla popolazione informazioni sulle opportunità legate alle norme, nazionali e regionali, in materia di servizi socio-sanitari, agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico, diritto allo studio, ammortizzatori sociali e il sostegno ai lavoratori dipendenti e autonomi, il sostegno alla ripresa delle attività produttive ed economiche, agevolazioni fiscali sulla tassazione locale e nazionale, aiuti per la ricostruzione degli immobili”.

Data:
18/05/2017

Entra nella fase operativa l’opera di ripristino delle strade compromesse dal sisma che ha colpito il Centro Italia tra agosto e ottobre. Dopo la fase di ricognizione e programmazione, che ha interessato direttamente 124 strade con oltre 750 sopralluoghi e circa 500 interventi finanziati, Anas in qualità di soggetto attuatore avvierà entro la fine del mese le procedure di affidamento dei lavori per circa 40 milioni di euro, che entro giugno raggiungeranno 100 milioni di euro. A luglio saranno attivi cantieri per 40 milioni di euro. Si tratta, in particolare, di interventi sulle strade in gestione Anas che non era stato possibile eseguire in regime di emergenza per l’entità dei danni che richiedevano rilievi tecnici, geologici e una approfondita fase di progettazione nonché di interventi di ricostruzione da eseguire su strade di competenza di Comuni, Province e Regioni che, in base al decreto legge n. 205 del 4/11/2016, hanno deciso di delegare all’attuazione di Anas in qualità di Soggetto Attuatore di Protezione Civile. Tre le priorità: Strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, Strada regionale 209 “Valnerina”, Viabilità di accesso a Castelluccio di Norcia

Data:
18/05/2017

Intervento di consulenza legale gratuita in tutto il cratere. Martedì 23-05-2017 i volontari di Alterego - Legal Service saranno a Norcia per ascoltare tutte le persone coinvolte dagli eventi sismici e dar loro pareri legali.

Data:
18/05/2017
Indirizzo:

Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino realizzerà uno studentato per l’Università di Camerino, nella provincia di Macerata, colpita dal terremoto del Centro Italia. L’intervento sarà realizzato interamente dall’Euregio: la provincia di Bolzano e la provincia di Trento assicurano un apporto finanziario di circa 4,5 milioni di euro ciascuna, il land Tirolo compartecipa all’intervento con 333mila euro. “Questo importante intervento nel settore dell’istruzione e della formazione offre prospettive non solo ai giovani ma all’intera popolazione, considerato che l’ateneo è il motore di tutta l’area attorno a Camerino”, ha spiegato il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher.

Data:
18/05/2017

Un progetto per contribuire alla ricostruzione immateriale e al benessere della comunità. Con questo scopo, l’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale mette insieme le quattro Università delle Marche per realizzare “Nuovi sentieri per le aree interne dell’Appennino marchigiano” e creare nuovi percorsi di prospettive di sviluppo. Lo studio sarà realizzato in sei mesi, in collaborazione con il Dipartimento nazionale per la strategia delle aree interne, da un gruppo multidisciplinare coordinato da Massimo Sargolini, dell’Università di Camerino, e formato da docenti e otto laureati, con un investimento di 40 mila euro del Consiglio regionale, altrettanto da parte degli atenei. “L’obiettivo è lavorare insieme per mettere a disposizione della rinascita delle comunità le competenze e le tecnologie delle nostre Università - ha detto il presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mastrovincenzo -, che realizzeranno una mappatura delle condizioni territoriali, economiche, sociali degli 87 Comuni colpiti”..

Data:
18/05/2017
Link:

IO SONO QUI è un progetto artistico-formativo rivoltoa bambini e ragazzi tra i sei e i dodici anni, che si snoderà tra le strade e le piazze di Camerino tra Giugno e Luglio. il progetto è stato selezionato dal bando “Progetti volti alla promozione di attività volte al recupero delle regolari attività scolastiche ed extrascolastiche nelle zone colpite dal terremoto” sostenuto da MIUR, IPSSEOA Costaggini Rieti, Ripartiamo dalla Scuola.

Data:
18/05/2017

Ricostruzione pesante, istruzioni per l’uso: la Regione Marche lancia un video e una brochure per la partita post sisma che riguarda le abitazioni, ma anche le unità produttive, gravemente danneggiati o distrutti, ubicati nei Comuni dentro e fuori il cratere. L’imperativo è “informarsi subito”, perché le domande hanno una scadenza, il 31 dicembre 2017. Il finanziamento viene erogato dall’istituto di credito direttamente all’impresa esecutrice e ai professionisti incaricati, su autorizzazione dell’Ufficio speciale ad ogni stato di avanzamento dei lavori.

Data:
18/05/2017

Nel periodo di agosto io e altre 2 persone ci rendiamo disponibili per una settimana come volontari e ci mettiamo a disposizione di chiunque necessiti di una mano per svolgere dei lavori di manovalanza o per altre necessità da valutare insieme. Unica richiesta è l’alloggio.

Data:
17/05/2017
Indirizzo:
Link:

Buongiorno, vorrei donare (con la collaborazione anche del prof. Alessio Varisco preside Accademia “Domus Templi” e casa editrice EFFIGI, editori ed autori vari per genere) libri nuovi di diverso genere culturale (per bambini, ragazzi ed adulti) da mandare in donazione alle popolazioni colpite dal terremoto. C’è qualche associazione interessata (che può mettermi in contatto con Comuni che abbiano bisogno) o qualche referente dei Comuni delle Zone colpite dal sisma che stanno cercando di “creare-allestire-ampliare” le Ludoteche, Biblioteche o Scuole d’infanzia? Attività importanti per i bambini per crescere e stimolare sempre più il piacere della lettura. Ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti. Dott. Plasmati Giuseppe (mail: giusnbc@yahoo.it)

Data:
17/05/2017
Indirizzo:
Link:

Il convegno “Ricostruire, come e quando” si terrà mercoledì 24 maggio 2017 ad Amandola in provincia di Fermo, presso il Palazzetto dello Sport in via Pian di Contro. Durante la giornata oltre a un focus sui danni provocati dal terremoto del 2016 e sui numeri legati alla gestione dell’emergenza, verranno trattati i seguenti temi: lo stato della fase emergenziale e le ordinanze per la ricostruzione; la tutela dei beni architettonici, artistici ed ecclesiastici; i danni al patrimonio edilizio marchigiano; i fenomeni di fatica e isteresi delle strutture murarie; il Sisma Bonus. L’evento è organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Fermo e promosso da Kimia, una delle principali realtà a livello nazionale nel settore del recupero e restauro edilizio, e Aedes - Software per l’Ingegneria Civile. Al convegno prenderanno parte, come relatori, esponenti del mondo accademico, della Protezione Civile, del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, dell’IPE - Associazione Nazionale Ingegneri per la Prevenzione e le Emergenze e di ANACI - Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. La partecipazione è gratuita e dà diritto a 6 crediti formativi agli iscritti di tutti gli tutti gli ordini professionali aderenti. Per conoscere il programma completo e scoprire come partecipare si può visitare il sito dell’Ordine degli Ingegneri di Fermo o il sito Kimia.it.

Data:
16/05/2017
Indirizzo:
SP239, Amandola, FM, Marche, 63857, Italia

Gli sfollati spoletini potranno restare in albergo fino al 4 giugno. Era fissato per lunedì 15 maggio l’allontanamento dei terremotati residenti in città dalle strutture ricettive che li ospitano, ma le proteste degli ultimi giorni, legate soprattutto allo scarso preavviso, e l’intervento dell’amministrazione comunale, hanno convinto la Regione a prorogare di altre tre settimane l’addio agli alberghi.

Data:
16/05/2017

Sono circa 220 gli edifici ritenuti ‘agibili’ a Norcia dopo i sopralluoghi richiesti dai proprietari e la compilatura delle schede Aedes: è quanto riporta il Comune nursino sul proprio portale web alla voce “albo pretorio on line”, dove ha pubblicato l’ordinanza e un primo elenco completo degli immobili classificati con la lettera ‘A’ che sta a indicare l’accertata agibilità. Questo fa sì che i proprietari di questi alloggi non potranno più godere del contributo di autonoma sistemazione e della sistemazione negli alberghi: come recita il punto 3 dell’ordinanza comunale, “avranno cinque giorni di tempo per organizzare il rientro nelle proprie abitazioni agibili”. Nel frattempo continuano i sopralluoghi per la verifica di altri immobili.

Data:
16/05/2017

Il gruppo spontaneo di lavoro per Castelluccio convoca per Domenica 21 Maggio ore 15 a Norcia una riunione di tutti i Castellucciani appartenenti a tutte le categorie (agricoltori, commercianti, allevatori, residenti, non residenti.. nonché amanti del posto, vicini di territorio). Si richiede nell’interesse di tutti una presenza numerosa. Ordine del giorno: Stato attuale dei lavori. Decisioni immediate da prendere sulle azioni da mettere in atto. La riunione si terrà presso l’Azienda Agricola Duilio Pasqua a Norcia. Per migliore organizzazione è gradita conferma di adesione anche in Pvt (a Maria Santa)

Data:
16/05/2017
Indirizzo:
Piazza San Benedetto, Casa Coletti, Norcia, PG, UMB, 06046, Italia

Presentazione di una ricerca volta al ri-orientamento dei servizi del territorio a partire dall’attuale situazione post-sisma. La ricerca parte dall’assunto che il rapporto tra cittadini e territorio non sia regolato unicamente da fattori strutturali del territorio o dall’accessibilità dei servizi, ma anche dai significati condivisi, emozionali e prevalentemente inconsci, con cui i cittadini si rappresentano tanto lo spazio urbano e il tessuto relazionale ivi contenuto, quanto le domande di servizi e le modalità di loro fruizione. Nel corso dell’evento interverranno: Viviana Langher, consigliera dell’Ordine degli Psicologi del Lazio e coordinatrice della ricerca; Stefania Mariantoni, Assessore alle Politiche socio-sanitarie del Comune di Rieti; Simone Petrangeli, sindaco di Rieti; Maria Antonietta di Gaspare, vicepresidente della Comunità Montana del Velino; Saveria Teston, responsabile del progetto “Terreattive”; Federica Scappa, referente dell’Associazione Velino for Children.

Data:
16/05/2017
Indirizzo:
Via Foresta, Micioccoli, Rieti, RI, Lazio, 02100, Italia

In questi mesi difficili innumerevoli sono state le manifestazioni di solidarietà a sostegno della popolazione colpita dal sisma per la gestione dell’emergenza, numerose le forze scese in campo sul territorio a supporto della Protezione Civile e, tra queste, anche i numerosi ingegneri giunti da tutto il territorio nazionale che hanno dato il loro contributo indispensabile per il rilievo dei danni e le verifiche di agibilità delle strutture delle aree colpite dal sisma. Nello specifico l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Rieti si è attivato per elaborare molteplici offerte formative che avessero come tema quello del rischio sismico e della progettazione antisismica.

Data:
11/05/2017
Indirizzo:

Venerdì 12maggio, il sindaco del Comune di PieveTorina Alessandro Gentilucci incontrerà la cittadinanza secondo il seguente programma: - ore 18:30 presso l’area camper (nella tensostruttura) - ore 20:45 presso Hotel Holiday a Porto Sant’Elpidio

Data:
11/05/2017
Indirizzo:

Non sono un comitato. Sono semplici cittadini, esasperati dalla palude di immobilismo dalla quale non sembra esserci via d’uscita, sebbene siano trascorsi quasi nove mesi dal terremoto del 24 agosto scorso. Così, i cittadini di Castelsantangelo sul Nera, Ussita, Visso e Preci hanno deciso di manifestare sabato 13 maggio a Visso. E tengono a sottolineare che si tratterà di una manifestazione spontanea.

Data:
11/05/2017
Indirizzo:

Tra maggio e giugno AlterEgo Studio, con la collaborazione delle Brigate della Solidarietà, saranno ad Amatrice e Norcia per offrire consulenze legali gratuite ai cittadini colpiti dal terremoto. Al link orari e info.

Data:
11/05/2017

Documento finale dell’incontro che si è tenuto ad Arquata del Tronto lo scorso 29 aprile al quale hanno partecipato quasi venti associazioni e comitati cittadini.

Data:
11/05/2017

La Caritas, in collaborazione con il Comune di Cittareale, ha istituito il centro di ascolto della Caritas Diocesana. Tale centro offre interventi di ascolto e supporto psicologico per gli abitanti del nostro territorio colpito dal sisma e per gli operatori ed i soccorritori. Il Centro di ascolto, momentaneamente, si svolge all’interno del modulo utilizzato come ambulatorio medico temporaneo nella nuova area servizi comunali in località Ricci ed è aperto ogni lunedì dalle ore 15 alle 18.

Data:
11/05/2017

Maltignano è un paese pieno di bambini e poiché riteniamo che le nuove generazioni rappresentino il futuro della nostra frazione vogliamo ricreare un luogo a loro dedicato dove partire per riscrivere la storia di questo luogo. L’idea è quella di allestire un’area polifunzionale dove i bambini possano tornare a giocare e tornare a sorridere. Cerchiamo sostenitori al nostro progetto, contattateci! Grazie.

Data:
10/05/2017
Indirizzo:
Località Maltignano, Cascia, PG, UMB, 06043, Italia

Il Comune di #Fiastra ha pubblicato un avviso per l’affidamento della gestione del bar situato nel centro del paese. Il bar è sito in un modulo prefabbricato. Scadenza dell’Avviso 20 maggio 2017, ore 12.00. Informazioni e moduli sul sito del Comune (vedi link).

Data:
09/05/2017

Sabato 6 maggio si è tenuta ad Ussita la prima assemblea dell’associazione “Sorbo di Ussita”, costituita tra tutti coloro che, prima dei fenomeni sismici del 2016, facevano parte della comunità della frazione Sorbo del comune di Ussita. I membri dell’associazione non sono solo i residenti ma anche i proprietari di fabbricati, e cioè i discendenti degli antichi residenti che, per ragioni lavorative, nel periodo tra le due guerre mondiali o nel secondo dopoguerra si sono trasferiti altrove ma che hanno mantenuto forti le loro radici e saldi i legami tra loro, anche attraverso le generazioni. L’associazione Sorbo di Ussita ha come scopi, tra gli altri, quelli di: consentire alla comunità di Sorbo di mantenere quelle relazioni e quei rapporti grazie ai quali oggi si può constatare che la comunità stessa, nonostante ciò che è avvenuto alle strutture ed al territorio, è viva ed è proattiva; favorire pratiche partecipative mantenendo una rete civica e di comunicazione e coordinamento sulla ricostruzione; mantenere rapporti con enti pubblici, privati e del terzo settore. L’assemblea si è svolta presso il ristorante Mezzaluna Club - l’unico locale pubblico aperto a Ussita e punto d’incontro di tutti coloro che in questi mesi sono passati di qua – e ha eletto il comitato direttivo. Il sindaco di Ussita Marco Rinaldi ha preso parte alla fase introduttiva dell’assemblea per testimoniare l’apprezzamento per l’iniziativa.

Data:
09/05/2017

Via libera alle alle linee guida per la realizzazione di tirocini a favore di soggetti disoccupati residenti nell’area marchigiana del cratere del sisma o precedentemente occupati nelle realtà economico e produttive situate nella zona del cratere e per gli aiuti in caso di assunzione. Le risorse del Por Marche Fse 2014-2020 stanziate per il progetto ammontano a 2,5 milioni di euro, così ripartite: 1,5 milioni per i tirocini e 1 milione per gli aiuti alle assunzioni. Lo ha deliberato la giunta regionale delle Marche su proposta dell’assessore al Lavoro e alla Formazione Loretta Bravi. “La Regione - spiega l’assessore - è fortemente impegnata a sostenere la ripresa economica e sociale delle aree colpite dal sisma attraverso la programmazione di misure di politica attiva che possano favorire il reinserimento nel mercato del lavoro dei soggetti che in seguito al terremoto hanno perso l’occupazione, e anche le imprese che intendono assumere personale. In questa logica il tirocinio, che permette un contatto diretto con l’impresa e favorisce l’arricchimento delle conoscenze e delle competenze professionali rappresenta uno strumento importante. L’intenzione della Regione è quella di avviare circa 500 tirocini ed erogare circa 100 aiuti alle assunzioni”. I tirocini possono essere promossi dai Centri per l’impiego competenti per territorio che si configurano come ‘soggetti promotori’. Per ogni tirocinio è prevista l’erogazione di una indennità di partecipazione, forfettaria mensile, pari a 500 euro lordi a carico della Regione Marche. In caso di assunzione alla conclusione del tirocinio è prevista l’erogazione, in regime ‘de minimis’, alle imprese richiedenti, di una somma massima di 10 mila euro. Il finanziamento verrà concesso dalla Regione Marche fino ad esaurimento delle risorse stanziate con modalità operative e procedure che saranno stabilite dall’avviso pubblico di attuazione di prossima pubblicazione.(ANSA).

Data:
09/05/2017

Inaugurato questo pomeriggio ad Amatrice dal presidente, Nicola Zingaretti, il ‘Ponte Rosa’ dopo i lavori di manutenzione straordinaria e di verifica statica e sismica. Nello specifico i lavori hanno visto il consolidamento del ponte grazie alla realizzazione di micropali. Sono state effettuate inoltre delle chiodature per aumentarne la stabilità. Altri interventi hanno previsto l’allargamento della carreggiata per facilitare il transito dei mezzi pesanti, consentire il passaggio delle auto a doppio senso di marcia e l’installazione di guard-rail in acciaio con passamano in legno secondo le vigenti normative. Inaugurata anche a Strada Provinciale 20. Si tratta di un’arteria strategica per accorciare i tempi di collegamento tra la via Salaria, Amatrice e le sue frazioni. Per consentire la riapertura sono state necessarie la demolizione di 14 edifici e la rimozione delle macerie per un totale di due mesi di lavoro, con l’impiego di 32 mezzi e 40 unità specializzate al lavoro ogni giorno.

Data:
09/05/2017

“La facciata di Santa Maria Argentea di Norcia è totalmente in sicurezza e stiamo completando il consolidamento del muro di sinistra della chiesa. Questo permetterà di riaprire via Zara. Un passo decisivo che consentirà a delle famiglie di rientrare in un palazzo mai dichiarato inagibile e di collegare Porta Ascolana con piazza San Benedetto e quindi con Porta Romana”: lo ha annunciato, all’ANSA, Maria Mercalli, soprintendente alle Belle arti dell’Umbria.

Data:
09/05/2017

Alterego sarà presente nella mattinata del 13-5-2017 per dare assistenza legale gratuitamente a tutti i cittadini vittime degli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia. L’appuntamento è nel comune di Roccafluvione.

Data:
09/05/2017
Indirizzo:
Strada Provinciale 237 Ex SS78 Picena, Monestino, Roccafluvione, AP, Marche, 63091, Italia

Si avvia a conclusione l’individuazione delle aree per le Soluzioni Abitative d’ Emergenza a Norcia. A tal proposito si fanno sempre più serrate le scadenze ed il Comune, dovendo procedere alla chiusura del dimensionamento delle aree per la posa in opera delle SAE, pone il termine ultimo del 15 maggio p.v. per la presentazione delle richieste per le stesse. La richiesta di SAE può essere fatta allegando la scheda AeDes, a seguito della scheda Fast.

Data:
09/05/2017

L’INPS con circolare n. 83 del 4 maggio 2017, e con riferimento alla Convenzione (*) tra il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze ed i Governatori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria del 23 gennaio 2017, precisa che i lavoratori dipendenti ed autonomi possono usufruire della indennità INPS per la sospensione dell’attività lavorativa anche per gli eventi sismici verificatisi a Gennaio 2017 (e non solo per quelli di agosto ed ottobre 2016).

Data:
09/05/2017

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno sta lavorando alla difficile identificazione degli interventi più adeguati a contrastare le gravi conseguenze del terremoto che, dal 24 agosto 2016, a più riprese, ha violentemente colpito le comunità del centro Italia. In un contesto ancora alquanto indistinto, la Fondazione intende innanzi tutto giungere ad una visione unitaria delle priorità di interesse collettivo e delle risorse in campo, al fine di impiegare nel miglior modo possibile i sei milioni di Euro previsti nel Piano pluriennale 2017 – 2019 per il capitolo “Terremoto”. A questo scopo, la Fondazione apre un canale diretto con la comunità per la segnalazione di priorità di interesse collettivo e suggerimenti da parte di chiunque intenda dare il proprio contributo. Per farlo, è sufficiente connettersi – a partire dalle ore 12.00 dell’11 aprile e fino al 31 maggio 2017 – al sito www.pianopluriennale.it, inserire nome, cognome e indirizzo di posta elettronica e compilare l’apposito campo. La Fondazione invita enti, organizzazioni, singoli cittadini a presentare le proprie idee.

Data:
09/05/2017

Scopo dell’associazione è quello di promuovere il benessere e la sicurezza dei bambini. In particolare l’associazione, nata da un gruppo di genitori di San Severino attivatosi dopo il terremoto, si sta impegnando per offrire ai bambini di San Severino una scuola nuova e antisismica. Inoltre sta raccogliendo fondi per evitare il proseguimento del doppio turno alla Scuola Tacchi Venturi. Il 15 luglio è in programma un concerto di benificienza e recentemente ha promosso un incontro sulla sicurezza delle scuole italiane.

Data:
09/05/2017
Indirizzo:
Piazza del Popolo, San Severino Marche, MC, Marche, Italia

Hai fra gli 11 e i 17 anni o hai figli in questa fascia di età? Abiti nelle zone del Centro Italia colpite dal sisma dell’estate e dell’autunno del 2016? Non hai ancora programmi per l’estate 2017? Allora questa è una proposta che fa per te! IBO Italia, insieme a FEDERGEV Emilia Romagna, organizza campi vacanza/volontariato nella provincia di Ferrara (con un’uscita anche nel bolognese) fra mare, natura, corsi di protezione civile, visita alle città e tanto divertimento. Tutti i costi previsti sono interamente coperti (assicurazione, trasporto da casa al campo e dal campo a casa, vitto, alloggio, spostamenti, presenza di responsabili e camp leaders) grazie al supporto di sostenitori e aziende amiche. Tre turni divisi per età a partire dal 20 giugno.

Data:
08/05/2017
Indirizzo:
Località Pontemaodino Centro, Codigoro, FE, Emilia-Romagna, 3, Italia

Sono complessivamente 3.497 le Sae - Soluzioni abitative in emergenza - ordinate, a oggi, secondo i dati forniti dalle quattro Regioni colpite dagli eventi sismici del 24 agosto, del 26 e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017. Ai quattro comuni colpiti dal primo terremoto (Accumuli e Amatrice nel Lazio, Arquata del Tronto nelle Marche e Norcia in Umbria), con le scosse successive si sono aggiunti altri quattro comuni nel Lazio, ventisette nelle Marche, due nell’Umbria e tredici in Abruzzo, per un totale di 50 comuni che hanno avanzato richiesta di installazione di casette nel proprio territorio. A oggi, sono stati completati i lavori in 4 aree – 3 a Norcia e 1 ad Amatrice –, fatto che ha consentito di assegnare, tra febbraio e marzo scorsi, 98 casette ai cittadini. Comuni e Regioni hanno consegnato altre 118 aree ritenute idonee ai Consorzi incaricati della progettazione delle opere di urbanizzazione per la successiva installazione delle S.A.E, e su 36 di queste sono attualmente aperti i cantieri. Alle 118 aree se ne aggiungono altre individuate ma non ancora consegnate, o perché i Comuni stanno completando l’iter di immissione in possesso (nel caso di terreni privati) o perché non è stato ancora definitivamente stabilito il fabbisogno. In particolare, nella regione Abruzzo risultano ordinate 222 Sae da installare tra i 13 Comuni interessati, ma consegnate alle ditte per l’avvio dei lavori, al momento, solo 8 aree. 700 sono le casette richieste formalmente dalla Regione Lazio, da distribuire tra gli 8 Comuni maggiormente colpiti dai terremoti. Oltre all’area di Amatrice che ospita le 25 Sae già completate, sono 38 le aree consegnate ai consorzi e su 35 di queste sono in corso i lavori per l’installazione delle Sae. La regione Marche ha ordinato, a oggi, per i 28 Comuni che hanno segnalato l’esigenza, 1.782 soluzioni abitative, mentre 47 sono le aree affidate alle ditte e su 4 di queste i cantieri sono aperti. Nella Regione Umbria, infine, sono stati effettuati ordinativi per 793 Sae da installare in tre diversi Comuni. Oltre alle aree di Norcia che ospitano le 73 casette già assegnate ai cittadini, sono 22 le aree consegnate ai consorzi. I lavori sono attualmente in corso su una sola di queste aree.

Data:
06/05/2017

E’ stata pubblicata l’ordinanza 23 a firma del commissario per la ricostruzione sisma 2016, Vasco Errani, che definisce “i criteri del primo programma di interventi edili per garantire la continuità dell’esercizio di culto”. Prevista l’apertura dei cantieri in 69 chiese (5 in Abruzzo, 4 nel Lazio, 40 nelle Marche e 20 in Umbria), finanziati dallo Stato con 14milioni e 358mila euro. L’obiettivo è di consentire la riapertura dei luoghi di culto per restituirli nella piena disponibilità delle comunità locali, già a partire dal prossimo Natale. Entro 60 giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza in Gazzetta ufficiale, devono essere presentati i progetti agli uffici speciali per la ricostruzione delle Regioni competenti. Tra i vari documenti da consegnare: numero e data dell’ordinanza comunale di inagibilità; i nominativi dei tecnici incaricati della progettazione e direzione lavori; l’impresa scelta tra almeno 5 ditte attraverso procedura concorrenziale; gli estremi del conto corrente bancario dove far confluire i contributi. I lavori devono essere “obbligatoriamente affidati a imprese iscritte all’Anagrafe antimafia e che non abbiano commesso violazioni agli obblighi contributivi e previdenziali”. Infine, per interventi superiori a 150mila euro, le imprese devono essere in possesso della qualificazione di esecutori di lavori pubblici (articolo 84 del codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50). Al progetto devono essere allegati, tra i vari documenti, anche la perizia asseverata dal tecnico incaricato della progettazione, la documentazione relativa alla “procedura selettiva seguita per l’individuazione dell’impresa”, “l’eventuale polizza assicurativa stipulata prima del terremoto per il risarcimento dei danni” “dalla quale risulti l’importo assicurativo riconosciuto”. L’ufficio speciale per la ricostruzione della Regione competente, “cura l’istruttoria sul progetto presentato, verifica la congruità dei costi previsti” e “provvede a determinare l’importo massimo ammissibile a contributo entro 30 giorni dal deposito del progetto e della documentazione allegata. Il termine può essere interrotto per una sola volta al fine di richiedere al soggetto attuatore chiarimenti o integrazioni documentali che devono essere resi entro 15 giorni dalla richiesta”. L’importo massimo del contributo non può superare i 300mila euro di lavori. Esaurita l’istruttoria, il presidente di Regione – vicecommissario, con proprio provvedimento rilascia l’autorizzazione ad effettuare i lavori ed adotta il decreto di concessione del contributo. La liquidazione, infine, viene effettuata dall’Ufficio speciale per la ricostruzione della Regione competente mediante accredito su conto corrente bancario.

Data:
06/05/2017

«Il nuovo termine per la liquidazione del Cas delle restanti 651 istanze degli aventi diritto al 31 dicembre 2016 – informa il Comune di Norcia – è stato fissato al 18 di maggio. Ciò si è reso necessario perché molte sono state le difficoltà riscontrate dagli uffici poichè numerose domande pervenute sono risultate incomplete o imprecise. Si raccomanda pertanto di verificare che il nome del beneficiario del mandato e l’intestatario del conto coincidano». Il Comune di Norcia, poi, ricorda che «nel libretto postale dedicato alla riscossione della pensione, può effettuare pagamenti esclusivamente l’Inps, quindi è necessario richiedere una Postepay Evolution o una Carta Banco Posta purché abilitata ad emettere e ricevere bonfici. E ancora: la fusione delle Casse di Risparmio dell’Umbria in Banca Intesa ha comportato la modifica del codice IBAN di molti correntisti; si raccomanda, a chi ancora non lo avesse fatto, di verificare che il codice riportato sulla richiesta di Cas sia quello nuovo assegnato dalla Banca. Con l’occasione sono stati ridefiniti anche i termini per il pagamento del Cas dei mesi da gennaio ad aprile». Sono circa 1300 i beneficiari che usufruiranno di questo contributo, che sarà erogato in un’unica soluzione a partire da giovedì 15 giugno fino a venerdì 30 giugno: «Successivamente si procederà con pagamenti ad erogazione bimestrale entro il mese successivo ai due di riferimento.

Data:
06/05/2017

È stato attivato un bando speciale di Servizio Civile rivolto alle zone terremotate di Umbria, Lazio, Abruzzo e Marche. In modo particolare la Regione Lazio ha approvato 4 progetti, che prevedono il coinvolgimento di 279 volontari, rivolti alla ricostruzione del territorio della provincia di Rieti. Tutti i progetti mirano al coinvolgimento della comunità e alla ripresa del territorio. Il bando sarà aperto fino alle ore 14.00 del 15 Maggio ed è rivolto ai giovani tra i 18 e i 28 anni. Sul sito dedicato è possibile avere tutte le informazioni sui progetti e sulle modalità di partecipazione.

Data:
06/05/2017

La giunta regionale, nella seduta di oggi pomeriggio all’Aquila, ha approvato l’esenzione dal pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario per gli studenti residenti non solo nei 14 Comuni del cratere sismico dell’Abruzzo, ma anche negli 82 centri di Marche, Umbria e Lazio. Il provvedimento riguarda la tassa dovuta per l’anno accademico 2016-2017 (che viene versata alle Adsu) e riguarda gli iscritti agli atenei di Chieti-Pescara, L’Aquila e Teramo, nonché quelli che frequentano le istituzioni per l’alta formazione artistica e musicale. Le università abruzzesi, per lo stesso periodo, hanno già disposto l’esonero dal pagamento delle tasse e contributi di loro competenza.

Data:
06/05/2017

Sul sito di AlterEgo Studio è possibile scaricare il vademecum legale sui terremotati creato dallo studio di avvocati AlterEgo, con la collaborazione dei volontari delle Brigate di Solidarietà, presentato a inizio aprile sia a Norcia sia ad Amatrice. Un lavoro frutto di un attento studio della normativa e di una attività sul campo finalizzata a verificare quanto le astratte previsioni siano adeguate alle realtà concrete in cui incidono. Un manuale in cui si cerca di spiegare, in parole semplici, la disciplina riguardante le diverse fasi degli interventi: Fase Post Emergenziale (CAS, sospensione mutui, perizie di vulnerabilità), Fase dei Container e delle Casette di legno, Fase della Ricostruzione, con particolare riguardo alle problematiche legate al contributo ad esso destinato.

Data:
06/05/2017

È attiva dal 2 maggio scorso la piattaforma informatica MUDE-RA per la presentazione delle pratiche sismiche on line ai Servizi regionali del Genio Civile dell’Aquila, Teramo e Chieti. Lo rende noto il Dipartimento regionale delle opere pubbliche - Servizio Genio Civile dell’Aquila. Per la presentazione on-line delle pratiche si potrà accedere al seguente indirizzo internet: http://geniocivile.egov.regione.abruzzo.it/frontend/index.html#/index/GECIV2/GC. Fino al 31 dicembre 2017, oltre alla modalità on-line, le pratiche saranno accettate anche nella modalità cartacea. Dopo tale data tutte le pratiche dovranno pervenire esclusivamente tramite il portale MUDE-RA. Tuttavia, il Genio Civile rende noto che le pratiche già trasmesse in formato cartaceo dovranno comunque proseguire il loro iter amministrativo in formato cartaceo (integrazione, varianti, rsu, collaudo, comunicazioni, ecc); pertanto non saranno accettati documenti integrativi tramite il portale MUDE-RA per le pratiche già trasmesse in formato cartaceo e viceversa.

Data:
05/05/2017

E’ attivo Bando di selezione per 14 volontari da impiegare nelle aree terremotate della Regione Marche – Scadenza 15 maggio 2017, ore 14:00. L’associazione Spazio Cultura è attiva su due dei quattro progetti di SCN non3mo per un totale di 14 volontari: - EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE con 7 volontari richiesti così suddivisi: Pinacoteca A. Moroni, piazza Brancondi n.1, Porto Recanati codice sede 131687, posti a disposizione 2 Villa Colloredo Mels, via Gregorio XII, Recanati, codice sede 116549, posti a disposizione 2 Scuola P. P. Pirri, via Goffredo Jaia n.4, Visso, codice sede 134003, posti a disposizione 3 PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE con 7 volontari richiesti così suddivisi: Pinacoteca A. Moroni, piazza Brancondi n.1, Porto Recanati codice sede 131687, posti a disposizione 2 Villa Colloredo Mels, via Gregorio XII, Recanati, codice sede 116549, posti a disposizione 2 Scuola P. P. Pirri, via Goffredo Jaia n.4, Visso, codice sede 134003, posti a disposizione 3

Data:
05/05/2017

Pubblicata l’ordinanza 21 a firma del commissario per la ricostruzione sisma 2016, Vasco Errani, che definisce le modalità per concedere ai cittadini residenti in edifici resi totalmente inagibili dai terremoti che dal 24 agosto hanno colpito l’Italia centrale, i contributi per le spese di trasloco e deposito dei mobili e degli arredi. In particolare, potranno usufruire del provvedimento “i proprietari di unità immobiliari utilizzate come abitazione principale, danneggiate o distrutte dal sisma (classificate con esito E)”. Così come i locatari, “conduttori, comodatari o assegnatari”, di abitazione principale resa inagibile dalle scosse sismiche.Le richieste devono essere presentate entro 60 giorni dal pagamento delle spese di trasloco presso il Comune dove si trova l’immobile inagibile, utilizzando il modulo allegato all’ordinanza 21/2017 del commissario straordinario per la ricostruzione

Data:
05/05/2017

Mam beyond borders Onlus cerca volontari di ambo i sessi, automuniti, che vogliano intraprendere l’ esperienza di aiutare concretamente le persone e gli animali colpiti dal sisma nel Centro Italia. Richiesta massima serietà e capacità di adattamento. Le mansioni sono: ricostruzione, smistamento e distribuzione degli aiuti alle famiglie. Contattare l’associazione sulla pagina Facebook.

Data:
03/05/2017
Indirizzo:

“Mam beyond borders ONLUS”, attiva sul territorio del centro Italia dallo scorso Settembre, raccoglie fondi per aiutare nella ricostruzione di stalle, acquisto di fieno per gli animali e aiuti concreti alle popolazioni colpite dal sisma. Chiunque volesse vedere l’ operato dell’ associazione può visitare la pagina Facebook, mentre per aiutarci potete mandare una donazione o partecipare attivamente come volontari.

Data:
03/05/2017

Con l’ordinanza n. 21 del 28 aprile 2017 viene disciplinata l’assegnazione dei contributi per traslochi e deposito temporaneo dei mobili di abitazioni dichiarate totalmente inagibili. Possono accedere al contributo i soggetti, la cui abitazione sia stata sgomberata per inagibilità totale (livello di danno E) a seguito di provvedimenti delle autorità competenti e che abbiano dovuto sostenere oneri per traslochi e/o depositi temporanei dei mobili e dei suppellettili, contenute nell’abitazione dichiarata inagibile e sgomberata. I richiedenti possono essere i proprietari ovvero gli usufruttuari o i titolari di diritti reali di garanzia che si sostituiscano ai proprietari delle unità immobiliari danneggiate o distrutte dal sisma e classificate con esito E o anche il conduttore, il comodatario o l’assegnatario, purché alla data degli eventi sismici adibiti a residenza anagrafica ovvero ad abitazione principale, abituale e continuativa del conduttore del comodatario o dell’assegnatario. Anche in caso di unità immobiliari concesse in comodato o assegnate a soci di cooperative a proprietà indivisa, mediante atti aventi data certa anteriore al verificarsi degli eventi sismici che hanno determinato l’inagibilità totale dell’unità immobiliare si può avere accesso al contributo. Il contributo è limitato alle spese effettivamente sostenute e documentate per il trasporto ed il deposito temporaneo di mobili e suppellettili. Il contributo non può superare l’importo di 1.500 euro per ciascun nucleo familiare. Nei casi in cui il deposito venga fatto in locali messi a disposizione dai comuni, come previsto dall’art. 3, comma 3 dell’ordinanza n. 9 del 2016 il contributo non potrà superare i 750 euro per ciascun nucleo familiare. Il contributo va richiesto al Comune del luogo dove si trova l’unità immobiliare dichiarata inagibile entro il termine di sessanta giorni dal pagamento delle spese. Tutte le info al link.

Data:
03/05/2017

Appuntamento con i concittadini di Acquasanta Terme e frazioni per discutere il tema della ricostruzione e della situazione attuale del territorio. L’incontro si terrà presso la tensostruttura sita a Parco Rio. La partecipazione è aperta a tutti!

Data:
03/05/2017
Indirizzo:
Strada Statale 4 Via Salaria, Acquasanta Terme, AP, Marche, 63095, Italia

«Sarà presto pubblicata un’ordinanza, che ora è all’esame della Corte dei conti, per le prime 70 chiese sulle quali è possibile fare interventi definitivi». L’obiettivo del commissario è riaprire le chiese inagibili entro l’estate e - al massimo - entro Natale. La misura, concertata con la Cei e il ministero dei Beni culturali, è stata annunciata dal commissario alla ricostruzione Vasco Errani nel corso di un forum on line organizzato dall’Ansa. Il “piano chiese” da aprire massimo entro Natale A quanto si apprende il “piano chiese”, in attuazione di una previsione normativa contenuta nell’ultimo decreto terremoto (n.8/2017), riguarda 69 interventi di riparazione di spazi dedicati al culto per una spesa massima di circa 300mila euro per intervento. Non si tratta pertanto di una vera e propria ricostruzione di edifici crollati, bensì di ripristini di costruzioni che hanno subito danni relativamente lievi. L’obiettivo che si è dato il Commissario Errani è appunto di riaprire la maggior parte dei luoghi di culto entro l’estate, senza comunque andare oltre Natale pe ri casi più complessi. Microzonazione sismica Errani ha poi riferito di una ulteriore ordinanza di uscita imminente in materia di studi di microzonazione sismica. «L’ordinanza sulla microzonazione - ha detto Errani - è alla Corte dei conti». Nell’ordinanza, ha aggiunto ci saranno due allegati. Nel primo sono indicate le risorse destinate a ciascun comune, a seconda del livello in cui si trova, cioè livello zero, uno o due (di studio di microzonazione sismica, ndr). Il secondo allegato spiegherà come affidare ai professionisti gli incarichi per gli importi indicati dall’ordinanza». Sull’attuazione, il commissario ha aggiunto che i professionisti saranno «coadiuvati dal Cnr, con il quale abbiamo fatto una convenzione». In ogni caso, gran parte degli interventi è già attuabile. «Molti comuni - ha detto ancora - hanno uno studio di livello 1 e si può procedere».

Data:
03/05/2017

(ANSA) - ANCONA, 2 MAG - ‘‘E’ un equilibrio difficile da trovare ma ce la faremo, con la collaborazione di tutti, a partire dai terremotati’’. Il dirigente della Protezione civile regionale delle Marche Davide Piccinini sta coordinando il trasferimento degli sfollati del sisma dai camping di Porto Sant’Elpidio che hanno necessità di liberare alcuni spazi per i turisti, e le strutture che hanno dato la disponibilità ad accogliere i terremotati che dovrebbero trasferirsi. ‘‘Non possiamo ‘occupare’ d’imperio le strutture - ricorda Piccinini, come del resto ha spiegato oggi il prefetto di Macerata a una delegazione di sfollati - e la maggior parte delle persone ha perfettamente compreso che non si possono ledere i diritti delle imprese alberghiere. Cerchiamo una riallocazione rispettosa delle esigenze di tutti, consapevoli che le famiglie devono affrontare problemi enormi, legati al lavoro, alla presenza di bambini, di anziani’’. La Regione rivedrà anche il piano di trasporto pubblico locale.

Data:
03/05/2017

Tutto pronto per #SalettAmo: sport, musica e sorrisi per sostenere Saletta, frazione di Amatrice rasa al suolo dal terremoto dello scorso 24 agosto. Vi aspettiamo sabato 6 maggio, a partire dalle ore 10, al Salaria Sport Village di Roma. L’evento sarà animato da numerosissimi ospiti. Guarda il video per scoprire chi ha generosamente deciso di sostenere l’iniziativa. Non mancare! Aiutaci ad impedire che la storia di Saletta finisca il 24 agosto 2016.

Data:
03/05/2017
Indirizzo:
Via San Gaggio, Belpoggio, Municipio Roma III, Roma, RM, Lazio, 00188, Italia

(ANSA) - VISSO (MACERATA), 2 MAG - Mantenere i servizi essenziali per la popolazione, e creare un percorso turistico integrato che rilanci il territorio colpito dal sisma. E’ quanto chiede la Comunità del Parco dei Monti Sibillini, convocata dal presidente Domenico Ciaffaroni per fare il punto sulla situazione dell’area insieme agli enti locali. La Comunità, che è un organo consultivo dell’Ente Parco, attualmente dislocato dalle sede inagibile di Visso a Tolentino e Foligno, ha approvato all’unanimità una mozione presentata dal sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci sulla necessità di sostenere l’antropizzazione dell’area protetta e attivare tutte le misure di supporto e sostegno per il ritorno quanto prima delle popolazioni colpite dal sisma. Uno strumento per il rilancio, è stato detto, può essere la Carta europea del turismo sostenibile e il piano d’azione 2018-2022, attraverso un processo partecipativo che coinvolga gli attori pubblici e privati.

Data:
03/05/2017

Il Comune di San Ginesio (Macerata) ha ordinato 39 strutture abitative di emergenza (casette), che ospiteranno altrettanti nuclei familiari rimasti senza casa a seguito della serie sismica iniziata lo scorso agosto. Entro ottobre prenderanno vita tre nuovi piccoli nuclei abitativi: 13 Sae saranno costruite in viale del Tramonto, alle porte del centro storico, 7 a Santa Maria in Altocielo e 19 a Pian di Pieca. Delle tre aree, soltanto l’ultima è di proprietà comunale, per le altre due, private, sono stati emessi i decreti di occupazione, in corso di notifica. San Ginesio chiude così un altro importante capitolo per la rinascita del territorio. I lavori per l’urbanizzazione delle aree cominceranno a fine giugno.

Data:
02/05/2017

A Norcia martedì 9 maggio saranno consegnate le ultime 28 soluzioni abitative d’emergenza, le Sae, realizzate nella zona industriale A. Le Sae Parte del lotto di 63 casette, di cui 35 consegnate alla vigilia di Pasqua e abitate da pochi giorni dai nuovi utenti, le nuove 28 strutture saranno consegnate alla presenza del sindaco di Norcia Nicola Alemanno e della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini che avevano annunciato la conclusione dei lavori proprio a partire dai primi giorni di maggio. Sono così ormai 101 le strutture a disposizione delle famiglie di Norcia all’interno del villaggio inaugurato prima di Pasqua e realizzate da aziende umbre per conto del Cns, cui si vanno ad aggiungere le 18 di San Pellegrino e le 20 di via XX settembre mentre intanto è partito l’allestimento della nuova urbanizzazione, sempre in zona Opaco, la strada che va verso Ospedaletto, che ospiterà altre 90 Sae la cui consegna dovrebbe essere prevista entro la metà di luglio 2017.

Data:
02/05/2017

La mappa dei Monti Sibillini con le limitazioni alla circolazione conseguenti agli eventi sismici.

Data:
02/05/2017

I rappresentanti del Consiglio degli Studenti dell’Università degli Studi di Macerata promuovono una raccolta fondi online sul sito Buonacausa.org per contribuire alla ricostruzione post-sisma del Comune di Pievebovigliana, fortemente colpito dalle scosse che hanno interessato tutto l’entroterra maceratese. Inoltre vi aspettiamo SABATO 6 MAGGIO in Piazza Mazzini, Macerata, per un grande concerto in cui continueremo la nostra raccolta a ritmo di musica. Seguiteci!

Data:
02/05/2017

Una nuova ripartenza oggi a Norcia, che segna un deciso passo verso il ritorno alla normalità. A sei mesi esatti dalla sisma del 30 ottobre riapre il Relais Chateuax Palazzo Seneca, uno degli alberghi della famiglia Bianconi in città a pochi passi da Piazza San Benedetto.

Data:
02/05/2017

Un segno della prossimità e dell’attenzione riservata in 150 anni di presenza sul territorio alla comunità; un gesto nel segno della cultura d’impresa radicata nella visione del fondatore Girolamo Varnelli: etica della responsabilità, attenzione alle risorse tangibili e intangibili, sviluppo sostenibile per le persone e l’ambiente.

Data:
02/05/2017

Rinnovati i sussidi per i lavoratori dipendenti e autonomi e per i liberi professionisti colpiti dal sisma.

Data:
02/05/2017

A Montereale dal prossimo martedì sarà attivo un servizio di sostegno psicologico, ascolto e vicinanza alle popolazioni delle aree colpite dal terremoto

Data:
02/05/2017

E’ stato completamente riaperto al traffico il ponte sul lago di Fiastra, in provincia di Macerata, un’infrastruttura fondamentale in questa fase per garantire la movimentazione di persone e materiali in vista della ricostruzione post sismica.

Data:
02/05/2017

I Comuni della provincia di Ascoli Piceno inseriti nel cratere del Terremoto per i prossimi tre anni non pagheranno l’acqua

Data:
02/05/2017

L’accesso a tutti i sistemi START è garantito tramite Cohesion, il framework di autenticazione di Regione Marche che consente di utilizzare, con un’identità digitale unica, i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati accreditati.

Data:
02/05/2017

Saletta riparte. Nella frazione di Amatrice più devastata dal terremoto del 24 agosto, con un pesantissimo prezzo di perdite di vite umane, è stato inaugurato e nella mattinata di sabato il nuovo centro ricreativo dell’associazione culturale “Amici di Saletta”. Si tratta di una struttura prefabbricata moderna e funzionale, dotata di cucina e servizi, spazi relax, una piccola biblioteca, postazione internet e televisore, realizzata grazie alle generose donazioni di aziende pubbliche e private.

Data:
29/04/2017

Legambiente e Fillea Cgil hanno inaugurato a Muccia, dal cuore delle Marche, la sede dell’Osservatorio nazionale per una ricostruzione di qualità. Fortemente voluto dall’associazione ambientalista e dal principale sindacato delle costruzioni, l’Osservatorio è stato pensato per aiutare i cittadini e monitorare l’andamento della ricostruzione di queste aree, mantenendo alta l’attenzione a partire dal tema della ricostruzione delle scuole e sulla necessità di una gestione virtuosa delle macerie finalizzata al recupero e al riutilizzo nonchè sul tema della qualità e la sicurezza del lavoro più in generale. Tutte le info e gli aggiornamenti si potranno consultare su www.osservatoriosisma.it e i cittadini potranno direttamente segnalare le criticità ma anche le buone pratiche legate alla ricostruzione inviando un’email a segnalazioni@osservatoriosisma.it

Data:
29/04/2017

Sono attualmente 4.368 le persone provenienti dalle zone terremotate ospitate negli alberghi delle marche, mentre la Regione ha ordinato 1.713 Sae a fronte di richieste per 1.866 casette. A quanto riportato da una nota dell’Ansa, i dati aggiornati sono stati forniti dal presidente della Regione Luca Ceriscioli, che il 26 aprile ha partecipato ad un incontro con i comitati degli sfollati. Per l’ospitalità negli hotel sono stati pagati 23 milioni 313.527 euro rispetto ai 33 milioni 776.250 rendicontati. Sono 53 le pratiche presentate presso gli Uffici Ricostruzione da parte di privati cittadini per danni lievi. Per il Contributo di Autonoma Sistemazione (Cas) l’importo rendicontato è di 34 milioni e 392.720,79 euro, importo tutto saldato, per le 26.196 persone che usufruiscono di questa soluzione. Al 27 aprile 2017 risultavano movimentate 24.810,89 tonnellate di macerie. Sono 90.295 le domande pervenute per sopralluoghi Fast Aedes, di cui effettuati 70.037, ne restano da effettuare 28.845.

Data:
28/04/2017

I sindaci di tredici comuni delle Marche colpiti dal sisma di agosto e ottobre 2016 hanno inviato una e-mail di denuncia al premier Paolo Gentiloni per i ritardi nella ricostruzione. “La ricostruzione non c’è e non ci sono neppure i presupposti perché ci sia in futuro se le premesse continueranno ad essere queste” è uno dei passaggi della lettera, firmata al termine di un vertice a Camerino dai primi cittadini marchigiani. “La questione riveste carattere di particolare urgenza. Si confida – dicono – in un tempestivo riscontro, necessario per un corretto e rispettoso rapporto tra le istituzioni”. Oltre ai ritardi e a quelle che definiscono ”inefficienze” nella gestione dell’emergenza, i primi cittadini mettono l’accento sui servizi che ancora mancano, le macerie che restano dove stanno. L’hanno firmata i sindaci di Camerino, Castelsantangelo sul Nera, Ussita, Bolognola, Camporotondo, Caldarola, Castelraimondo, Esanatoglia, Fiastra, Fiuminata, Pieve Torina, San Severino, Serravalle del Chienti.

Data:
28/04/2017

La Pro Loco di Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno, allestirà una ludoteca comunale a Cittareale, grazie ai proventi della 38esima edizione della Sagra della braciola. I giochi donati dalla Pro loco vanno dai gonfiabili ai tavoli in plastica, dai dondoli a forma di cavallo per i più piccoli agli appendi abiti, sedie, una vasca con 500 palline, scivoli colorati, puzzle per i più grandi, costruzioni colorate e tanto altro ancora. La delegazione guidata dal presidente Fernando Moscariello consegnerà sabato 29 aprile le attrezzature ludiche al sindaco di Cittareale, Francesco Nelli.

Data:
27/04/2017

Sì ricorda che il 10 Maggio 2017 è la data di scadenza per l’Ordinanza del Commissario per la ricostruzione n. 13 del 9 gennaio 2017 sulle misure per la riparazione, il ripristino e la ricostruzione di immobili ad uso produttivo distrutti o danneggiati e per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dagli eventi sismici del 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016, in attuazione dell’art. 5 del decreto legge n. 189 del 2016 sulla ricostruzione privata (domanda di contributi per gli interventi e modalità): al momento il termine fissato dei 120 giorni sancisce la decadenza del provvedimento e, quindi, l’impossibilità di presentare domanda per il contributo oltre la data segnalata.

Data:
27/04/2017

Venerdì 28 aprile 2017 alle ore 11.00 sarà aperto lo sportello informativo di Microcredito dell’Ente Nazionale per il Microcredito presso il Comune di Amatrice. Lo sportello nasce dalla collaborazione tra l’Ente Nazionale per il Microcredito e il Comune di Amatrice, nell’alveo degli accordi siglati con i sindaci del cratere sismico e in collaborazione anche con lo sportello Informativo per il microcredito e l’autoimpiego che l’ENM ha avviato all’interno della Camera di Commercio di Rieti. È possibile trovare maggiori informazioni all’indirizzo indicato.

Data:
27/04/2017

Nasce il portale dell’ANSA Sisma e Ricostruzione: sarà on line dal 27 aprile e si propone di dar conto di tutte le attività successive ai terremoti che, a più riprese, hanno colpito l’Italia. Il 28 aprile, il lancio nel corso di un forum in ANSA, in programma alle 13, che sarà coordinato dal Direttore dell’Agenzia, Luigi Contu, e al quale parteciperanno il commissario straordinario del governo per la ricostruzione, Vasco Errani, e il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Attraverso il portale, l’ANSA seguirà le attività della ricostruzione in Marche, Umbria Lazio e Abruzzo in tutti i suoi aspetti. Nel portale, al quale si potrà accedere dalla home page di ansa.it, saranno anche presenti notizie scientifiche e prodotti multimediali. Il forum sarà trasmesso dalle 13 in diretta su Ansa.it e sulla pagina Facebook di Ansa (https://facebook.com/AgenziaANSA). Su Ansa.it sarà anche attivo un live blog sul quale i lettori potranno proporre domande per Errani e Curcio.

Data:
27/04/2017

Il 24 Aprile si è tenuta una tavola rotonda a cui hanno partecipato moltissimi cittadini e rappresentati di Comitati-Associazioni attivisti per la ricostruzione e supporto delle aree vittime del terremoto; frutto di questa ricca e partecipata riunione è la relazione riassuntiva delle proposte che si vogliono presentare agli organi Istituzionali. Tale documento si può trovare al link di seguito indicato.

Data:
26/04/2017

A sei mesi dal sisma, Gagliole è il primo comune del cratere sismico ad eliminare la zona rossa. Dopo i lavori di primo intervento nel piccolo comune di circa 650 abitanti messo in ginocchio dal sisma , il 26 aprile alle ore 11 riapre il centro storico. Sarà una piccola significativa cerimonia a siglare il rientro di una ventina di famiglie nelle loro case. “ Anche se si tratta di 50-60 persone è un segnale che ci dà molta speranza – commenta il sindaco Mauro Riccioni- A sei mesi dal sisma tornano nelle loro case interessate da una inagibilità indotta; a gravare sugli immobili era la pericolosità della Rocca che abbiamo prontamente sistemato e grazie poi alla sollecitudine con cui anche le Fast hanno lavorato (già 40 giorni fa abbiamo completato infatti tutti i controlli) si è raggiunto questo bel traguardo che ci ha consentito di eliminare la zona rossa. Il centro storico di Gagliole torna a vivere”- dice entusiasta il sindaco, auspicando di proseguire positivamente con l’inizio della ricostruzione leggera. “E’ già tutto pronto – conferma il primo cittadino- e a maggio le prime case cominceranno ad essere sistemate. Oggi c’è la mia personale soddisfazione e quella dei cittadini del centro storico, parecchi dei quali per sei mesi hanno vissuto nelle roulotte, in situazione di grande disagio, consumando i pasti nella mensa pubblica e dividendo con gli altri gli spazi comuni. Alcune delle famiglie per due mesi avevano utilizzato come sistemazione i dormitori allestiti nell’emergenza e dunque, varcare la porta di quello che è il proprio nido, assaporare il piacere di mettersi sul letto e chiacchierare con la propria moglie, penso che significhi riacquistare quell’intimità che solo casa tua può darti. Ritornare alla quotidianità di prima, anche se tutto quello che ti circonda non è la vita di un tempo, ha un valore enorme. Seppur per pochi - sottolinea Riccioni- andiamo a far sì che da un 48 per cento di persone i cui immobili erano inagibili, oggi con il ritorno in centro storico di 15- 20 famiglie, l’inagibilità riguardi circa un terzo di abitanti. Con la ricostruzione leggera inoltre pensiamo di far rientrare per l’inverno una cinquantina di altre famiglie, per un totale di 150 persone, il che ci fa essere ottimisti. Per quel che riguarda la ricostruzione pesante vedremo; siamo in attesa di ordinanze e circolari per capire come fare per partire perché al momento non c’è molta chiarezza. Qui purtroppo- conclude Riccioni- il comune può fare ben poco; ci auguriamo che facciano molto Governo, Commissario straordinario e chi di dovere”.

Data:
26/04/2017

Da oggi, sul sito www.rischiosismico.archliving.it si può trovare la normativa per la ricostruzione post sisma Centro Italia. Ipertesti e testi coordinati per una lettura più semplice e interattiva. Il sito sarà in continuo aggiornamento, ogni nuovo inserimento verrà segnalato sulla pagina @archlivingsrl. Nelle pagine del sito vengono presentati i testi normativi pubblicati in seguito agli eventi sismici del 2016 che hanno interessato il centro Italia ed inerenti la ricostruzione post – sisma. Tutti i contenuti presenti hanno scopo puramente informativo e di consultazione. Per qualsiasi riferimento normativo ufficiale si rimanda al sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e al sito del Commissario Straordinario per la Ricostruzione https://sisma2016.gov.it/

Data:
26/04/2017

Lunedì 1 maggio dalle ore 9:00 alle ore 12:00 La fiera a Borgo per tutti noi Arquatani é sempre stato un appuntamento fisso, un posto dove si passava anche solo a fare un saluto, era comunque d’obbligo un panino con la porchetta e una scorpacciata di fava!!! Bene…..quest’anno vorremo invitarvi a fare esattamente un saluto e una merenda mattutina….. Un modo per portare avanti un’altra delle nostre tradizioni ma soprattutto un modo per rincontrarci, salutarci e stare insieme qualche ora! ARQUATANI FORZA VI ASPETTIAMO A BORGO IL 1°MAGGIO!!

Data:
25/04/2017
Indirizzo:
Piazza Umberto I, Arquata del Tronto, AP, Marche, Italia

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed entrato in vigore il 24 aprile 2017 il Decreto Legge 24 aprile 2017, n. 50, recante “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo“. Scarica qui il testo completo del DL-24-4-2017-n.50. Il titolo III del Decreto Legge prevede ulteriori misure e proroghe delle agevolazioni in favore delle imprese operanti nell’area cratere e con l’art. 46 istituisce la Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia: fondo da 1 miliardo all’anno per la ricostruzione delle aree terremotate, proroga al 31 dicembre 2017 la sospensione e rateizzazione dei tributi sospesi, proroga degli incentivi fino al 31 dicembre 2019, istituzione della zona franca urbana sisma centro Italia, con esenzioni per le imprese che hanno sede nell’area e per quelle che vi avviano la propria attività entro il 31 dicembre 2017. La Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia sarà operativa nei Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche, ed Umbria inclusi nell’area cratere di cui agli allegati 1, 2 e 2-bis del D.L. 189/2016, e può contare su uno stanziamento complessivo di Euro 503,9 milioni. (nota: in questo blog c’è il link per poter leggere il testo del decreto)

Data:
25/04/2017

Il primo Hotel del centro storico di Norcia riapre e lo fa in grande stile. L’apertura del Relais & Chateaux Palazzo Seneca e del ristorante stellato Vespasia di proprietà della famiglia Bianconi, tornerà ad offrire ospitalità, eleganza, accoglienza e alta cucina a partire dal 29 aprile. “La struttura non ha subito danni - spiega Vincenzo Bianconi - i sopralluoghi effettuati lo hanno ritenuto un esempio di eccellenza della ristrutturazione”. Palazzo Seneca, storica dimora del 500, è stata infatti ristrutturata nel 2009 dalla maestria degli artigiani della nostra regione; un orgoglio tutto umbro quello del nuovo lusso nel mondo. “La sicurezza è al centro della nostra ripartenza, in occasione dell’inaugurazione presenteremo anche un manuale delle buone pratiche da seguire in caso di sisma e il “Passaporto dei Virtuosi” per gli immobili, sul quale stiamo lavorando a fianco delle Istituzioni” La famiglia Bianconi in occasione della riapertura presenterà anche il suo ultimo “acquisto”, il super chef Valentino Palmisano. Giudicato dalla rivista Arbitre uno dei 10 migliori Chef Italiani all’estero, Palmisano lascia il Ritz-Carlton di Kyoto per questa “sfida nella sfida”. “La riapertura del nostro Hotel vuole rappresentare un nuovo inizio – spiegano Vincenzo e Federico Bianconi, titolari della struttura - Norcia è stata ferita gravemente nel suo corpo. Tuttavia per noi è lo spirito che conta e con quello intendiamo dare il via al nostro “Risorgimento”. La riapertura dell’albergo sarà una spinta ulteriore per l’intera cittadina. Per questo, attraverso la nostra fondazione, abbiamo deciso di devolvere il 20% del ricavato dalla vendita delle camere del Relais & Chateaux Palazzo Seneca, per tutta la primavera e l’estate, per sostenere due progetti sociali che saranno presentati durante l’appuntamento”. Una dimora antica e capace di narrare il legame fra cultura e generosità della nostra terra. Palazzo Seneca, già incoronato dal Telegraph fra le dieci migliori mete d’Europa, è uno splendido affresco di una storia imprenditoriale tutta umbra e che offre ospitalità dal 1851. Nel 2015 ha ottenuto la prestigiosa Stella Michelin, aggiudicandosi il primato di unico albergo in Umbria a vantare un ristorante stellato (Vespasia); è inoltre il secondo ristorante stellato della nostra regione. All’inaugurazione parteciperanno il Commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, il presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il dirigente della Protezione civile ed ufficio speciale per la ricostruzione Umbria, Alfiero Moretti, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, alcuni dei migliori piccoli produttori agroalimentari della zona (agricoltori, allevatori), agenti di viaggio italiani e stranieri. Un forte segnale di ripresa per Norcia.

Data:
24/04/2017

PESCARA - Riduzione del consumo di suolo, migliori condizioni abitative per chi ha perso la propria casa a causa del sisma, consistente risparmio per le casse pubbliche che potranno così patrimonializzare parte dei costi dell’emergenza. Sono i punti fondamentali dell’avviso - che sarà pubblicato nei prossimi giorni - per “l’acquisto di unità abitative da utilizzare per l’emergenza abitativa, a seguito degli eventi sismici del 24 agosto 2016 e successivi”. Il bando è già stato approvato dalla giunta regionale e punta a minimizzare il ricorso a strutture abitative provvisorie (le cosiddette “casette”), favorendo invece l’acquisto di immobili da assegnare ai terremotati. Gli appartamenti dovranno avere una superficie compresa tra 30 e 95 metri quadrati, essere in regola con la normativa urbanistica e igienico-sanitaria, e non essere mai stati abitati. Tra i requisiti preferenziali del bando c’è, inoltre, l’ubicazione nei 23 Comuni del cratere sismico 2016 o nell’area immediatamente a ridosso dello stesso. “Attualmente - sottolinea il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso - abbiamo richieste per 339 strutture abitative provvisorie, per un costo di 36 milioni e mezzo di euro. A queste se ne dovrebbero aggiungere, secondo le stime, altre 200 nel territorio comunale di Teramo, per altri 20 milioni di investimento. Si tratta di ingenti risorse, che possono essere invece impiegate per acquistare alloggi nuovi e definitivi: appartamenti che, una volta conclusa la ricostruzione, confluiranno nei patrimoni edilizi delle Ater o dei Comuni”. È la prima volta che viene utilizzato questo sistema nell’ambito di emergenze legate a terremoti. In passato, infatti, i privati venivano coinvolti solo per concedere in locazione i loro immobili. “Palazzo Chigi - continua D’Alfonso - ha invece fortemente sostenuto questo tipo di soluzione per gli evidenti benefici che ne derivano, anche in termini di velocizzazione delle procedure. In più, e non è un aspetto secondario, abbiamo la possibilità di mettere in circolo oltre 50 milioni di euro per movimentare il tessuto economico in territori duramente provati dalle calamità”.

Data:
24/04/2017

(ANSA) - TORINO, 21 APR - Dieci veicoli Fiat Professional potranno essere utilizzati gratuitamente da artigiani e piccole imprese delle zone colpite dal terremoto. A consegnarli oggi ad Amatrice è stato il responsabile per la regione Emea di Fiat Professional, Domenico Gostoli, che alla presenza delle autorità locali ha presentato il progetto ‘Fiat Pro ricostruzione. Insieme per ricominciare’. Una sorta di van sharing pensato per riavviare la ripresa economica, sociale e culturale delle aree danneggiate dal sisma. Del servizio ci si potrà avvalere due volte ogni sette giorni. Ogni persona potrà scegliere un mezzo della flotta Fiat Professional, scegliendo il più adeguato alle proprie necessità. I veicoli possono già essere prenotati, al numero verde 800.800.008, per poi ritirarli ad Amatrice. In piazza del Donatore sarà infatti allestito uno spazio dedicato e itinerante dove trovare anche personale disponibili per informazioni e noleggio. Partner operativo del progetto è Morini Rent.

Data:
24/04/2017

RIETI - Cittareale, dal terremoto dell’estate scorsa e dalle successive scosse di gennaio, ha un municipio nuovo. Una struttura prefabbricata di 200 metri quadri dove troveranno posto le attività del Comune, attualmente dislocate in diversi container. Lo ha annunciato l’Associazione Maria Madre della Provvidenza “Giorgio Valsania”, l’Onlus piemontese che fornisce assistenza e strutture ai paesi terremotati italiani e che ha reso possibile la realizzazione dell’opera, in collaborazione con la Croce giallo azzurra di Torino, grazie al progetto “Missione Centro Italia 2016”. La struttura sarà inaugurata venerdì 21 aprile alle 10 e 30. Parteciperanno il sindaco di Cittareale Francesco Nelli; Enzo Valsania, presidente della “Giorgio Valsania” assieme ad alcuni volontari; il presidente e il vice presidente della Croce giallo azzurra di Torino e la Protezione Civile di Caselle Torinese. Nel piccolo comune, che nel terremoto ha perso uno dei suoi 417 abitanti, l’80 per cento degli edifici è stato dichiarato inagibile. La “Missione Centro Italia 2016” trasporta nelle zone colpite prefabbricati adibiti a scuole, comuni e abitazioni per garantire ai terremotati, a Norcia, a Preci, a Cittareale (e ancor prima in Emilia Romagna), un luogo caldo e asciutto. L’associazione, che opera oggi in Italia attraverso una fitta rete di volontari e sostenitori, ha 7 sedi in Piemonte; quella di Caselle Torinese nasce ufficialmente nel 2007 dalla volontà di Enzo Valsania e famiglia, dopo la scomparsa del figlio diciottenne, Giorgio, a seguito di un tragico incidente stradale avvenuto nel 2006.

Data:
24/04/2017

ll Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha approvato il secondo stralcio del programma di ripristino della viabilità elaborato da Anas per le aree interessate dagli eventi sismici dei mesi di agosto e ottobre 2016 e di gennaio 2017. In tutto sono 497 gli interventi da realizzare, per un valore complessivo di 474 milioni di euro Con il decreto legge n. 205 del 4 novembre 2016 (nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni e dei territori interessati dagli eventi sismici del 2016), Anas è stata incaricata dal Governo di provvedere al ripristino e alla messa in sicurezza della viabilità delle infrastrutture stradali di propria competenza nonché di coordinare e supportare gli interventi su quelle di competenza degli enti territoriali e locali. Lo scorso 13 febbraio il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha approvato il primo stralcio del programma che Anas, di concerto con le Regioni e i gestori stradali, ha definito per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza della rete stradale interrotta o danneggiata a causa dei terremoti che hanno colpito il Centro Italia a partire dallo scorso 24 agosto. E nei giorni scorsi Curcio ha approvato il secondo stralcio del programma. Ai 408 interventi contenuti nel primo stralcio, per un importo stimato in circa 389 milioni di euro, si vanno ora ad aggiungere altri 89 interventi per ulteriori 85 milioni di euro, per un totale di circa 474 milioni. Nel complesso, dunque, sono 497 gli interventi necessari per ripristinare la circolazione o le condizioni di sicurezza lungo la rete stradale principale e vengono realizzati in parte da Anas e in parte dagli enti gestori. Sulla base delle indicazioni del Dipartimento della Protezione civile, l’area di riferimento, che comprende 4 Regioni (Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria), 8 Province (L’Aquila, Teramo, Rieti, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Perugia), 131 Comuni per una rete stradale di 15.300 km, per il secondo stralcio è stata estesa a tutte quelle strade, anche esterne al cratere, in cui risultino comunque riconoscibili i danni causati dagli eventi sismici. “Con l’approvazione del secondo stralcio del programma di ripristino della viabilità - ha detto Fabrizio Curcio - si compie un ulteriore passo avanti nel percorso di ripresa dei territori colpiti. Il lavoro condotto in questi mesi si è rivelato fondamentale per poter rispondere al meglio sia all’emergenza sia alle necessità delle popolazioni colpite. Dalla rimozione delle macerie ai collegamenti con le frazioni isolate, è evidente che la viabilità riveste un ruolo centrale richiedendo un impegno a lungo termine che coinvolge diversi soggetti, ma attraverso le rispettive competenze e professionalità sarà possibile mettere in campo risorse importanti”. “Anas - ha affermato il presidente Gianni Vittorio Armani - sta garantendo il massimo sforzo per assicurare una ricostruzione delle infrastrutture che sia anche la base per far ripartire l’economia dei territori colpiti e agevolare un rapido ritorno alla normalità. Le progettazioni degli interventi previsti nel primo stralcio sono ormai in fase avanzata e nelle prossime settimane potranno essere avviate le procedure di affidamento dei lavori”. I dettagli degli interventi del Piano Sisma Protezione Civile-Anas sono disponibili sul sito www.stradeanas.it red/pc (fonte: DPC)

Data:
24/04/2017

Regalo un passeggino con navicella, vasca per bagnetto, altro passeggino più leggero, giochi per bimbi e vestiti questi mai usati, il resto sì.

Data:
21/04/2017
Indirizzo:
Link:

La Giunta regionale delle marche ha esteso l’operatività del Fondo regionale di garanzia alle imprese danneggiate dalle scosse dell’ottobre 2016 e a quelle coinvolte nella ricostruzione. A disposizione ci sono 1,83 milioni di euro, inizialmente destinati al sisma del 24 agosto, in quanto attivati subito dopo il primo terremoto. Il Fondo è gestito dalla Società regionale di garanzia Marche ed è stato aperto in occasione di precedenti calamità naturali. L’operatività è stata estesa al terremoto, prevedendo ora l’ammissibilità dei finanziamenti fino al 31 dicembre 2018. Dovranno riguardare il ripristino immobiliare, mobiliare, delle scorte, delle condizioni di agibilità e operatività o per le esigenze di capitale circolante delle imprese coinvolte nella ricostruzione.

Data:
21/04/2017

Il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha approvato il secondo stralcio del programma definito dalla struttura di Anas a supporto del Soggetto Attuatore, Fulvio Soccodato, di concerto con le Regioni e i gestori stradali, per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza della rete viaria nelle aree interessate dagli eventi sismici dei mesi di agosto e ottobre 2016 e di gennaio 2017. Ai 408 interventi contenuti nel primo stralcio del programma, approvato il 13 febbraio scorso, per un importo stimato in circa 389 milioni di euro, si vanno ora ad aggiungere altri 89 interventi per ulteriori 85 milioni di euro, per un totale di circa 474 milioni. Nel complesso, dunque, sono 497 gli interventi necessari per ripristinare la circolazione o le condizioni di sicurezza lungo la rete stradale principale e vengono realizzati in parte da Anas e in parte dagli enti gestori. Per il secondo stralcio, sulla base delle indicazioni fornite dal Dipartimento della Protezione Civile, è stata estesa l’area di riferimento - comprendente 4 Regioni (Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria), 8 Province (L’Aquila, Teramo, Rieti, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Perugia), 131 Comuni per una rete stradale di 15.300 km - a tutte quelle strade, anche esterne al cratere, in cui risultino comunque riconoscibili i danni causati dagli eventi sismici.

Data:
21/04/2017

Nessun costo per nuove connessioni, disattivazioni, riallacci o subentri, e soprattutto sconti molto forti sulle bollette per un triennio. Dopo la sospensione dei pagamenti per sei mesi, l’Autorità sull’energia, il gas e i servizi idrici, ha definito oggi le agevolazioni previste dalla legge per le zone colpite dal terremoto. Per tre anni, “a partire dalla data deglie venti sismici” saranno “azzerate tutte le componenti tariffarie delle bollette di energia elettrica e gas”. Cioè, precisa l’Autorità, “non si pagheranno i costi relativi al trasporto e misura dell’energia e quelli per gli oneri generali di sistema”. Per le utenze del servizio idrico “non verranno applicati i corrispettivi tariffari per acquedotto, fognature, depurazione e le componenti di perequazione”. Per un utente medio, sottolinea l’Autorità, le agevolazioni valgono “una riduzione di circa 200 euro l’anno sia per la bolletta elettrica che del gas, mentre coprono il 100% della bolletta del servizio idrico”. Nei fatti, i costi di trasporto e gli oneri di sistema, arrivano a pesare sulla bolletta elettrica fino anche alla metà dell’importo complessivo. E sono voci sulle quali si applicano poi imposte e Iva. Per tutte le forniture (elettricità, gas, acquedotto, fognature, depurazione), verranno poi eliminati tutti i costi per nuove connessioni, disattivazioni, riattivazioni e volture. Le agevolazioni saranno applicate in modo automaticoa tutte le utenze che già esistevano nei comuni del cratere, e a quelle delle nuove strutture abitative di emergenza.

Data:
20/04/2017

Un pastore di una frazione di Norcia, possiede circa 150 pecore, tra l’altro una malattia quest’inverno ne ha azzoppate parecchie, lui la chiama la malattia dell’unghia, le pecore non riescono più a camminare, stanno sdraiate o sulle ginocchia…speravamo nella primavera ma è tornato il freddo, sulle cime stanotte è nevicato. La cosa che serve di più e l’erba medica, una cura per le pecore e degli agnelli. Contattare MONICA LOLLI su Facebook.

Data:
20/04/2017
Indirizzo:
Piazza San Benedetto, Casa Coletti, Norcia, PG, Umbria, 06046, Italia

On line il bando per la selezione di n. 1.298 volontari da avviare nei progetti di servizio civile nazionale che si realizzerannonelle aree terremotate del centro Italia interessate dagli eventi sismici dell’anno 2016. Il bando è articolato in 14 progetti, di cui: 3 nella Regione Abruzzo per 163 volontari, 4 nella Regione Lazio per 279 volontari, 4 nella Regione Marche per 616 volontari e 3 nella Regione Umbria per 240 volontari. I volontari saranno così distribuiti: 163 nella Regione Abruzzo, 279 nella Regione Lazio, 616 nella Regione Marche, 240 nella Regione Umbria. Le domande di partecipazione, indirizzate direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, dovranno pervenire entro le ore 14.00 del 15 maggio 2017. Al link tutte le info.

Data:
20/04/2017

Due alberghi di Cattolica (RN) cercano due cameriere dei piani per stagione 2017 periodo Maggio/Settembre. Vitto alloggio sono compresi. Con esperienza lavorativa nel settore.

Data:
19/04/2017
Indirizzo:
Via Don Giovanni Minzoni, Cattolica, RN, Emilia-Romagna, Italia
Link:

Arriva l’ultimo importante tassello per la ricostruzione post-sismica dei luoghi colpiti dal terremoto del Centro Italia. È stata pubblicata l’ordinanza del commissario Vasco Errani che disciplina gli interventi di ripristino (con miglioramento sismico) e di ricostruzione di edifici residenziali, dichiarati inagibili con ordinanza comunale. Vi rientrano le case adibite ad abitazione principale, quelle concesse in locazione e utilizzate come residenze e anche i locali per attività produttive ricompresi in edifici a destinazione prevalentemente residenziale, che abbiano subìto danno gravi o siano andati distrutti. Le Regioni e i Comuni, però, possono individuare porzioni di territorio, ritenute particolarmente vulnerabili dal punto di vista sismico e idrogeologico, nelle quali gli interventi di ricostruzione e ripristino non possono essere realizzati fino all’approvazione di un piano urbanistico attuativo. Quanto agli interventi di miglioramento sismico, questi dovranno raggiungere una capacità di resistenza alle azioni sismiche ricompresa entro i valori minimi e massimi del 60 e dell’80 per cento di quelli previsti dalle Ntc per le nuove costruzioni. Per gli edifici dichiarati di interesse culturale il raggiungimento di tali percentuali non è cogente, ma l’obiettivo è il conseguimento della massima sicurezza possibile compatibilmente con il valore del bene. Le domande di contributo vanno presentate agli Uffici speciali per la ricostruzione entro il 31 dicembre 2017 «mediante la procedura informatica a tal fine predisposta dal Commissario straordinario ovvero, in assenza di tale procedura, a mezzo Pec». Al link ulteriori informazioni.

Data:
19/04/2017

La Giunta regionale dell’Abruzzo, presieduta dal presidente Luciano D’Alfonso, ha approvato l’Avviso pubblico di manifestazione di interesse per l’acquisizione di moduli abitativi in favore della popolazione colpita dagli eventi sismici occorsi a partire dal 24 agosto scorso. Si tratta di unità immobiliari ad uso abitativo, libere e disponibili sul mercato, per le finalità di edilizia residenziale pubblica, da destinare temporaneamente a soggetti residenti in edifici danneggiati o distrutti dagli eventi sismici al fine di costituire una graduatoria, distinta per Comuni, cui fare riferimento per l’eventuale acquisto di alloggi per la finalità predetta. La proposta di vendita e l’iscrizione alla graduatoria non determinano, per i soggetti ivi ricompresi, alcun diritto in ordine all’acquisto. A tal proposito, si dà mandato alla Protezione Civile regionale, e per essa al Centro Operativo Regionale, di porre in essere le attività istruttorie necessarie avvalendosi del Servizio di Edilizia sociale e delle Aziende territoriali di edilizia residenziale per la valutazione della congruità del prezzo degli immobili. Si tratta di un provvedimento che prende le mosse dal Decreto Legge 9 febbraio 2017 che, in considerazione degli obiettivi di contenimento dell’uso del suolo e delle aree da destinare ad insediamenti temporanei, consente alle Regioni Lazio, Marche, Umbria ed Abruzzo di acquisire a titolo oneroso, al patrimonio dell’edilizia residenziale pubblica, nei rispettivi ambiti territoriali, unità immobiliari ad uso abitativo agibili e realizzati in conformità delle vigenti disposizioni, in materia edilizia, e delle norme tecniche per le costruzioni in zone sismiche, da destinare temporaneamente a soggetti residenti in edifici distrutti o danneggiati dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016 situati nelle zone rosse o dichiarate inagibili con esito di rilevazione dei danni di tipo “E” o”F” secondo le procedure AeDES.

Data:
19/04/2017

Il Capo Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, ha firmato il decreto di nomina del Comitato dei Garanti, l’organismo composto da otto membri – individuati dai Presidenti delle Regioni Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria, dal Commissario straordinario per la ricostruzione, oltre che dal Dipartimento – tra persone di riconosciuta e indiscussa moralità e indipendenza, istituito con l’obiettivo di assicurare la supervisione alla gestione delle donazioni fatte dagli italiani in seguito al terremoto del 24 agosto e alle successive scosse di fine ottobre e di metà gennaio. Il decreto sarà efficace dopo la registrazione da parte dei competenti organi di controllo. A garantire l’efficace impiego e la supervisione sull’uso dei fondi raccolti per supportare la ricostruzione dei territori colpiti sono stati chiamati: Vincenzo Gagliani Caputo, già Segretario della Giunta Regionale del Lazio; Angelo Zaccagnini, già Magistrato di Cassazione, indicato dalla Regione Abruzzo; Marisa Abbondanzieri, già Onorevole della Camera dei Deputati, indicata dalla Regione Marche; Wladimiro De Nunzio, già Presidente della Corte di Appello di Perugia, indicato dalla Regione Umbria; Santi Giuffrè, ex Prefetto della Repubblica, designato dal Commissario per la ricostruzione. Il Dipartimento della Protezione Civile ha invece designato quale componente Paolo Germani, già Ispettore Generale Capo di Finanza della Ragioneria Generale dello Stato, e Giuseppe Cogliandro, già Magistrato della Corte dei Conti, in qualità di Presidente del Comitato. Gaetano Mignone, dirigente del Dipartimento, svolge l’incarico di Segretario del Comitato. Attraverso il numero 45500, attivato in tre diversi periodi (dal 24 agosto al 9 ottobre, dal 30 ottobre al 30 novembre e poi di nuovo dal 31 dicembre al 14 febbraio, quest’ultima destinata al progetto “Ricominciamo dalle scuole” per la ricostruzione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici), sono stati donati complessivamente 22,9 milioni di euro trasferiti, senza alcun ricarico, su un conto infruttifero aperto presso la Tesoreria Centrale dello Stato in favore della Presidenza del Consiglio dei Ministri. A questi, si aggiungono 9,2 milioni di euro donati direttamente sul conto corrente bancario aperto dal Dipartimento della Protezione Civile per raccogliere donazioni in favore delle popolazioni colpite. Il totale delle risorse raccolte tramite donazioni ammonta quindi a 32,1 milioni di euro che, come disposto dal decreto legge 189 convertito dalla legge 229 del 2016, confluiranno nella contabilità speciale del Commissario straordinario per la ricostruzione. Saranno i territori a valutare, in raccordo con Regioni e Commissario e sulla base delle esigenze valutate nell’ambito del più complessivo piano della ricostruzione, a indicare su quali progetti destinarli. Compito dei Garanti – che svolgo questo a titolo gratuito – sarà valutare le iniziative da finanziare e garantire la gestione trasparente delle risorse raccolte, nel rispetto dei principi di efficacia ed economicità.

Data:
19/04/2017

Avviata la procedura per la ricostruzione di un primo gruppo di scuole distrutte dagli eventi sismici che hanno devasto l’Italia centrale tra agosto 2016 e febbraio 2017. E’ stata completata, infatti, la progettazione definitiva dei plessi scolastici a cura della struttura commissariale per la ricostruzione in collaborazione con Invitalia. Ed è online ‘l’avviso esplorativo per la formazione di un elenco di esecutori interessati alla realizzazione delle opere di edilizia scolastica di cui all’ordinanza commissariale 14 del 16 gennaio 2017’. In pratica un avviso rivolto ad aziende ed imprese artigianali interessate a partecipare alla costruzione dei plessi scolastici individuati dal commissario straordinario Vasco Errani.

Data:
19/04/2017

L’impegno a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto per la CGIL è non solo un dovere morale ma anche un impegno strategico per il futuro. Per questo abbiamo pensato di fornire ai cittadini delle zone terremotate del Lazio un vademecum di notizie utili. Contiene le principali norme attualmente in vigore e illustra le agevolazioni che possono essere richieste. Abbiamo pensato anche ad uno strumento che si aggiorni periodicamente sul sito della CGIL. Naturalmente sappiamo che le persone, per poter richiedere i propri diritti, vanno aiutate, anche perché non sempre queste misure sono chiare. Per questo invitiamo tutti a rivolgersi ai servizi e agli uffici di cui trovate indirizzi e telefono. Buona lettura!

Data:
18/04/2017

La Fattoria di Opagna è un’azienda agricola che alleva vacche e pecore, per produrre formaggio e si trova a Cascia (PG). Oltre ai formaggi vengono prodotti anche lenticchie, farro, zafferano ed altri prodotti tipici della cultura contadina. L’azienda, di proprietà della famiglia Di Porzio, è nel cuore verde dell’appennino centrale al confine col Lazio (idealmente a metà strada tra Norcia e Amatrice).

Data:
18/04/2017

È online sul sito del Dipartimento della Protezione Civile la mappa interattiva dedicata alle Soluzioni abitative in emergenza: le casette in via di realizzazione nei comuni del cratere sismico. Grazie a questa mappa - aggiornata con cadenza settimanale - è possibile seguire lo stato di avanzamento dei lavori nelle singole aree

Data:
14/04/2017

Aumentano i contributi riconosciuti dallo Stato per la riparazione dei danni lievi subiti dalle case in seguito al terremoto. Una nuova ordinanza del Commissario Vasco Errani modifica infatti i costi parametrici del vecchio provvedimento sui danni lievi, adottando quelli, decisamente migliori, indicati nell’ordinanza sulla ricostruzione pesante per il livello operativo 0. Di conseguenza aumentano i costi massimi ammissibili al rimborso per le riparazioni leggere, quelle che presuppongono solo il rafforzamento locale e devono essere ultimate entro sei mesi.

Data:
14/04/2017

L’iniziativa è del CORECOM Marche e della RAI regionale che propongono spazi televisivi allo scopo di dare voce alle comunità colpite dal sisma per rilanciare se stesse e il proprio territorio. La realizzazione di una “TV di comunità” che promuova il territorio per riportare alla vita queste zone così danneggiate anche da un punto di visto sociale ed economico.

Data:
14/04/2017

Sarà un campanile provvisorio nei pressi della chiesa di Sant’Agostino, in piena zona rossa, a scandire la Pasqua ad Amatrice, otto mesi dopo il terremoto del 24 agosto. La struttura tubolare ospiterà cinque campane recuperate tra le macerie nelle frazioni di Voceto, Retrosi, Domo, Pinaco Afranca e Collegentilesco, e scelte, tra le altre, per le differenti tonalità di rintocco. Domenica, prima e dopo la Santa Messa celebrata dal vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, il loro suono di speranza saluterà la resurrezione cristiana. Sarà il momento-clou di una giornata piena di significato per le comunità del Centro Italia, che proseguirà con un evento musicale organizzato nella mensa del campo “Amatrice Zero”, e il concerto della band amatriciana “Pi Quadro”. Sempre per restare in tema di tradizione, alle uova di Pasqua già donate dal Piemonte agli studenti dell’istituto comprensivo del paese reatino devastato dal sisma si aggiungerà il “maxi-uovo” da 160 chili, e oltre 2 metri di altezza, che una pasticceria della provincia di Viterbo ha donato al Comune, e che verrà aperto proprio nella domenica pasquale. Grande fermento anche intorno al Lunedì dell’Angelo, la tradizionale Pasquetta. Era solo un auspicio, ma l’invito a trascorrere la scampagnata del dopo-Pasqua nei territori colpiti dal terremoto ha comunque fatto il giro del web. Probabile, quindi, che gli immensi spazi verdi attorno ad Amatrice si popolino di turisti, per la prima volta da quella tragica notte d’estate che ha cambiato il volto del Centro Italia.

Data:
14/04/2017

Il 13 aprile è stata riaperta al culto la cattedrale di Senigallia, chiusa in via precauzionale dopo il sisma del 18 gennaio per l’accentuarsi di alcune lesioni preesistenti.

Data:
14/04/2017

L’ esigenza di un maggiore rapporto in tema di trasporti è emersa soprattutto a causa della presenza di numerosi amatriciani nel capoluogo abruzzese, sfollati principalmente nelle aree Case e Map costruite all’Aquila dopo il terremoto del 2009. Il servizio, partito lo scorso 10 aprile, ha triplicato i collegamenti esistenti e oggi vede tre coppie di corse nei giorni feriali. Da Amatrice si potrà partire per il capoluogo abruzzese alle ore 6:10, alle 8:30 e alle 17:45. Il servizio toccherà anche altre zone quali Piè di Colle, Montereale, Morana, San Giovanni di Cagnano, Pizzoli, L’Aquila-Cermone e L’Aquila-Collemaggio. Viceversa, da L’Aquila per Amatrice, gli orari di partenza saranno i seguenti: alle ore 6:00, alle 14:15 e alle 16:00 e, anche in questo caso, il percorso interesserà le zone di Pizzoli, San Giovanni di Cagnano, Morana e Montereale. I residenti nei comuni della Regione Lazio colpiti dal sisma hanno inoltre la possibilità di richiedere a Tua un voucher e, con tale documento, potranno recarsi presso l’agenzia TUA/Sistema del terminal Collemaggio, a L’Aquila, per il rilascio di abbonamenti mensili gratuiti, validi lungo la linea L’Aquila-Amatrice e anche sulla rete dei servizi urbani aquilani.

Data:
14/04/2017

Montemonaco, uno dei Comuni del cratere sismico nel cuore dei Sibillini, riparte. Lo annuncia il sindaco Onorato Corbelli, citando la riapertura della strada comunale Rocca-Foce che conduce alla frazione Foce, “dalla quale partono percorsi escursionistici importanti come quello per il Lago di Pilato sul Monte Vettore”. Per la Pasqua inoltre riapriranno il ristorante ‘Taverna della Montagna’, sempre a Foce, il negozio di generi alimentari ‘Barelli’ nel centro storico e il Museo della Sibilla. Riaprirà anche, ma i tempi sono da definire, il ristorante ‘Il Tiglio’, famoso tempio gourmet a Isola di San Biagio.

Data:
14/04/2017

Le imprese di Amatrice, colpite dal sisma della scorsa estate, saranno sostenute con un milione di euro grazie a un accordo firmato oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dal presidente della Camera di commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti. La cifra, stanziata dalla Camera di commercio di Roma già all’indomani del sisma del 24 agosto dello scorso anno, secondo quanto prevede l’accordo sottoscritto oggi, potrà essere utilizzata in sinergia con gli interventi, anche di natura economica, che sta già compiendo la Regione Lazio sullo stesso fronte.

Data:
14/04/2017

Pubblicata l’ordinanza 19 a firma del commissario Vasco Errani, che definisce parametri, modalità, tempi di intervento e di esecuzione della “ricostruzione privata”. Il provvedimento stabilisce l’ambito di applicazione ed i soggetti beneficiari. Inoltre disciplina il contributo per “gli interventi di ripristino con miglioramento sismico o la ricostruzione degli edifici distrutti”. Tra gli interventi finanziabili anche gli immobili con locali inagibili che ospitavano imprese e attività produttive. Nei 140 Comuni del cratere individuato dal decreto 189/2016 (come modificato dalla legge 45/2017), il contributo previsto a favore dei beneficiari è pari al 100% del costo ammissibile. Per gli immobili all’esterno del cratere, qualora sia dimostrato “un nesso di causalità diretto tra i danni e gli eventi sismici”, il contributo è ugualmente del 100% del costo ammissibile sia per le prime case che per le seconde abitazioni se “ ubicate nei centri storici”. All’esterno dei centri storici per le seconde abitazioni scende al 50% (mentre rimane del 100% per le prime case). Il contributo comprende i costi sostenuti per le opere di pronto intervento e di messa in sicurezza per le indagini e le prove di laboratorio, per le opere di miglioramento sismico o di ricostruzione e per quelle relative alle finiture interne ed esterne connesse agli interventi sulle strutture e sulle parti comuni”. “Le opere ammesse a contributo riguardano le parti comuni dell’edificio, le unità immobiliari che le compongono e le relative pertinenze ricomprese. Sono ammesse a contributo anche le pertinenze danneggiate…esterne all’immobile, quali cantine, autorimesse, magazzini o immobili funzionali all’abitazione o all’’unità produttiva”. Le domande devono essere presentate agli Uffici speciali regionali per la ricostruzione (Usr) entro il 31 dicembre 2017 mediante procedura informatica, ovvero attraverso Pec. “Entro 20 giorni, l’Usr procede all’accertamento dei requisiti per la fruizione del contributo”. In caso di esito positivo, nei successivi 60 giorni l’Usr verifica la conformità dell’intervento alla normativa urbanistica , richiede il controllo a campione sul progetto strutturale, acquisisce il parere della conferenza regionale, propone il rilascio del titolo edilizio, verifica l’ammissibilità al finanziamento dell’intervento, indica il contributo ammissibile”. Il contributo viene erogato dall’istituto di credito prescelto dal richiedente, tra quelli aderenti alla convenzione Cdp-Abi, direttamente all’impresa esecutrice dei lavori ed ai professionisti responsabili della progettazione e direzione dei lavori, in funzione dello stato di avanzamento dei lavori. AL LINK TESTO COMPLETO ORDINANZA.

Data:
12/04/2017

Cercasi urgentemente cuoco/aiuto cuoco per la mensa dell’hotel che fornisce assistenza ai cittadini sfollati del sisma. Località: Lido di Fermo. Via Lungomare Fermano 104, 63900 Lido di Fermo - Fermo (FM)

Data:
12/04/2017
Indirizzo:
Via Lungomare Fermano, Lido Tre Archi, Fermo, FM, Marche, 63822, Italia

Da un’indagine rivolta a tutte le organizzazioni di Protezione civile della Regione Abruzzo, e mirata all’elaborazione di un Piano di comunicazione e formazione della ProCiv regionale, sono emerse l’inadeguatezza o la mancanza di comunicazione tra gli attori del territorio, l’esigenza di definire protocolli e modelli formali e lo scarso coinvolgimento delle associazioni nella fase di redazione del Piano di Protezione Civile comunale.

Data:
12/04/2017

Abbiamo bisogno urgente di antiparassitari per 17 cavalli di una azienda situata in una frazione di Amatrice. Questi cavalli sono usati per fare pet therapy ai bambini e purtroppo due sono deceduti post sisma. Chiunque potesse aiutare questa azienda può contattare sia Emanuela Bignami al 392 7015986 che Francesca Bucefala Bucci al 340 1706776.

Data:
12/04/2017
Indirizzo:

Con la manovra arriva “un fondo per diversi anni di valore annuale di almeno 1 miliardo di euro” per “sia per investimenti per la ricostruzione sia per dare risorse per la ripresa delle attività delle imprese che fanno parte delle zone colpite”. Lo ha confermato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan al termine del Cdm, ricordando che il provvedimento introduce anche “misure che si iscrivono nel capitolo di finanza per la crescita, di semplificazione, di agevolazione amministrativa, di incentivo alla localizzazione in Italia delle imprese, di indirizzo del risparmio verso gli investimenti produttivi”. Il Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina ha messo in rilievo il “via libera oggi in Cdm alle Zone franche urbane nei comuni del terremoto. Zero tasse e contributi per due anni per le attività d’impresa che daranno futuro alle aree colpite dal sisma. Un aiuto concreto a chi vuole continuare a vivere e lavorare in questi territori straordinari”.

Data:
12/04/2017

Un’altra porzione di piazza San Benedetto di Norcia liberata dal vincolo della “zona rossa” imposta dal sisma del 30 ottobre scorso. Il sindaco Nicola Alemanno ha firmato una nuova ordinanza con la quale assottiglia ulteriormente il divieto di transito a persone e mezzi all’interno del centro storico.

Data:
11/04/2017

E’ on-line la piattaforma per la segnalazione dei danni alle opere pubbliche provocati dagli eventi sismici del 2016 e 2017. Gli Enti Pubblici delle regioni Abruzzo, Lazio, Umbria e Marche (quest’ultimi utilizzando gli strumenti di Regione Marche) proprietari di strutture danneggiate dal terremoto, possono comunicare entro il prossimo 18 aprile (ore 18), attraverso la piattaforma accessibile all’indirizzo https://oopp.sisma2016.gov.it, i danni rilevati per i quali intendono chiedere il finanziamento per il ripristino (tutte le opere pubbliche ad eccezione delle scuole).

Data:
11/04/2017

Il ristorante di Monte Cavallo “Il nido dell’aquila” reso inagibile dal sisma, ha riaperto in una struttura di legno di due locali e con un grande spazio esterno

Data:
11/04/2017

Comincia a riprendere forma il tessuto sociale di Fiastra, uno dei comuni del Maceratese più colpiti dal terremoto. Ha riaperto stamattina il minimarket gestito da Vinicio Vallesi e dalla famiglia. Il locale, ospitato nei moduli provvisori acquistati dal Comune, sarà inaugurato a breve insieme al ristorante della famiglia Polverini che in questi giorni sta per essere completato con l’allestimento delle cucine.

Data:
11/04/2017

Alter Ego Studio Legale ha reso disponibile online “OISSA”, il vademecum del terremoto.

Data:
11/04/2017

Ho tre biciclette da bambino, usate ma in buone condizioni. Allego foto.

Data:
08/04/2017
Indirizzo:
Link:

GAS San Salvario pro terre terremotate: un Gruppo di Acquisto Solidale di prodotti tipici di Marche e Umbria, lanciata dalla Circoscrizione 8 della Città di Torino insieme all’Agenzia per lo Sviluppo locale di San Salvario onlus e a Verdessenza, l’ecobottega della sostenibilità, per fornire un aiuto concreto a chi convive da mesi, quotidianamente, con il terremoto. Tre le aziende selezionate l’azienda Scolastici, produttrice di cacio sopravvissano biologico a Pieve Torina, nel Maceratese e due aziende di Norcia, l’azienda di Nello Perla produttrice di farro e legumi (lenticchie e roveja) e l’azienda Sibilla specializzata in marmellate e composte biologiche. Le prenotazioni di legumi, cereali e cacio possono essere effettuate da Verdessenza ecobottega, in via San Pio V n. 20/f entro il 15 aprile e i prodotti arriveranno nelle settimane successive. Per confetture, succhi e composte c’è tempo fino a fine aprile. Maggiori info passando da Verdessenza o chiamando al numero 0118198187.

Data:
07/04/2017

E’ operativa dal 6 aprile la filiale di Nuova Banca Marche ospitata in un container a Visso (Macerata) nell’area attrezzata lungo la strada provinciale 209 Valnerina. Prende il posto delle tre storiche filiali Nuova Banca Marche di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, tutte inagibili.

Data:
07/04/2017

Il 7 aprile, dopo 223 giorni dalla sua istituzione, la Direzione comando e controllo (Di.Coma.C), cioè il sistema di governance dell’emergenza per il terremoto del 24 agosto, terminerà le proprie attività. Si procederà quindi a una rimodulazione dell’articolazione operativa della struttura che prevede comunque la presenza del dipartimento della Protezione Civile nel coordinamento di alcune delle attività in corso, fino alla scadenza dello stato di emergenza prevista il prossimo 19 agosto. Il Di.Coma.C verrà sostituito da una Struttura di missione composta da personale del dipartimento che opererà – prevalentemente da Roma, ma anche da Rieti o sul territorio colpito, secondo necessità – per garantire la continuità amministrativa e il raccordo con le componenti e strutture operative a supporto dei sistemi regionali di protezione civile.

Data:
07/04/2017

Grazie all’aiuto della Siae e di donazioni private, nascono due web radio gemelle, Radio Rossellini a Roma e Radio Battaglia a Norcia, cura degli studenti delle superiori dell’istituto omnicomprensivo ‘Battaglia’ e quelli del ‘Cine Tv Rossellini’.

Data:
07/04/2017

I 68 mila euro raccolti su iniziativa dell’Ordine degli avvocati di Ascoli, verranno utilizzati in parte per l’erogazione di 15 borse di studio di 3.000 euro (45.000euro) da assegnare ad altrettanti studenti universitari di giurisprudenza; il resto della somma andrà agli avvocati del territorio che hanno avuto danni agli studi o alle abitazioni.

Data:
07/04/2017

Duemila euro una tantum agli esercizi commerciali e agli artigiani di Acquasanta Terme che con il terremoto hanno visto azzerare o quasi i propri incassi e rischiano di chiudere per mancanza di clienti. Per accedere al contributo, commercianti e artigiani dovranno dimostrare di aver subito un calo di fatturato pari ad almeno il 40% nel periodo che va dal 24 agosto al 28 febbraio scorsi, paragonato allo stesso periodo degli anni precedenti.

Data:
07/04/2017

Sto svuotando casa in Piemonte e sono disposta ad inviare i seguenti oggetti: 2 materassi singoli, 3 scrivanie, 6 bauli in legno grandi. Oltre a ciò, ho diversi vestiti per donna che vorrei donare. Chiamare al 3409303216 (se è spento inviare un sms e sarete richiamati).

Data:
05/04/2017
Indirizzo:
Via Cairoli, Ovada, AL, Piemonte, 15076, Italia
Link:

Gli enti di Servizio Civile della Regione Lazio si sono riuniti e messi in rete per realizzare progetti a sostegno dei 15 Comuni terremotati della Provincia di Rieti. Diciassette gli enti che hanno riunito le loro competenze e le loro conoscenze del territorio per realizzare 4 progetti in grado non solo di favorire il ritorno delle popolazioni alla normalità ma di farlo grazie al coinvolgimento dei giovani del territorio stesso. I progetti sviluppati riguardano tutti i 4 settori di intervento previsti dal Bando: Assistenza alle fasce deboli, Protezione civile, Educazione e promozione culturale le, Tutela e salvaguardia del Patrimonio artistico e culturale. I progetti, nel complesso, prevedranno il coinvolgimento di 279 giovani che, a breve, potranno presentare la propria candidatura per supportare gli enti nel lavoro di ripresa del territorio colpito dal sisma. Al link tutti i dettaglia sui progetti.

Data:
05/04/2017

Una task force a supporto di veterinari e allevatori per affrontare l’emergenza terremoto. L’Associazione nazionale medici veterinari italiani e Zoetis si alleano e lanciano Re.agire, il progetto che porta aiuti concreti agli allevatori colpiti dal sisma. È infatti un periodo durissimo e difficile è quello che stanno vivendo da alcuni mesi veterinari e allevatori di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo, le regioni del centro Italia colpite al cuore dalle innumerevoli scosse che si sono susseguite dopo il primo violento sisma del 24 agosto 2016.

Data:
04/04/2017

Invitiamo tutte le ditte edili ed artigiane locali a partecipare all’incontro programmato per lunedì 10 Aprile c.a. alle ore 17:00, presso la tensostruttura di Parco Rio, alla presenza del Sindaco Sante Stangoni e dell’Assessore Alessandro Cortellesi per discutere le prospettive future legate alla ricostruzione post sisma. Vi chiediamo gentilmente di pubblicizzare l’incontro e avvisare tutti gli interessati.

Data:
04/04/2017
Indirizzo:
Strada Statale 4 Via Salaria, Acquasanta Terme, AP, Marche, 63095, Italia

Documento operativo pubblicato dal Commissario straordinario alla Ricostruzione sulle procedure di Istruttoria, Controlli e Pagamenti. In particolare la guida è dedicata agli aspetti essenziali dei procedimenti volti alla assegnazione dei contributo per la ricostruzione di abitazioni ed attività produttive per Professionisti, Comuni, Uffici Speciali Regionali ed Istituti di Credito.

Data:
04/04/2017

In vista della situazione di precarietà logistica dei soggetti residenti nei comuni colpiti da eventi sismici, di cui al decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 18 ottobre 2016, n. 244), per tali soggetti, di cui all’allegato 1, il termine di presentazione della domanda, di cui all’art. 7, comma 5 del bando Home Care Premium assistenza domiciliare 2017, è differito alle ore 12 del 6 Aprile 2017.

Data:
04/04/2017

Rivolto a gruppo professionisti - Chef, Barman, Caposala - che in compartecipazione con la proprietà vogliano trasferirsi tra Vercelli e Biella in locale con abitazione. L’annuncio si rivolge a staff che abbia grossa professionalità, cucina “Amatriciana”, con locale inagibile e che voglia impegnarsi in attività similare apportando la propria esperienza.

Data:
04/04/2017
Indirizzo:
Via Roma, Massazza, Biella, Piemonte, 13871, Italia

“E’ in funzione dallo scorso sabato il nuovo Pass (Posto di assistenza socio sanitaria) di Amatrice. La struttura è lunga 33 metri e si sviluppa su 400 metri quadri. E’ composta da otto container espandibili, undici monoblocchi prefabbricati più altri due per i servizi è ed è cablata per la connessione ad internet. Tutte le unità utilizzate sono coibentate e dotate di impianto di riscaldamento e aria condizionata. Si tratta un complesso solido in grado di operare al meglio con qualsiasi condizione atmosferica. Nel Posto di assistenza socio sanitaria sono attive prestazioni presso l’ambulatorio di medicina generale, quello infermieristico, di continuità assistenziale, di diabetologia, cardiologia e pediatria, oculistica. Attivo anche il servizio di assistenza sociale e di sostengo psicologico ed il punto prelievi. Il Pass, allestito nei giorni immediatamente successivi al sisma dello scorso agosto, è gestito dalla Asl di Rieti con il supporto logistico della Protezione civile ed assicura l’assistenza territoriale alle popolazioni colpite dalla calamità. Nella stessa struttura è ospitato il servizio veterinario. Il prefabbricato è stato realizzato dall’Azienda piemontese vincitrice della gara, la Carpenteria Carena srl, per una valore di 537mila ed è stato finanziato con i proventi derivati dalla sottoscrizione regionale a favore delle popolazioni residenti nelle aree colpite dai terremoti. A breve nella struttura saranno attivati il consultorio famigliare, la fisioterapia e un ambulatorio di primo soccorso”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Data:
03/04/2017
Link:

È online il Bando per Borse di Studio destinate agli studenti universitari residenti nei comuni di Amatrice e Accumoli colpiti dal sisma del 24 Agosto. In palio ci sono 20 borse di studio da 1000 euro ciascuna. I fondi raccolti provengono dalle donazioni spontanee pervenute al Rotaract Club Rieti dalla data del 24 Agosto, all’indomani del tragico avvenimento del sisma.

Data:
02/04/2017

Presentate una serie azioni per rilanciare le imprese e il turismo e favorire la ripresa dell’economia nei territori colpiti dal sisma. In particolare il pacchetto di iniziative, da oltre 13 milioni di euro, prevede: Bandi destinati ai comuni per il turismo e la cultura; Sostegno alle attività economiche, con 3 iniziative per un importo totale di 11 milioni; Sostegno per il settore agroalimentare, con 2 iniziative.

Data:
02/04/2017

L’Associazione bancaria italiana rende noto sul proprio sito internet l’elenco delle banche aderenti alla Convenzione ABI-Cdp “Plafond sisma centro Italia”, che potranno erogare i finanziamenti agevolati per la ricostruzione dei territori colpiti dagli eventi sismici che da agosto hanno interessato Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria in attuazione del decreto legge 189/2016.

Data:
02/04/2017

Salve, siamo una piccola azienda artigianale di Preci, per rilanciare l’azienda, abbiamo pensato di allevare dei maiali allo stato brado, quindi abbiamo bisogno di pali in ferro e rete elletrosaldata, chiunque volesse aiutare mi contatti, grazie

Data:
01/04/2017
Indirizzo:
Link:

In arrivo a Norcia 63 casette che verranno consegnate entro Pasqua. Finora sul territorio di Norcia sono state consegnate 38 casette di legno e acciaio: 20 in città e 18 nella frazione di San Pellegrino. I container collettivi installati sono cinque, ognuno può ospitare 48 persone. La nuova scuola elementare verrà inaugurata oggi 31 marzo alle ore 14 e oltre 200 studenti potranno tornare nelle aule. A seguito del terremoto che ha colpito alcune zone del Centro Italia nel 2016, i Soci delle Cooperative di Consumo hanno avviato una spontanea raccolta di fondi per manifestare la loro solidarietà alle popolazioni.

Data:
31/03/2017

La Camera di commercio di Ascoli Piceno scende in campo per aiutare le imprese della provincia, pesantemente colpite dagli effetti del sisma, con due bandi per la concessione di contributi a fondo perduto e in conto capitale. Il primo bando predisposto dalla Camera di Commercio picena riguarda la concessione di contributi in conto capitale alle aziende su finanziamenti bancari finalizzati a sostenere progetti di investimento, per complessivi 70 mila euro. Gli investimenti potranno riguardare le ristrutturazioni edilizie, l’acquisto di macchine, impianti, automezzi strumentali all’attività dell’impresa, mobili, arredi e attrezzature, siti web, brevetti, progetti per il risparmio energetico. Le domande vanno presentate entro il 31 agosto 2017 .Il secondo bando intende invece favorire i processi di internazionalizzazione incentivando, attraverso il sostegno finanziario, la partecipazione alle fiere nazionali e a quelle estere. Sono ammesse a contributo le domande delle imprese per la partecipazione agli eventi fieristici tra il 1 gennaio e il 30 giugno 2017. Il contributo a fondo perduto e copre il 50% dei costi fino a un massimo di mille euro per le Fiere in Italia e di 2 mila euro per le fiere estere. Le domande vanno presentate entro il 17 luglio 2017.

Data:
31/03/2017

L’Ente di previdenza e assistenza della professione infermieristica, ha deciso di non far mancare il proprio contributo nel sostegno ai colleghi professionisti che risiedono e lavorano nelle aree colpite dal terremoto, nell’Italia centrale. Sono stati, infatti, stanziati 5.000 euro per ciascuno dei collegi Ipasvi (ordine degli infermieri) di Ancona, Ascoli Piceno, Chieti, Fermo, L’Aquila, Macerata, Perugia, Pescara, Rieti e Teramo, affinché la somma venga usata per promuovere azioni in favore dello sviluppo della libera professione infermieristica, con particolare riferimento ai giovani che la esercitano.

Data:
31/03/2017

Offriamo manodopera non specializzata e collaborazione domestica nel periodo dal 22 al 25 aprile ad Amatrice e zone limitrofe essendo disposti a recarci sul posto con la nostra auto. Contattateci allo 0239560956.

Data:
30/03/2017
Indirizzo:
Link:

(aun) – perugia, 25 mar. 017 - “Abbiamo concluso proprio in questi giorni anche il percorso per l’individuazione delle soluzioni idonee alla delocalizzazione temporanea delle attività commerciali e della quasi totalità dei ristoranti-bar del centro di Norcia”. Ad annunciarlo è il vicepresidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, che ha sempre partecipato e coordinato le riunioni dedicate a questo delicato settore. Il vicepresidente ha sottolineato con soddisfazione come “a questa soluzione, alla quale hanno lavorato i funzionari della Regione ed i tecnici dell’Ufficio Speciale per la ricostruzione ed alla quale si è addivenuti dopo una fattiva concertazione con i commercianti interessati nonché attraverso una preziosa collaborazione con le Associazioni di categoria, prevede la collocazione di moduli di diverse metrature a ridosso delle mura cittadine in maniera tale da poter rimanere in contatto con la parte turistica della città. Tali soluzioni, strutturalmente armoniche al contesto nel quale saranno inserite, permetteranno la delocalizzazione di 35 attività commerciali e 7 ristoranti-bar che, a seguito dell’espletamento delle procedure relative alla fornitura, potranno riprendere in tempi ragionevoli la propria attività”. “Alcune imprese – ha aggiunto Paparelli - inoltre avevano già provveduto a delocalizzare le proprie attività utilizzando le altre due modalità prevista nell’apposita Ordinanza del Commissario per la ricostruzione e cioè affitto di altra struttura o posa in opera di una propria struttura su un terreno nelle proprie disponibilità”. “Ora – ha concluso il vicepresidente -, dopo il periodo necessario per il dimensionamento del fenomeno, si sta provvedendo all’individuazione delle soluzioni di delocalizzazione in aree pubbliche per dare soluzione a tutte le attività che hanno scelto questa opzione (oltre alle 25 commerciali ed ai 7 ristoranti-bar del centro storico di Norcia ci sono altri 2 ristoranti-bar, 15 attività produttive/artigianali, 5 attività economiche ubicate nelle frazioni e 25 attività commerciali di Castelluccio)”. La delocalizzazione delle attività commerciali del centro storico di Norcia segue quella già individuata per le attività professionali nei primi giorni di marzo e che consentirà, anche in questo caso dopo l’espletamento delle procedure relative alla fornitura, una rapida ripresa del proprio lavoro a 25 professionisti operanti in diversi settori (tecnici, medici, avvocati, commercialisti).

Data:
30/03/2017
Indirizzo:
Piazza San Benedetto, Casa Coletti, Norcia, PG, UMB, 06046, Italia

Il progetto “Una Ludoteca per VISSO” sarà realizzato grazie alla bioedilizia di Rama Energy, alla progettazione dello STUDIO BEDEA, alla passione degli amici di Capriolo e alla partecipazione degli Irriducibili VISSO. Nella ludoteca saranno riuniti i numerosi libri raccolti grazie al progetto Futuro Infinito, mentre una area giochi all’esterno verrà allestita grazie ai finanziamenti del Comune di Ticineto. Il tutto con il patrocinio del Comune di Visso.

Data:
30/03/2017

#Pescara. Sono stati prorogati al 10 aprile prossimo i termini per la presentazione delle domande di sostegno alle stalle colpite dal sisma per le perdite di reddito degli allevatori. Lo rende noto Coldiretti Abruzzo nel sottolineare che le misure straordinarie sono fissate in 400 euro/capo bovino, 60 euro/capo ovi caprino, 20 euro/capo per suino e 45 euro/capo per le scrofe e 100 euro/capo ad equino.

Data:
30/03/2017

#Castelluccio, la semina della lenticchia è salva. Entro il fine settimana partiranno le operazioni necessarie per la semina della lenticchia di Castelluccio. I mezzi, le sementi e tutto il resto passeranno per la galleria di Forca Canapine.

Data:
30/03/2017

A partire dal giorno 27 Marzo, al fine di effettuare lavori all’interno dell’attuale struttura comunale, nonché disporre le necessarie attività per il trasferimento di alcuni uffici nel vicino modulo prefabbricato donato dalla Società MetroC, alcuni uffici rimarranno chiusi al pubblico.

Data:
29/03/2017

Dispongo di varie attrezzature per bimbi in ottime condizioni tra cui culla in legno - culla da capeggio - box - sediolone - tiralatte - scalda bottiglina - marsupio - vari giocattoli. Usate dai miei figli ma in ottime condizioni. Invio foto 3920744527

Data:
29/03/2017
Indirizzo:
Link:

Sono state prorogate al 30 Settembre 2017 le esenzioni in sanità per tutti i cittadini residenti nei Comuni marchigiani colpiti dal sisma. Il termine iniziale del 30 Aprile è stato prorogato di 5 mesi per sostenere chi effettivamente ha subito dei danni, ossia tutti coloro che hanno una casa dichiarata inagibile o che hanno fatto richiesta di un sopralluogo. Tutti gli interessati, dunque, entro la fine di aprile dovranno rivolgersi agli sportelli dedicati dell’Area Vasta di competenza per provvedere al rilascio dell’autocertificazione che contenga la dichiarazione di inagibilità o l’avvenuta richiesta di verifica di agibilità. Agli stessi sarà consegnato un tesserino di esenzione.

Data:
28/03/2017

Da oggi, se avete tra i 18 e i 40 anni e volete intraprendere un’attività in campo agricolo o acquistare un’azienda di settore, potete ottenere mutui agevolati: 65 milioni di euro a disposizione, di cui 5 milioni destinati esclusivamente a chi avvia un’impresa nei comuni colpiti dal terremoto nel 2016. Per presentare le domande c’è tempo fino al 12 maggio e potete farlo a questo link sul sito di Ismea: http://bit.ly/1Os7dhX.

Data:
28/03/2017

L’8 ed il 9 Aprile daremo vita a due iniziative importanti ad Amatrice e Norcia, in cui presenteremo e distribuiremo gratuitamente il Vademecum sul Terremoto in Centro-Italia. Si tratta di un manuale in cui si cerca di spiegare, in parole semplici, la disciplina riguardante le diverse fasi degli interventi: -Fase Post Emergenziale (Cas, sospensione mutui, perizie di vulnerabilità); -Fase dei Container e delle Casette di legno; -Fase della Ricostruzione, con particolare riguardo alle problematiche legate al contributo ad esso destinato in cui si prevede la necessità che il terremotato stipuli un contratto di finanziamento con le banche. (Qui la denuncia su tale aspetto http://www.alterego.studio/inchiesta-terremoto-1/ ) Per ogni aspetto verrà non solo spiegata la normativa ma anche le criticità della stessa per capire insieme come porvi rimedio. Si tratta di un lavoro importante, svolto in collaborazione con Brigate di Solidarietà Attiva e Scossa Solidale la cui attività di sostegno a favore delle popolazioni terremotate sarà presentata nel documentario “Non Tremare”. Si tratta di due momenti fondamentali di lavoro e condivisione. Necessari affinché nessuno si senta solo. Necessari affinché si possa realmente realizzare la salvaguardia dei diritti dei terremotati e delle comunità territoriali.

Data:
28/03/2017
Indirizzo:
Piazza Cacciatori del Tevere, Casalene, Amatrice, RI, Latium, 02012, Italien

In questi giorni molti di coloro che hanno inserito offerte di aiuto sul sito di TerremotoCentroItalia stanno ricevendo false email in lingua inglese provenienti dall’account baby4ulove@hotmail.com. Nelle email si chiedono ulteriori informazioni sulla persona che ha inserito la segnalazione. Questo il testo: “Hello, Am Christelle by name, I saw your email on terremotocentroitalia.info and wish to get more details about you. Write me for more introduction. Regard, Christelle”. Invitiamo chiunque riceva questa email a non rispondere e a cestinare il messaggio. Grazie.

Data:
23/03/2017
Link:

A seguito dell’accordo sottoscritto il 22 marzo tra i sindaci dei Comuni di Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera, il presidente della Provincia di Macerata e Autostrade per l’Italia, quest’ultima provvederà a proprio carico alla progettazione ed esecuzione di lavori per la messa in sicurezza e il ripristino della viabilita’ locale per circa 13 chilometri lungo la Strada Provinciale 130 nel comune di Ussita, per quasi 15 chilometri sulla Strada Prvinciale 136 a Castelsantangelo sul Nera e per circa un chilometro lungo le arterie comunali intorno a Visso. “Con questa iniziativa – ha spiegato l’Amministratore Delegato di Atlantia e Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci – vogliamo fornire il nostro contributo alle popolazioni colpite dal sisma e non abbandonare un territorio che e’ patrimonio di tutto il Paese”.

Data:
23/03/2017

Il ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, a margine di un evento organizzato a Pescara annuncia di star lavorando costantemente per sostenere l’agricoltura nelle zone del cratere. L’impegno economico complessivo ammonta a 35 milioni di euro; il 23 marzo la prima tranche di pagamenti degli aiuti straordinari diretti agli allevatori, anche dell’Abruzzo.

Data:
23/03/2017

Il giorno 22 marzo, il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, a seguito dei danni provocati dagli eventi sismici, ha emanato 12 nuove ordinanze di sgombero che portano il totale dei provvedimenti a 985. Interessati edifici a Sardinara, e nelle palazzine di proprietà Ater di Putignano e Frondarola. Le famiglie interessate sono in totale 12, 9 delle quali residenti negli alloggi Ater. I nuclei familiari che oggi si sono recati presso l’Ufficio Attivita’ Sociali per la scelta della destinazione sono stati 14; tutti hanno optato per l’autonoma sistemazione.

Data:
23/03/2017